Nuove fotocamere compatte Lumix da Panasonic

Nuove fotocamere compatte Lumix da Panasonic

di Andrea Bai, pubblicata il

“Panasonic annuncia in occasione del PMA sette nuove fotocamere compatte aggiornando in complessivo 4 linee di prodotti”

Anche Panasonic annuncia in anticipo rispetto all'apertura del PMA l'aggiornamento delle linee delle proprie macchine fotografiche compatte, introducendo complessivamente sette nuovi modelli su quattro serie della famiglia Lumix.

La serie LZ vede l'ingresso dei modelli Lumix DMC-LZ8 e DMC-LZ10 rispettivamente, come il nome stesso suggerisce, da 8,1 e 10,1 megapixel effettivi di risoluzione. Su tutti e due i modelli viene utilizzato un display LCD da 2,5 pollici con risoluzione di 230mila punti.

Nel caso del modello DMC-LZ8 abbiamo un sensore CCD a 1/2,5" e ottica zoom 5x da 32-160mm equivalente al formato 35mm. Il modello DMC-LZ10 è invece equipaggiato con un sensore CCD da 1/2.33" e un modulo ottico zoom 5x con focale di 30-150mm.

Per entrambe il range di sensibilità va da 100 ISO a 1600 ISO, con possibilità di usufruire della modalità High Sensitivity che abilita il range, in via automatica da 1600 ISO a 6400 ISO. Presente inoltre un quantitativo di memoria interna pari a 50MB.

Panasonic Lumix DMC-LZ8 e Lumix DMC-LZ10 saranno disponibili già dal mese di febbraio, ad un prezzo suggerito di 179,95 dollari e di 249,95 dollari.

Per quanto riguarda la serie FS abbiamo anche in questo caso l'arrivo di due modelli, Lumix DMC-FS5 e DMC-FS20: sono entrambe soluzioni con risoluzione di 10,1 megapixel ed equipaggiate con sensore LCD da 1/2,33".

Entrambe adottano un'ottica zoom 4x con focale di 30-120mm e permettono di sfruttare lo stesso range di sensibilità già descritto per i modelli poc'anzi citati. La differenza tra DMC-FS5 e DMC-FS20 è determinata dal display LCD: una unità da 2,5 pollici nel primo caso e da 3,0 pollici nel seocndo caso, entrambe però con risoluzione di 230mila punti. Dal punto di vista dello storage si segnala la presenza di 20MB di memoria embedded.

Anche i nuovi modelli della serie Lumix FS saranno disponibili a partire da febbraio, con un prezzo di 249,95 Dollari per il modello DMC-FS5 e di 299,95 Dollari per il modello DMC-FS20

Due novità anche per la serie Lumix TZ, con i modelli DMC-TZ4 e DMC-TZ5. Si tratta di soluzioni rispettivamente equipaggiate con sensore CCD 1/2,5" da 8,1 megapixel e con sensore CCD 1/2,33" da 9,1 megapixel.

Entrambe le macchine dispongono di un'ottica zoom 10x con lunghezza focale da 28 a 280 millimetri; il modello DMC-TZ4 è provvisto di un display LCD da 2,5 pollici con risoluzione di 230mila punti mentre invece il modello DMC-TZ5 può vantare un display da 3 pollici con ben 460mila punti.

Per entrambe si sottolinea la presenza di 50MB di memoria interna. DMC-TZ4 sarà commercializzata ad un prezzo di 299,95 Dollari, mentre DMC-TZ5 verrà proposta al prezzo di 349,95 dollari. Entrambe dovrebbero giungere sul mercato a partire dal mese di Marzo.

Una sola novità per la famiglia Lumix FX, con il modello DMC-FX35. Si tratta di una macchina fotografica con sensore CCD da 1/2,33" capace di una risoluzione di 10,1 megapixel e provvista di un'ottica zoom 4x con focale di 25-100mm.

Il display che equipaggia la Lumix DMC-FX35 è di 2,5 pollici con risoluzione di 230mila pixel. Sono inoltre presenti anche in questo modello 50MB di memoria interna. La fotocamera DMC-FX35 sarà disponibile a partire dal mese di marzo ad un prezzo di 349,95 dollari.

Tutte le nuove macchine fotografiche presentate oggi da Panasonic fanno uso di schede Secure Digital, Secure Digital High Capacity oppure MultiMedia Card. Per maggiori informazioni riguardo alle funzionalità software delle macchine presentate rimandiamo ai comunicati stampa ufficiali di Panasonic:

-Panasonic Lumix DMC-LZ8 e DMC-LZ10
-Panasonic Lumix DMC-FS5 e DMC-FS20
-Panasonic Lumix DMC-TZ4 e DMC-TZ5
-Panasonic Lumix DMC-FX35


Commenti (27)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Haran Banjo pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:26
Sensore CCD a 1/2,5", sensore CCD a 1/2,33", millemila pixel...
BAH!
Commento # 2 di: DeathNote pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:37
Orribili.. molto meglio le sony!
Commento # 3 di: R.Raskolnikov pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:39
Io non capirò mai perchè una casa come Leica fa obiettivi per compatte, ed una casa come Zeiss li fa per cellulare. Vabbè i soldi, però....
Commento # 4 di: the_joe pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:46
Originariamente inviato da: R.Raskolnikov
Io non capirò mai perchè una casa come Leica fa obiettivi per compatte, ed una casa come Zeiss li fa per cellulare. Vabbè i soldi, però....


A parte che nessuna delle 2 fa gli obiettivi di cui parli, ma si limitano a partecipare alla progettazione, in pratica si limitano a mettere il marchio o poco più......

Zeiss ha ri-messo in catalogo anche alcune chicche per le reflex SONY con cui ha una collaborazione anche per le compatte e NIKON a fuoco manuale
Commento # 5 di: cristt pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:53
le più interessanti mi sembrano le TZ
Commento # 6 di: Tetsujin pubblicato il 30 Gennaio 2008, 17:57
Interessante la TZ con zoom 10x.

Una domanda: che incremento da, in termini di qualità fotografica, un sensore 1/2.33" invece di 1/2,5"?
I benefici sono apprezzabili solo da un occhio particolarmente allenato?
Commento # 7 di: the_joe pubblicato il 30 Gennaio 2008, 18:09
Originariamente inviato da: Tetsujin
Interessante la TZ con zoom 10x.



La TZ con zoom 10x è già prodotta da diversi anni, quello che cambia ogni volta è il numero di pixel e non è certo un vantaggio.....purtroppo.

Una domanda: che incremento da, in termini di qualità fotografica, un sensore 1/2.33" invece di 1/2,5"?
I benefici sono apprezzabili solo da un occhio particolarmente allenato?


FUFFA.....

A questi livelli di dimensioni dubito che le differenze possano essere visibili anche strumentalmente altro che ad occhio
Commento # 8 di: R.Raskolnikov pubblicato il 30 Gennaio 2008, 18:18
@the_joe

se si limitano a mettere il marchio o poco più...è ancora più inspiegabile. Una volta bastava leggere Zeiss ed erano sicuramente lenti eccezionali (o quasi)...ora è un po' diverso. Mah...
Commento # 9 di: the_joe pubblicato il 30 Gennaio 2008, 18:25
Originariamente inviato da: R.Raskolnikov
@the_joe

se si limitano a mettere il marchio o poco più...è ancora più inspiegabile. Una volta bastava leggere Zeiss ed erano sicuramente lenti eccezionali (o quasi)...ora è un po' diverso. Mah...


La cosa è alquanto più complessa, entrambe le case Leica e Zeiss hanno da tempo intrapreso una collaborazione stretta con Sony e Panasonic e specie nel caso di Leica, ha avuto anche indietro una buona spinta per quanto riguarda le proprie macchine digitali, Zeiss da parte sua non è mai stata direttamente produttrice di apparecchi fotografici in tempi recenti quindi come produttrice "universale" ha colto al volo le varie occasioni che il mercato le ha offerto, da sempre in pratica ha agito come costruttrice conto terzi, cosa che Leica non aveva mai fatto prima......

Alla fine non ci vedo niente di male anzi...
Commento # 10 di: licarus pubblicato il 30 Gennaio 2008, 18:58
anch'io avevo approfondito la storia delle lenti leica quando dovevo comprare la mia compattona. leggendo parecchie recensioni sulle panasonic con lenti leica veniva fuori che le lenti erano veramente buone (parlo della fz-50), identiche a quelle del modello v-lux 1, cambiava il software essenzialmente. alla fine ho scelto una fuji perché con meno megapixel reggeva meglio gli iso, ma ricordo che le recensioni dicevano che l'ottica panasonic era migliore e si vedeva che era "made in leica".
riguardo a zeiss invece non saprei.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor