Nuova fotocamera reflex Sony Alpha DSLR-A700

Nuova fotocamera reflex Sony Alpha DSLR-A700

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Sony aggiunge una seconda reflex nel proprio listino, modello Alpha DSLR-A700, che adrà a posizionarsi su una fascia di mercato superiore rispetto alla nota Alpha DSLR-A100. Molte le novità, che andremo ad esporre in questo focus”

Sony

Sony

Sony salta qualche numero e, dopo la ben nota reflex DSLR-A100, ecco arrivare il nuovo modello DSLR-A700, destinato ad accontentare un'utenza più esigente. Siamo di fronte ad un modello decisamente ben fatto, a partire dallo chassis in lega di magnesio, oltre al nuovo sensore da 12,2 Megapixel Exmor CMOS in formato APS-C. Partiamo dunque da questa importante novità, che promette immagini nitide e molto meno soggette al rumore rispetto alla concorrenza, sia interna che di altri produttori.

La motivazione che sta alla base di un'affermazione così importante la si trova in un nuovo modo di processare il segnale da parte del sensore stesso. Per la prima volta in assoluto su una fotocamera reflex digitale, il sensore CMOS Exmor effettua la conversione A/D sfruttando componenti dedicati, posizionati a distanza ravvicinata da ogni matrice di elementi del sensore. L’eliminazione del rumore analogico, effettuata prima della conversione A/D, è completata da un’ulteriore fase di riduzione del rumore, a livello del microprocessore BIONZ, applicata ai segnali già digitalizzati.

Un processo di riduzione del rumore in due stadi dunque, tanto da far dichiarare a Mr. Phil Lubell, marketing manager del settore delle fotocamere digitali di Sony Electronics “These digital signals are virtually immune to external noise and interference.” Tutto da verificare ovviamente, ma le premesse sono davvero molto interessanti.

Ritroviamo anche sulla nuova nata lo stabilizzatore a livello del sensore ed il sistema anti-polvere, mentre si fa accenno ad un sistema anti-polvere ed umidità anche per lo chassis esterno. Una sorta di "tropicalizzazione" del corpo macchina insomma, anche se attendiamo conferme direttamente dai colleghi attualmente alla presentazione ufficiale per la stampa.

Ci limiteremo dunque ad esporre brevemente le caratteristiche salienti, partendo dalla presenza del pentaprisma, di una porta HDMI per visualizzare le immagini in alta definizione sui televisori BRAVIA (speriamo non solo), doppia ghiera di controllo tempi e diaframmi, display LCD da 3” da ben 921.000 pixel , 11 punti di messa a fuoco, tempi di scatto fino ad 1/8000 di secondo e raffica di 5 fps.

Proprio sulla messa a fuoco Sony sembra aver concentrato molti dei propri sforzi, anche in virtù dei problemi riscontrati in alcuni ambiti con il modello DSLR-A100. La nuova DSLR-A700 memorizza immagini sia su MemoryStick che su CompactFlash, confermando dunque le scelte fatte con il modello di precedente generazione.

Le premesse per assistere ad un balzo in avanti nel settore delle reflex digitali da parte di Sony ci sono tutte. Avremo modo di parlare in modo molto più approfondito in un report che pubblicheremo nel corso della prossima settimana, dove non mancheranno indicazioni di prezzi, disponibilità e con buona probabilità, qualche scatto.


Commenti (22)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: schwalbe pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:21
Peccato che hanno imbruttito la linea Minolta.
Sembra un fuoristrada!
Commento # 2 di: spetro pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:27
Caspita: quasi 1MPixel di display

Interessante il discorso sul rumore, ma tutte lo promettono. Aspettiamo fiduciosi di vedere qualche prova
Commento # 3 di: continuiamocosì pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:32
sensore e display mi ricordano quelli della D300 della Nikon ;-)
Commento # 4 di: ]Rik`[ pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:35
che bella bestiola, chissà i prezzi però...
Commento # 5 di: Mparlav pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:49
Penso che si porrà nella fascia di prezzo della Canon 40D appena annunciata.
Imho intorno ai 1000-1100 euro solo corpo.



Commento # 6 di: marklevi pubblicato il 06 Settembre 2007, 12:52
chissà quante funzioni hanno levato rispetto alla nikon d300... già se le mancasse il fantastico AF a 51pti con color tracking varrebbe almeno 300€ in meno...
Commento # 7 di: (IH)Patriota pubblicato il 06 Settembre 2007, 13:07
Mancano 40 punti AF ma c'è il centrale a quadrupla sensibilita' che non ancora capito a cosa serve ma non fa niente (mai sentito nessuno lamentarsi per imprecisione o lentezza del punto AF centrale di qualsiasi macchina ).

Vediamo come va ma 12mpix su APS-C imho restano troppi

Ciauz
Pat
Commento # 8 di: pin_head pubblicato il 06 Settembre 2007, 14:07
spetro, il display NON è da 1 megapixel.. la risoluzione è 640*480 (che è già altissima di per sè su un display da 3 pollici), quindi 0,3 mega.
i furboni che vendono display o che li piazzano sui loro prodotti dichiarano solo il numero di elementi RGB, e moltiplicano x 3 il numero di pixel effettivi
Commento # 9 di: Iko.Pat pubblicato il 06 Settembre 2007, 14:16
Originariamente inviato da: (IH)Patriota
Mancano 40 punti AF ma c'è il centrale a quadrupla sensibilita' che non ancora capito a cosa serve ma non fa niente (mai sentito nessuno lamentarsi per imprecisione o lentezza del punto AF centrale di qualsiasi macchina ).

Vediamo come va ma 12mpix su APS-C imho restano troppi

Ciauz
Pat


la seconda croce si attiva solo con lenti che permettono f2.8 o aperture maggiori e serve essenzialmente per garantire una precisione maggiore nel caso di macro (da questo punto di vista ottimo anche il poter depotenziare il motore di af per minimizzare errori di messa a fuoco)

anche per me 12mega son troppi su aps-c però il rumore sembra essere veramente ottimo
http://www.cameralabs.com/reviews/S...700/noise.shtml
guarda qua siamo vicini alla 5d di canon
Commento # 10 di: (IH)Patriota pubblicato il 06 Settembre 2007, 14:48
Originariamente inviato da: Iko.Pat
la seconda croce si attiva solo con lenti che permettono f2.8 o aperture maggiori e serve essenzialmente per garantire una precisione maggiore nel caso di macro (da questo punto di vista ottimo anche il poter depotenziare il motore di af per minimizzare errori di messa a fuoco)

anche per me 12mega son troppi su aps-c però il rumore sembra essere veramente ottimo
http://www.cameralabs.com/reviews/S...700/noise.shtml
guarda qua siamo vicini alla 5d di canon



Che siano un vantaggio sulla carta non c'è dubbio , nella pratica pero':

-non mi pare esistano lenti macro piu' veloci di F2.8
-in macro gia' la pdc cortissima è un problema (molti usano le lenti ben diaframmate con flash anulari o accrocchi a piu' flash) e raramente si vanno ad usare le lenti TA (si cerca la massima nitidezza di quel poco che e' a fuoco)
-per altri scopi (ad esempio ritratti) con lenti particolarmente veloci (F2.0 o piu' veloci) usare lo spot centrale e ricomporre è un suicidio perchè seghi completamente la messa a fuoco.

Va da se' che meglio averlo che non averlo un punto af a doppia precisione ma essendo limitato solo al centrale si ne ridimensiona notevolmente l' utilita' .

Riguardo al rumore preferisco aspettare di vedere degli scatti , dai primi test online spacciavano la Canon 1DMKIII addirittura uno stop piu' bella della 5D salvo poi decretare che la 5D (vetusta aggiungerei ) è ancora un pelino migliore (test personali con entrambi i modelli in mano ).

Spero di vederla presto all' opera

Ciauz
Pat
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor