Non solo narcisista: chi pubblica troppi selfie è anche un potenziale psicopatico

Non solo narcisista: chi pubblica troppi selfie è anche un potenziale psicopatico

di Nino Grasso, pubblicata il

“Da qualche anno è un neologismo ampiamente diffuso fra i giovani: il selfie ha conquistato le masse, ma il suo abuso potrebbe essere dovuto a motivazioni ben più profonde secondo la Ohio State University”

"Questo tipo non deve essere normale", quante volte lo abbiamo pensato di fronte al profilo su Facebook di un nostro amico pieno di autoscatti o immagini personali? Ed in effetti non avevamo tutti i torti a pensarlo. A dare adito alle nostre riflessioni ci viene incontro un nuovo studio condotto dalla Ohio State University, che rivela il quadro dell'accanito pubblicatore di selfie: è un narcisista, e questo era ovvio, e potenzialmente uno psicopatico.

Lo studio è stato realizzato analizzando le risposte di 800 uomini fra i 18 e i 40 anni su una serie di questionari su comportamenti anti-sociali e sull'auto-oggettivazione. Durante le ricerche condotte dai ricercatori dell'Università, si è scoperto che chi è solito pubblicare molte foto di sé, fra gli uomini, ha ottenuto i valori più elevati nelle misure relative a narcisismo e psicopatia.

Inoltre, gli uomini che solitamente usano modificare i propri "selfie" hanno ottenuto un valore ancora più elevato per quanto riguarda il narcisismo e l'auto-oggettivazione, ma non quelli relativi alla psicopatia: "Non sorprende che gli uomini che pubblicano molti selfie dopo averli modificati siano più narcisisti, ma è la prima volta che questo viene confermato da uno studio", ha detto Jesse Fox, autrice principale dell'analisi per l'Università.

"La scoperta più interessante è che chi pubblica molte immagini di sé sui social ha ottenuto un punteggio più alto della norma su altre caratteristiche anti-sociali, come la psicopatia, e sono più inclini all'auto-oggettivazione". Modificare con filtri o software specifici le immagini ottenute non è un comportamento tipico del potenziale psicopatico: "I risultati hanno un senso perché la psicopatia è caratterizzata dall'impulsività", ha specificato l'autrice dello studio.

"Scattano il selfie e lo pubblicano subito online. Vogliono vedersi senza perdere tempo in modifiche". Il tratto che identifica chi modifica i selfie prima di pubblicarli è invece l'auto-oggettivazione, ovvero la caratteristica di chi si giudica soprattutto per l'apparenza e non per altri tratti positivi. Si tratta di una caratteristica rara negli uomini eterosessuali e che potrebbe condurre a risultati "terribili", secondo l'autrice.

"Sappiamo bene che l'auto-oggettivazione porta ad un sacco di cose terribili, come depressione e disturbi alimentari", dice Fox. "Con la diffusione dei social network, si è sempre più preoccupati del proprio aspetto fisico. Ciò significa che l'auto-oggettivazione può diventare un problema importante per gli uomini, così come per le donne". Sebbene lo studio abbia analizzato solo esponenti maschili, infatti, Fox ha specificato che il problema è più che vivo anche nelle donne.

Il sondaggio naturalmente non conclude dicendo che chi pubblica molti selfie rappresenta una minaccia per la società o un potenziale criminale, ma che il punteggio degli stessi su potenziali attitudini anti-sociali, come quelle descritte, è solo statisticamente più elevato rispetto a un valore normale.


Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Notturnia pubblicato il 13 Gennaio 2015, 09:45
credo che sia l'opposto.. chi era egocentrico o narcisista pubblica più selfie di chi non lo era prima di questa moda..
dubito siano i selfie la causa ma semplicemente un nuovo modo di mettersi al centro dell'attenzione che prima i narcisisti non avevano..
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:01
Originariamente inviato da: Notturnia
credo che sia l'opposto.. chi era egocentrico o narcisista pubblica più selfie di chi non lo era prima di questa moda..
dubito siano i selfie la causa ma semplicemente un nuovo modo di mettersi al centro dell'attenzione che prima i narcisisti non avevano..


Quoto

E nei narcisisiti includerei anche quelli che pubblicano, oltre ai selfie, tutto quello che fanno (ho fatto questo, ho fatto quello, mi sento così, mi sento cosà, oggi mangio la pasta col sugo, domani vado ad escort, ecc ecc ecc).
Commento # 3 di: nickmot pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:24
#ahmanonèlercio


Scusate, ma qualcuno doveva farlo.
Commento # 4 di: Eraser|85 pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:27
Originariamente inviato da: Notturnia
credo che sia l'opposto.. chi era egocentrico o narcisista pubblica più selfie di chi non lo era prima di questa moda..
dubito siano i selfie la causa ma semplicemente un nuovo modo di mettersi al centro dell'attenzione che prima i narcisisti non avevano..


this.

Che poi attenzione, non è che se uno si fa un autosgatto è automaticamente uno psicopatico con la mania dei selfie. Ci sono tante occasioni in cui vale la pena di ricordare il momento immortalandolo con una foto. Ma da qui a postare la stessa faccia da 10 volte la settimana (o al giorno.. dipende dalla gravità della patologia) ce ne passa...
Commento # 5 di: Bivvoz pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:29
Se stiliamo l'elenco dei comportamenti che secondo alcuni indicano la possibilità di essere psicopatici il 100% della popolazione mondiale è a rischio.
Quindi che questo o quel comportamento siano a rischio vuol dire meno di niente.
Commento # 6 di: Eress pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:32
Secondo me questi selfiesti sono tutti psicopatici.
Commento # 7 di: Eress pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:35
Originariamente inviato da: roccia1234
E nei narcisisiti includerei anche quelli che pubblicano, oltre ai selfie, tutto quello che fanno (ho fatto questo, ho fatto quello, mi sento così, mi sento cosà, oggi mangio la pasta col sugo, domani vado ad escort, ecc ecc ecc).

Anche questi psicopatici, più spesso minus habens.
Commento # 8 di: ironman72 pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:36
Originariamente inviato da: Eraser|85
this.

Che poi attenzione, non è che se uno si fa un [COLOR="Red"][SIZE="2"]autosgatto[/SIZE][/COLOR] è automaticamente uno psicopatico con la mania dei selfie. Ci sono tante occasioni in cui vale la pena di ricordare il momento immortalandolo con una foto. Ma da qui a postare la stessa faccia da 10 volte la settimana (o al giorno.. dipende dalla gravità della patologia) ce ne passa...


Dici questa? http://lokwi.com/upl/1391.jpg
Commento # 9 di: PHØΞИIX pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:39
Beh dai è sensato farsi 10 selfie al giorno.. Ad ogni ora la barba mi cresce di 0.02 mm ed io ci tengo a farlo sapere ai miei amici di Facebook e ai miei follower di Twitter e Instagram!

...
...
...

Commento # 10 di: Eraser|85 pubblicato il 13 Gennaio 2015, 10:41
Originariamente inviato da: ironman72


ovviamente era voluta la battuta ironica Però intendevo più che altro questo :P
Link ad immagine (click per visualizzarla)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor