Nikon presenta le due nuove compatte Coolpix A100 e A10 (alimentata a batterie stilo AA)

Nikon presenta le due nuove compatte Coolpix A100 e A10 (alimentata a batterie stilo AA)

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Due nuovi modelli di fotocamere compatte vanno ad arricchire il listino Nikon proprio in questi giorni: si tratta del modelli CoolpIx A100 e A10, punta e scatta con alcune caratteristiche interessanti come ad esempio l'alimentazione a batterie stilo AA per il modello A10 ”

Sono due i nuovi modelli di fotocamere compatte presentate da Nikon proprio in questi giorni; Coolpix A100 e Coolpix A10 sono due punta e scatta compatte che fanno della semplicità d'uso la propria caratteristica principale, senza rinunciare a qualche accorgimento tecnico interessante.


Nikon Coolpix A100

Nikon Coolpix A100 vanta un sensore CCD da 20,1Mpixel e si distingue per il peso di soli 119 grammi (più o meno come uno smartphone), che comprendono sia la scheda SD che la batteria. L'ottica spazia fra i 26mm e i 130mm se rapportati al formato pieno, con un fattore di zoom ottico 5X se si preferisce utilizzare questa nomenclatura. Previsto come in quasi tutte le compatte anche lo zoom digitale, che porta l'escursione focale a 10x. Non è prevista la stabilizzazione ottica ma è presente quella elettronica, nella forma di un algoritmo particolare pensato per ridurre comunque l'effetto mosso.

E' una fotocamera pensata per chi non vuole pensieri o complicazioni in fase di scatto: Scelta soggetto AF, per esempio, permette di individuare il soggetto principale senza che ci si debba pensare molto. Presenti inoltre dodici effetti di ritocco da applicare agli scatti: ce ne sono di vari tipi come Ombretto, Mascara o Cipria, o anche per minimizzare le borse sotto gli occhi. Non manca un tasto di scelta rapida per avviare le riprese video, disponibili nel formato HD 720p.


Nikon Coolpix A10

Nikon Coolpix A10 è dotata del medesimo gruppo ottico, e le differenze vanno trovate nell'adozione di un sensore CCD da 16Mpixel e nell'adozione di batterie stilo AA sul fronte alimentazione. Si tratta di una scelta con i propri vantaggi: considerando il target di utilizzo, che di certo non fa della fotografia la propria passione primaria, può capitare spesso di dimenticarsi di caricare la batteria. Ecco quindi che può tornare utile la possibilità di utilizzare le normali batterie stilo, reperibili ovunque, per evitare di portarsi dietro un inutile oggetto scarico.

Anche in questo caso esistono aiuti per il fotografo occasionale: Timer sorriso scatta la foto quando rileva un soggetto che sorride, mentre Verifica occhi aperti visualizza un messaggio di avviso in presenza di un soggetto con gli occhi chiusi. Prezzi non ancora disponibili.


Commenti (29)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 15 Gennaio 2016, 14:11
ma hanno ancora mercato queste scatolette?
Pensavo che ormai gli smartphone avessero rastrellato completamente questo tipo di mercato.
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 15 Gennaio 2016, 14:17
Lo credevo anche io...
Evidentemente c'è sempre qualcuno che le prende...
Commento # 3 di: GTKM pubblicato il 15 Gennaio 2016, 14:25
Originariamente inviato da: demon77
ma hanno ancora mercato queste scatolette?
Pensavo che ormai gli smartphone avessero rastrellato completamente questo tipo di mercato.


Pensavo anch'io la stessa cosa, da possessore di una scatoletta del genere
Commento # 4 di: Spike79 pubblicato il 15 Gennaio 2016, 15:17
La peggiore delle "scatolette" , è quasi sempre meglio del migliore degli smartphone.
Che poi sia magari scomodo per chi non usa borse o borselli portarsi dietro due apparecchi, è un altro discorso.

Più che altro è che c'è un divario enorme tra i sensori minuscoli di queste e quelli grossi da compatta "pro", ci vorrebbe una fascia media a prezzi umani, a livello della RX100 Sony.
Commento # 5 di: Marok pubblicato il 15 Gennaio 2016, 15:32
Originariamente inviato da: Spike79
La peggiore delle "scatolette" , è quasi sempre meglio del migliore degli smartphone.
Che poi sia magari scomodo per chi non usa borse o borselli portarsi dietro due apparecchi, è un altro discorso.

Più che altro è che c'è un divario enorme tra i sensori minuscoli di queste e quelli grossi da compatta "pro", ci vorrebbe una fascia media a prezzi umani, a livello della RX100 Sony.


Non è sempre vero, sopratutto di notte. Non dimentichiamoci che per quanto sia scrauso il sensore negli smartphone, questi hanno un ottica primaria e f molto bassi, spesso inferiore a 2. Invece queste punta e clicca hanno ottiche sempre zoom e un f >3 che di notte senza treppiede non permettono di fare foto decenti, mentre uno smarphone in queste occasioni permette di fare foto molto più agevolmente (anche se sempre schifose sia bene inteso).
Commento # 6 di: roccia1234 pubblicato il 15 Gennaio 2016, 15:46
Che diavolo sarebbe un'ottica primaria?
Commento # 7 di: demon77 pubblicato il 15 Gennaio 2016, 16:15
Originariamente inviato da: Spike79
La peggiore delle "scatolette" , è quasi sempre meglio del migliore degli smartphone.
Che poi sia magari scomodo per chi non usa borse o borselli portarsi dietro due apparecchi, è un altro discorso.

Più che altro è che c'è un divario enorme tra i sensori minuscoli di queste e quelli grossi da compatta "pro", ci vorrebbe una fascia media a prezzi umani, a livello della RX100 Sony.


Guarda la differenza scatolette - smartphone si è molto assottigliata..
al massimo si può dire che il vataggio delle scatolette è lo zoom.

Tu però devi metterti nei pani dell'utente di queste macchine: uno che non ci capisce e non gliene frega un tubo, vuole solo schiacciare il bottone e fare la foto.
Quindi perchè spendere cento euro e doversi portare in giro una cosa in più quando le foto già le fai sereno col cell e le puoi pure pubblicare direttamente?
Commento # 8 di: globi pubblicato il 16 Gennaio 2016, 11:35
La mia compatta la ho fatta mandare in Africa.

Ultimamente in un grande discounter di consumer electronics ho notato che nel reparto fotografia non avevano più semplici compatte esposte.

Avevo una compatta che la ho data ad una persona per mandarla in Africa dove essendo in quel posto molta gente povera qualcuno può trovar utile e valorizzare una tal fotocamera, ma ormai anche in quel posto in Africa molti usano lo smartphone, ci sono anche lì smartphones molto economici sul mercato sia nuovi che usati e la maggior parte della gente oggigiorno si accontenta di fare le foto con il telefono.
Commento # 9 di: ambaradan74 pubblicato il 16 Gennaio 2016, 11:42
Originariamente inviato da: demon77
ma hanno ancora mercato queste scatolette?
Pensavo che ormai gli smartphone avessero rastrellato completamente questo tipo di mercato.


Paragonare uno smartphone ad una compatta lo fa l'uomo medio.

Chi fa le foto invece la pensa un attimo in modo diverso..
Commento # 10 di: ambaradan74 pubblicato il 16 Gennaio 2016, 11:43
Originariamente inviato da: demon77
Guarda la differenza scatolette - smartphone si è molto assottigliata..
al massimo si può dire che il vataggio delle scatolette è lo zoom.


Ma anche no.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor