Nikon pensa in piccolo: 55-200mm 'retrattile' e 300mm F4 'Phase Fresnel'

Nikon pensa in piccolo: 55-200mm 'retrattile' e 300mm F4 'Phase Fresnel'

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Due nuovi obiettivi Nikon a CES 2015, molto diversi tra loro ma con un elemento in comune: la compattezza. Il primo è il classico zoom tele formato DX 55-200mm, il secondo un tele a focale fissa che, per la prima volta, utilizza lenti di Fresnel per contenere le dimensioni. ”

Nikon ha annunciato a CES due nuovi obiettivi, molto diversi tra loro ma con un elemento in comune: l'attenzione alle dimensioni.


Il primo è il classico zoom tele per formato APS-C (Nikon DX): AF-S Nikkor 55-200mm f/4-5.6G ED VR II. Aggiornamento del modello esistente e completamento ideale del 18-55mm f/3.5-5.6G ED VR II fornito in kit (altro obiettivo "retrattile" particolarmente compatto), il nuovo 55-200mm è costituito da 13 elementi in 9 gruppi, con 1 elemento ED a bassa dispersione e utilizza un diaframma a 7 lamelle arrotondate.

Non è ancora noto il prezzo per l'Italia, ma il listino in dollari parla di circa 350 biglietti verdi.

L'obiettivo più interessante dei due è comunque, sicuramente, l'AF-S Nikkor 300mm f/4E PF ED, il primo di Nikon a includere elementi diffrattivi, o lenti di Fresnel  (Phase Fresnel), che consentono di "piegare" enormemente la luce, consentendo quindi design molto compatti, senza compromettere eccessivamente la qualità d'immagine.     

Costruito da 16 elementi in 10 gruppi, con 1 elemento asferico, 1 ED e 1 PF, con copertura Nano Crystal Coat, misura circa 148x89mm e pesa solo 755g, vale a dire poco più della metà del precedente 300mm f/4.

Utilizza filtri da 77mm, un diaframma a 9 lamelle arrotondate, stabilizzatore accreditato di 4.5 stop, e sarà disponibile da febbraio 2015 al prezzo USA di circa 2000 dollari.


Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: roccia1234 pubblicato il 07 Gennaio 2015, 12:16
Il 300 f/4 PF si preannuncia davvero un gran vetro, e non mi riferisco alle sole performance.
Così piccolo e leggero è il non-plus-ultra per caccia itinerante... ma non solo.
Commento # 2 di: ziozetti pubblicato il 07 Gennaio 2015, 14:23
Premesso che non conosco il mondo Nikon, ha senso questo obiettivo quando il 300 f4 "normale" costa circa 1.100 euro?
Commento # 3 di: marchigiano pubblicato il 07 Gennaio 2015, 14:45
sopratutto se quello corto ha una resa ottica inferiore rispetto a quello classico
Commento # 4 di: roccia1234 pubblicato il 07 Gennaio 2015, 16:23
Originariamente inviato da: ziozetti
Premesso che non conosco il mondo Nikon, ha senso questo obiettivo quando il 300 f4 "normale" costa circa 1.100 euro?


Se pensi che pesa la metà, è lungo meno di 15cm contro i 22cm del vecchio, ha VR ed AF di ultimissima generazione... ha senso, eccome.

Per dare un'idea:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Un'upgrade era richiesto da molti e da tanti anni (in particolare l'aggiunta del VR), ed era annoverato tra i "grandi richiesti" insieme ad un nuovo 80-400 AF-S (che è arrivato) e all'erede della D300s.
Questo nuovo vetro, oltre a soddisfare le richieste degli utenti, è una sorpresa dal punto di vista di peso, dimensioni e dell'uso di una lente di fresnel, novità assoluta tra gli obiettivi nikon.
Purtroppo non ha più il paraluce integrato, di una comodità e praticità uniche.

Originariamente inviato da: marchigiano
sopratutto se quello corto ha una resa ottica inferiore rispetto a quello classico


A giudicare dai MTF, quello nuovo è migliore... e ci mancherebbe altro.
Anche se, secondo me, il ""vecchio"" ha ancora oggi qualità da vendere.
Unico contro, che alcuni hanno sollevato, è la possibilità di avere flare intorno alle fonti di luce, a causa della presenza della lente di fresnel.
Commento # 5 di: SK8R1 pubblicato il 07 Gennaio 2015, 17:33
Che nikon si sia accorta di quanti Nikonisti stanno vendendo la loro attrezzatura per mirrorless molto più leggere e con obiettivi molto più compatti?? speriamo!
Commento # 6 di: ziozetti pubblicato il 07 Gennaio 2015, 17:53
Originariamente inviato da: roccia1234
...

Grazie.
Originariamente inviato da: SK8R1
Che nikon si sia accorta di quanti Nikonisti stanno vendendo la loro attrezzatura per mirrorless molto più leggere e con obiettivi molto più compatti?? speriamo!

Dubito che i proprietari di un 300 f4 lasceranno una reflex in favore di una mirrorless...
Commento # 7 di: roccia1234 pubblicato il 07 Gennaio 2015, 17:57
Originariamente inviato da: SK8R1
Che nikon si sia accorta di quanti Nikonisti stanno vendendo la loro attrezzatura per mirrorless molto più leggere e con obiettivi molto più compatti?? speriamo!


I famosi 300 f/4 per mirrorless compatti e leggeri.
Ce ne sono proprio a carrettate .
Commento # 8 di: marchigiano pubblicato il 07 Gennaio 2015, 20:46
Originariamente inviato da: roccia1234
A giudicare dai MTF, quello nuovo è migliore... e ci mancherebbe altro.
Anche se, secondo me, il ""vecchio"" ha ancora oggi qualità da vendere.
Unico contro, che alcuni hanno sollevato, è la possibilità di avere flare intorno alle fonti di luce, a causa della presenza della lente di fresnel.


se è otticamente migliore ben venga, ma non dovresti dire "ci mancherebbe altro" perchè si sono viste parecchie "versioni nuove" essere peggiori delle vecchie specie quando adottano schemi ottici semplificati o più compatti
Commento # 9 di: zyrquel pubblicato il 08 Gennaio 2015, 09:34
Originariamente inviato da: roccia1234
Purtroppo non ha più il paraluce integrato

non ha nemmeno l'anello per il treppiede di serie
...per fortuna è lo stesso modello del 70-200/4...ma son comunque altri 150g di peso e 100€ di spesa ad essere onesti
Commento # 10 di: roccia1234 pubblicato il 08 Gennaio 2015, 10:06
Originariamente inviato da: marchigiano
se è otticamente migliore ben venga, ma non dovresti dire "ci mancherebbe altro"


Ok che il 300 f/4 attuale è da bava alla bocca fin da TA*, ma, dopo 15 anni, fare un'erede di un'ottica professionale con presazioni addirittura peggiori sarebbe un fail mica da ridere. Penso che, piuttosto, non l'avrebbero fatto uscire e/o l'avrebbero fatto con sole lenti "classiche".

*checché ne dicano i pixelpipparoli "ma se prendi il 300 f/2.8 VRII e fai il test MFT noterai che il 300 f/4 nell'angolo in basso a DX risolve ben 6 lp/mm in meno."

perchè si sono viste parecchie "versioni nuove" essere peggiori delle vecchie specie quando adottano schemi ottici semplificati o più compatti


A quali vetri ti riferisci nello specifico? Sinceramente mi sfuggono esempi in tal senso.
O meglio, ci sono vetri che hanno mantenuto intatto lo schema ottico da una versione all'altra... (tipo 300 f/2.8 da VR 1 a VR 2), ma addirittura peggiorati...

Originariamente inviato da: zyrquel
non ha nemmeno l'anello per il treppiede di serie
...per fortuna è lo stesso modello del 70-200/4...ma son comunque altri 150g di peso e 100€ di spesa ad essere onesti


Vero, manca l'anello per treppiede... ma secondo me con un corpo macchina almeno semipro, non serve nemmeno, visti dimensioni e pesi.

Ciò non toglie che non mi piace la nuova politica di nikon. Ancora ancora se fosse un economico vetro entry level... ma porca miseria quando spendo 2000€ per un vetro professionale con tanto di golden ring (la "serie L" di nikon, solo che è meno nota perchè se la tirano molto meno di canon) potresti anche includermi il collare per il treppiedi.

Almeno il paraluce è incluso? O è da prendere a parte pure quello? Un bel 60-70€ per un anellino di pastica .
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor