Niente droni sulla Casa Bianca: volo disabilitato via firmware

Niente droni sulla Casa Bianca: volo disabilitato via firmware

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Dopo l'incidente che ha visto un drone finire alle 3 del mattino nel giardino della Casa Bianca arriva la presa di posizione del produttore DJI: aggiornamento firmware obbligatorio per i Phantom con 'no fly zone' su Washington DC ”


Commenti (26)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: !fazz pubblicato il 29 Gennaio 2015, 16:32
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Radar di difesa!?!?!!

Ma secondo voi sono in grado di rilevare oggetti di quelle dimensioni? No! Sennò tutte le volte che passa una papera in volo che succede? La crivelliamo di colpi AA? La abbattiamo a missilate? Mandiamo i caccia?

Poi non gira il pilota automatico e il "pilota" umano niubbo lo schianta.
Quei droni sono fly-by-wire, il pilota umano da ordini al pilota automatico.

I droni hanno il pilota automatico. Un qualsiasi ragazzino può comprarne uno e mandarlo dove vuole anche in automatico (coordinate GPS).

40 anni fa se facevi una cosa del genere dovevi avere e saper guidare un velivolo abbastanza costosetto (quindi una ristretta minoranza, mica chiunque con 200 euro da buttare) e quando ti beccavano ti andava bene se non ti fucilavano sul posto come spia/terrorista sovietico.

Finora per generare degli EMP ci vogliono ordigni nucleari detonati nella alta atmosfera.

Fai prima a dire alle guardie di buttare un'occhio al cielo ogni tanto e di abbattere i droni a fucilate.


si può sempre cuocerlo con un mthel XD
Commento # 12 di: amd-novello pubblicato il 29 Gennaio 2015, 16:50
Originariamente inviato da: TheZeb
Il problema è che il Phantom tira su anche mezzo Kg di roba.. immaginate se un terrorista gli mettesse un carico di tritolo..


Commento # 13 di: SharpEdge pubblicato il 29 Gennaio 2015, 18:57
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Finora per generare degli EMP ci vogliono ordigni nucleari detonati nella alta atmosfera.


In realtà non è vero io con un flyback transformer ( trasformatore delle tv CRT ), 4 condensatori polimerici da 2 euro, un condensatore costruito ( con un vasetto di yogurt grande e carta stagnola ) e del filo di rame più qualche transistor ho costruito una Bomba IEM che mi ha distrutto una calcolatrice scientifica a qualche metro.

Penso che loro con un budget adeguato possano costruire un IEM direzionale a lunga gittata!
Commento # 14 di: zanarkand pubblicato il 29 Gennaio 2015, 23:59
Originariamente inviato da: alexdal
Inoltre se uno ha cattive intenzioni, modifica il firmware, disabilita gps e vola a vista.

ho usa un modello non regolamentato.

Anche se i droni sono recenti i modellini di aerei esistono da 50 anni, penso che si poteva fare anche 40 anni fa la stessa cosa.

I narcos inviano droga con sottomarini e aerei telepilotati da anni e anni.
(anche se non in larga scala per problemi che i telecomandi hanno limiti di pochi chilometri)


Mai sentito parlare del "long range"? Sul tubo ce ne sono a bizzeffe di video on board che oltrepassano gli 80km...
Commento # 15 di: zappy pubblicato il 30 Gennaio 2015, 10:37
Mi sembra piuttosto ovvio che:
- il controllo diretto via radio (telecamere, wi-fi o qualunque altra roba) lo disturbano come si disturba qualunque trasmissione radio (non c'è bisogno di nessuna bomba atomica per farlo )
- il GPS ovviamente è sotto controllo dei militari USA, quindi non lo puoi usare dove non vogliono.

Quindi è inutile farci su tante congetture.
Commento # 16 di: Portocala pubblicato il 30 Gennaio 2015, 11:33
Originariamente inviato da: zappy
- il GPS ovviamente è sotto controllo dei militari USA, quindi non lo puoi usare dove non vogliono.

Secondo me quanto dici è sbagliato. Altrimenti in quella zona nessun GPS funzionerebbe, e dubito altamente che ciò succeda considerando i vari iphone con pinterest che ci sono da quelle parti.
Commento # 17 di: !fazz pubblicato il 30 Gennaio 2015, 12:12
Originariamente inviato da: Portocala
Secondo me quanto dici è sbagliato. Altrimenti in quella zona nessun GPS funzionerebbe, e dubito altamente che ciò succeda considerando i vari iphone con pinterest che ci sono da quelle parti.


in effetti è corretto il sistema gps è un sistema militare americano e sottostà ai vincoli dettati dallo stato maggiore americano che può disabilitarlo o peggiorare le prestazioni del sistema con un semplice click,

ovviamente la granularità con cui possono fare questa operazione non è elevata, non possono decidere di disabilitarlo per pochi chilometri ma lo possono fare è sufficiente che riaggiungono l'errore posizionale che è stato disattivato negli anni 90, a memoria l'ultima volta che il segnale gps è stato degradato è stato durante desert storm ma mi potrei sbagliare

(fermo restando che i gps militari dotati di recivitore a banda my possono comunque funzionare in alta precisione anche in una zona a segnale degradato se a conoscenza della password giornaliera)

se poi decino per l'abbattimento esistono sistemi AA in grado di farlo ma non mi pare il caso di far saltare per aria e precipitare oggetti da qualche kg in una zona densamente popolata come washington dc

comunque la modifica fw è stata voluta dai produttori per levarsi una rogna ma non ha risvolti operativi sulla sicurezza perimetrale della casa bianca, volendo è possibile comunque farlo, basta un micro con due seriali per fare un attacco mittm e fregare il controllo facendo credere al drone di essere alle bahamas iniettare modifiche al protocollo nmea è di una facilità mostruosa, l'ho fatto decine di volte per simulare il comportamento di alcune macchine,
Commento # 18 di: TheZeb pubblicato il 30 Gennaio 2015, 14:39
Originariamente inviato da: TheZeb
Il problema è che il Phantom tira su anche mezzo Kg di roba...


Originariamente inviato da: amd-novello



Non quel tipo di " roba " ....
Commento # 19 di: Petardo238 pubblicato il 30 Gennaio 2015, 18:13
Hanno modificato il firmware? Tanto chi conosce l'informatica e deve fare qualcosa di non tanto lecito (tipo fotografare Obama dentro la doccia . . .), ricambia il firmware e fa fare comunque quello che vuole a drone . . .
Alternativa? costruire una "cupola" sopra la casa presidenziale, così si tiene coperto anche dagli insetti :P
Commento # 20 di: bobafetthotmail pubblicato il 30 Gennaio 2015, 20:48
Originariamente inviato da: SharpEdge
In realtà non è vero io con un flyback transformer ( trasformatore delle tv CRT ), 4 condensatori polimerici da 2 euro, un condensatore costruito ( con un vasetto di yogurt grande e carta stagnola ) e del filo di rame più qualche transistor ho costruito una Bomba IEM che mi ha distrutto una calcolatrice scientifica a qualche metro.

Penso che loro con un budget adeguato possano costruire un IEM direzionale a lunga gittata!
il problema è principalmente fisico. Legge dell'inverso del quadrato. https://it.wikipedia.org/wiki/Legge...so_del_quadrato

Se la distanza aumenta di un fattore X l'intensità dellla radiazione elettromagnetica diventa 1:X^2

Quindi un EMP con raggio di azione di diciamo 100 metri (diciamo un incremento di fattore 100) deve avere 10'000 volte più potenza del giochino casalingo che hai fatto tu.

Fai tu i calcoli di quanto assorbirebbe una bestia del genere, più che tipo di antenna gli servirebbe per non fondere sotto la potenza emessa.

- il GPS ovviamente è sotto controllo dei militari USA, quindi non lo puoi usare dove non vogliono.
I segnali GPS (vabbè tecnicamente del successore, che chiamiamo GPS ma non è più GPS) sono dei ping con dati di posizione emessi da satelliti in orbita. Non puoi escludere delle zone arbitrarie.

Tra l'altro mi pareva che ci fossero due versioni del GPS, quello militare e DANNATAMENTE PRECISO, e quello civile e scrauso.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor