Lo zoom tuttofare secondo Pentax

Lo zoom tuttofare secondo Pentax

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Zoom 14x per le reflex Pentax, ecco cosa si propone di rappresentare l'ultimo nato della casa nipponica”

Negli ultimi tempi le fotocamere compatte hanno abituato i fotografi digitali a zoom di ampia escursione, proponendosi come delle vere tuttofare: dalle riprese grandangolari (solo in alcuni modelli) fino al tele più spinto. L'ultima frontiera, raggiunta da ormai qualche mese è lo zoom ottico 18x, capace di offrire una versatilità estrema.

Con un tasso di passaggio dalla compatta alla reflex in crescita, cresce anche il numero di fotografi che vorrebbe ritrovare tali caratteristiche anche guardando dentro un pentaprisma. Di certo la possibilità di cambiare le ottiche offre, in teroria, una versatilità maggiore, ma la comodità di potersi portare in borsa un solo obiettivo è innegabile; inoltre non tutti vogliono, e possono, investire un capitale in ottiche per coprire l'escursione che desidererebbero.

Pentax mira proprio a questo pubblico con l'ultimo obiettivo reso disponibile anche in Italia, il smc PENTAX-DA 18-250mm F3.5-6.3ED AL [IF]. Quest'ottica è realizzata esclusivamente per l'uso con le reflex digitali del produttore nipponico. L'angolo di campo coperto equivale, in formato 35mm, a quello di un obiettivo 27,5-383mm.

L'utilizzo di un elemento ottico a bassisima dispersione ED e di due lenti asferiche AL dovrebbe aiutare a contenere le aberrazioni, che solitamente affligono in maniera evidente gli zoom tuttofare. La luminosità non è di riferimento, ma è il prezzo da pagare per il compromesso tra costo, escursione e qualità. A proposito di prezzo: il Pentax-DA 18-250 mm F3.5-6.3 ED AL [IF] costa euro 699,00, IVA inclusa.


Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Mparlav pubblicato il 05 Dicembre 2007, 09:44
Valga l'idea dell'ottica tuttofare che cmq non condivido, ma almeno il prezzo lo potevano fare un po' più aggressivo.

Il Tamron 18-250 XR f: / 3,5 - 6,3 con attacco Pentax costa meno di 450 euro ivato.
Chi si prende un'ottica del genere, 250 euro in meno li guarda eccome.
Commento # 2 di: the_joe pubblicato il 05 Dicembre 2007, 09:45
Senza considerare che probabilmente sono lo stesso obiettivo
Commento # 3 di: street pubblicato il 05 Dicembre 2007, 09:51
all' anima del "inoltre non tutti vogliono, e possono, investire un capitale in ottiche per coprire l'escursione che desidererebbero". con 700 euro ci si compra un corredo di media qualità... generalmente migliore di questi 3.5-6.3 18x
Commento # 4 di: Mparlav pubblicato il 05 Dicembre 2007, 09:55
Effettivamente, a guardarli bene, la somiglianza è straordinaria, oltre che estetica, anche nelle caratteristiche tecniche (numero di elementi, etc).
Commento # 5 di: Mparlav pubblicato il 05 Dicembre 2007, 10:01
x street: Come non quotarti.

Per rimanere basso, visto l'uso esclusivamente amatoriale della mia Canon, ho preso il Tamron 17-50 2.8 a 340 euro ivato, ed il 70-300 4-5.6 a 150 euro prima dell'estate.
Commento # 6 di: Baran pubblicato il 05 Dicembre 2007, 10:27
6.3 di f a 250 e' decisamente buio... generalmente 5.8/5.6 e' accettabile anche se per quello che serve a me e' ancora troppo alto.

Cmq e' sempre da vedere un test serio.. mi pare un po corto quindi vorrei vedere i testi di grid e purple.

Commento # 7 di: Fiuz pubblicato il 05 Dicembre 2007, 10:55
scusate l'epica ignoranza ... ma Pentax non è tedesca?
son sempre stato convinto fosse un produttore europeo ...
Commento # 8 di: Puddus pubblicato il 05 Dicembre 2007, 11:24
Mah...
Sti zoom a lunga escursione non mi convincono molto....
Come diceva street, meglio 2 ottiche buone per coprire lo stesso range.
Oltretutto, nikon fa un 18-200 che almeno è stabilizzato!
Commento # 9 di: Mietzsche pubblicato il 05 Dicembre 2007, 12:17
Originariamente inviato da: Mparlav
ho preso il Tamron 17-50 2.8 a 340 euro ivato, ed il 70-300 4-5.6 a 150 euro prima dell'estate.

Dove l'hai preso a quel prezzo il Tamroncino? puoi pvttarmi un link per favore?

Originariamente inviato da: Puddus
Mah...
Sti zoom a lunga escursione non mi convincono molto....
Come diceva street, meglio 2 ottiche buone per coprire lo stesso range.
Oltretutto, nikon fa un 18-200 che almeno è stabilizzato!


Putroppo è tutto un trade-off tra praticità e qualità, dipende molto dal tipo di fotografia che uno fa: uno scatto non tecnicamente perfetto è sempre meglio di uno scatto perso perché nel frattempo stavi cambiando lente.
Anche sto 18-250 pentax è stabilizzato: ormai tutte le pentax hanno lo stabilizzatore CCD-Shift, molto probabilmente però non efficace quanto il VRII nikon.
Personalmente, da possessore di un 18-55 da kit e un 55-200 Tamron piuttosto buono, se il nikon 18-200VR costasse sui 500 sarebbe il prossimo acquisto.
Siccome invece costa più di 700 la prossima ottica sarà il 10-20 Sigma.
In ottica di lungo tempo un 18-200 o simile lo prenderò sicuramente, sperando che nel frattempo nikon dia di testa e metta sul mercato il 18-250 II f2.8 VR a 500€!
Commento # 10 di: franfred pubblicato il 05 Dicembre 2007, 12:27
Pentax ha lo stabilizzatore nel corpo macchina.
Cmq con due ottiche come le tamron di Mparlav si ha una qualità nettamente superiore.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor