Lily Camera resuscita e si presenta con una nuova versione ripiegabile

Lily Camera resuscita e si presenta con una nuova versione ripiegabile

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Nasce così la nuova versione del drone, ora dimagrito al peso di 385 grammi (contro il chilo e passa del primo modello) che offrirà anche la registrazione di filmati 4K, fotocamera da 13 megapixel, bracci ed eliche ripiegabili e scheda MicroSD da 16GB inclusa in confezione. L'autonomia diminuisce di 2 minuti, assestandosi a 18 minuti, e il corpo non è più waterproof”

'A volte ritornano', 'L'alba dei morti viventi', scegliete il titolo che più vi aggrada, il succo del discorso è che il progetto Lily Camera / Lily Drone resuscita dopo aver tirato le cuoia all'inizio dell'anno. Riassumendo la vicenda: nonostante la raccolta di ben 34 milioni di dollari da fondi di investimento dopo il successo del primo giro di crowdfunding, Lily non era riuscita a concretizzare il suo progetto di drone a guida autonoma e inseguimento del soggetto. Dopo diversi ritardi nello sviluppo del prodotto finale la compagnia aveva deciso a inizio 2017 di chiudere i battenti: ricordiamo che la prima data stimata di arrivo sul mercato era febbraio 2016, ma poi era stata ritardata all'estate e successivamente ai primi mesi di quest'anno.

Mota Group ha però acquistato tutti gli asset della società e ha deciso di dare nuova vita al prodotto, nonostante la presenza di prodootti come DJI Mavic Pro e Spark abbia cambiato radicalmente il mercato rispetto ai tempi dell'annuncio del progetto su Kickstarter.

Nasce così la nuova versione del drone, ora dimagrito al peso di 385 grammi (contro il chilo e passa del primo modello) che offrirà anche la registrazione di filmati 4K, fotocamera da 13 megapixel, bracci ed eliche ripiegabili e scheda MicroSD da 16GB inclusa in confezione. L'autonomia diminuisce di 2 minuti, assestandosi a 18 minuti, e il corpo non è più waterproof.

Il drone è già in commercio in due versioni: Standard Package a $500 USD e Fully Loaded Package proposta a $800 USD.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Eiger_/\_ pubblicato il 13 Settembre 2017, 15:50
Peccato per il primo modello, era molto interessante.
Questo si scontra con i colossi già presenti sul mercato e che ormai hanno un nome.
Se devo spendere 500€, ora come ora li spendo per Dji che offre anche un supporto di tutto rispetto.
Commento # 2 di: H.D. Lion pubblicato il 13 Settembre 2017, 15:53
Certo il prezzo è molto competitivo, ma non vedo alcun gimbal come si stabilizza una videocamera del genere?
Commento # 3 di: H.D. Lion pubblicato il 13 Settembre 2017, 15:54
Dji non offre a quel prezzo una videocamera 4K..
Commento # 4 di: ALroby73 pubblicato il 14 Settembre 2017, 08:17
Ci sei o ci fai?

Certo le caratteristiche sembrano buone ma non complete,poi neanche un video per vederlo in azione e un pò come un salto nel buio.
Commento # 5 di: Eiger_/\_ pubblicato il 14 Settembre 2017, 08:49
Originariamente inviato da: H.D. Lion
Dji non offre a quel prezzo una videocamera 4K..


Ma ti offre però un prodotto maturo e che funziona.
Questo, dopo che è fallito il primo progetto, è e resta un salto nel buio.
BenQ Monitor