La prima fiction italiana girata interamente con i sistemi Cinema EOS? Un medico in famiglia

La prima fiction italiana girata interamente con i sistemi Cinema EOS? Un medico in famiglia

di Michele Tarantini, pubblicata il

“RAI ha scelto di adottare il sistema Cinema EOS di Canon per girare l’ultima serie della popolare fiction Un Medico in Famiglia”

Canon è un marchio che ha puntato molto sull’unione tra il mondo della fotografia e quello del video e sotto questo aspetto è innegabile che prodotti come EOS 5D Mark II abbiano segnato un punto di svolta nel mondo della fotografia introducendo funzionalità video avanzate in una “semplice” fotocamera reflex. Da allora molto è cambiato, molti fotografi “puri” si sono avvicinati al mondo delle immagini in movimento e diversi videomakers oggi utilizzano reflex anziché videocamere per molti lavori.

Nel frattempo la concorrenza non è rimasta alla finestra e tutti i prodotti fotografici presenti sul mercato oggi offrono la possibilità di girare video. Il passo successivo di Canon è stato quello di produrre un’intera serie di articoli dedicati alla produzione video ma differente dalle videocamere tradizionali della casa. Se sistemi di questo genere –e non necessariamente Canon- vengono utilizzati in diverse produzioni nel mondo, specialmente negli Stati Uniti; la notizia del giorno però è che per la prima volta in Italia una produzione istituzionale e con un budget importante abbia scelto di adottare questo tipo di prodotto.

RAI radio Televisione Italiana ha infatti adottato cinque EOS C 300 per la produzione dell’ottava stagione della popolare serie Un Medico in Famiglia. Le tredici puntate della stagione sono infatti state girate interamente con EOS C300, primo ed unico caso del genere per ora in Italia. La notizia, che potrebbe sembrare ininfluente se non per i tecnici della produzione RAI e per il reparto marketing Canon, rappresenta invece il sintomo di un cambiamento non solo dei prodotti utilizzati ma conseguentemente anche delle modalità (e quindi dei risultati) con le quali oggi è possibile creare contenuti.


Commenti (23)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Theprov pubblicato il 13 Marzo 2013, 15:14
Se modernizzassero quello che sta davanti all'obbiettivo, sarebbe ancora meglio.
Commento # 2 di: Eraser|85 pubblicato il 13 Marzo 2013, 15:36
Ma.... prendere delle Red Scarlet-X che si risparmiava e si aveva anche il 4K-Raw..??
Commento # 3 di: Vul pubblicato il 13 Marzo 2013, 15:44
Originariamente inviato da: Theprov
Se modernizzassero quello che sta davanti all'obbiettivo, sarebbe ancora meglio.


Improbabile che produzioni europee di serie di tv show e fiction raggiungano il livello delle serie drammatiche stat'unitensi o di alcune britanniche, è un semplice fattore di budget, oltre che di target.

Puntate di Breaking Bad o Game of Thrones costano quanto se non più di quello che costa una serie intera di un medico in famiglia, che tra l'alto in tv è una delle cose meno peggio da guardare.

In ogni caso per girare sta roba che va in onda a 576i potevano pure usare una dslr da mille euro non cambiava assoluamente nulla per il 99,99 % dell'utenza.
Commento # 4 di: inatna pubblicato il 13 Marzo 2013, 16:02
Originariamente inviato da: Eraser|85
Ma.... prendere delle Red Scarlet-X che si risparmiava e si aveva anche il 4K-Raw..??


Un medico in famiglia in 4K?

Lo hai detto apposta, vero?

Vero?
Commento # 5 di: mirkonorroz pubblicato il 13 Marzo 2013, 16:25
Soldi buttati a parte, per me l'unico medico in famiglia rimane Bill Cosby.
Commento # 6 di: theJanitor pubblicato il 13 Marzo 2013, 16:33
Originariamente inviato da: Vul
In ogni caso per girare sta roba che va in onda a 576i potevano pure usare una dslr da mille euro non cambiava assoluamente nulla per il 99,99 % dell'utenza.


magari questa volta le passano a 1080i su Rai HD
Commento # 7 di: Theprov pubblicato il 13 Marzo 2013, 16:54
Originariamente inviato da: Vul
Improbabile che produzioni europee di serie di tv show e fiction raggiungano il livello delle serie drammatiche stat'unitensi o di alcune britanniche, è un semplice fattore di budget, oltre che di target.

Puntate di Breaking Bad o Game of Thrones costano quanto se non più di quello che costa una serie intera di un medico in famiglia, che tra l'alto in tv è una delle cose meno peggio da guardare.

Non è vero, non è questione di costi, è questione di contenuti, di voglia di innovare, di voglia di smettere di dare roba per vecchi rincoglioniti.
Basterebbe provare a cambiare genere. La BBC faceva la fantascienza quando non aveva NIENTE 50 anni fa. Ci sono dei gioiellini fatti pochi anni fa (Jekyll) che di costo sono due lire, e si reggono su sceneggiature geniali e attori veri.
I soldi ci sono, guarda le megaproduzioni in costume che fa ogni tanto la RAI, il problema è che facciamo due-tre generi e basta.
Originariamente inviato da: Vul
In ogni caso per girare sta roba che va in onda a 576i potevano pure usare una dslr da mille euro non cambiava assoluamente nulla per il 99,99 % dell'utenza.

Su questo, siamo no d'accordo, STRA D'ACCORDO
Commento # 8 di: demon77 pubblicato il 13 Marzo 2013, 17:28
Un po' come lavare il pavimento della cantina con lo chanel n.5

Commento # 9 di: franzing pubblicato il 13 Marzo 2013, 17:38
Eh ne valeva la pena!
Commento # 10 di: korra88 pubblicato il 13 Marzo 2013, 20:23
Originariamente inviato da: inatna
Un medico in famiglia in 4K?

Lo hai detto apposta, vero?

Vero?


eh porca puttena! chi non vorrebbe vedere lino banfi in 4k? chi? chi?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor