La Forza scorre potente in Kodak. Anche grazie a Star Wars nel 2016 tornerà in attivo

La Forza scorre potente in Kodak. Anche grazie a Star Wars nel 2016 tornerà in attivo

di Roberto Colombo, pubblicata il

“J.J. Abrams fa parte della cordata di registi che aveva salvato le pellicole Kodak dall'oblio: anche grazie a produzioni come 'Star Wars Il Risveglio della Forza' il colosso di Rochester potrebbe tornare in attivo nel 2016”

Il Risveglio della Forza è anche il risveglio di Kodak, molto felice che J.J. Abrams abbia scelto le sue pellicole 65mm per girare Episodio VII. Con buona probabilità Disney continuerà a scegliere la pellicola anche per il prossimo Episodio VIII. Abrams era tra i registi che avevano formato una cordata proprio per fare pressione sugli Studios e dare un futuro alle pellicole del produttore di Rochester. Quentin Tarantino, Christopher Nolan, Judd Apatow, e J.J. Abrams erano tra i nomi di spicco che avevano portato le produzioni hollywoodiane a raggiungere un accordo con Kodak che prevedesse la sicurezza di anni di forniture di pellicole a fronte di un minimo garantito di acquisti da parte degli Studios.

La Forza scorre potente in Kodak

Gli studios si erano quindi impegnati a comprare un certo quantitativo di pellicola negli anni a venire, anche se al momento non sanno effettivamente quante produzioni decideranno di rimanere ancorate a questa tecnologia: perdere l'estro creativo di nomi come quelli che compongono la cordata era una prospettiva ben peggiore. "Si tratta senza dubbio di una forte esposizione finanziaria, ma penso che se non l'avessimo fatto, non avremmo potuto più guardare negli occhi alcuni dei nostri registi", aveva commentato Bob Weinstein, co-chairman di Weinstein Co, ai tempi dell'accordo.

Anche grazie a produzioni come "Star Wars: The Force Awakens", la Forza scorre potente in Kodak, tanto da riuscire a portarla di nuovo in attivo dopo gli anni bui seguiti alla bancarotta del 2012. La ristrutturazione si era abbattuta come una scure su diverse divisioni del colosso statunitense: cessioni di rami d'azienda e brevetti, demolizioni e riconversioni del patrimonio immobiliare (là dove una volta si producevano corpi macchina ora si fa salsa di pomodoro...) che però hanno permesso a Kodak di rivedere la luce e prevedere per il 2016 il ritorno in attivo.

Una curiosità: è davvero strano come uno dei tasselli fondamentali per il salvataggio della pellicola cinematografica arrivi proprio da uno dei primi franchise che si sono allontanati da essa, con "Star Wars Episode I: The Phantom Menace" ad essere uno dei primi film girati con un mix di cineprese a pellicola e apparecchi digitali ad alta definizione. Quest'anno la pellicola ha riscosso comunque molto successo ed è stata il mezzo di ripresa di produzioni cinematografiche come James Bond: Spectre, The Hateful 8, Batman v Superman: Dawn of Justice, Jurassic World, Mission Impossible: Rogue Nation e televisive del calibro di The Walking Dead, The Middle e American Horror Story. Per chi non l'avesse ancora letta abbiamo anche pubblicato una recensione spoiler-free del film a questo indirizzo.


Commenti (65)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 18 Dicembre 2015, 17:26
Alcuni pensieri:

1- Star wars sta entrando in competizione col grafene a livello di spamming di news e fuffa varia.
..più che un pensiero una incontestabile realtà.

2- Perchè questo insensato amore per la vetusta pellicola? Va bene tutto ma (penso) un moderno sistema di ripresa digitale 4K sia drammaticamente superiore.
E che caxxata è voler usare la pellicola per poi comunque digitalizzare tutto subito dopo per montaggio ed effetti speciali!?! LOL.
Commento # 2 di: Axios2006 pubblicato il 18 Dicembre 2015, 17:31
Tra poco Microsoft realizzerà la Morte Nera per diffondere W10, rilevando i "ribelli" con droni con fotocamera a pellicola.
Commento # 3 di: al135 pubblicato il 18 Dicembre 2015, 17:52
la forza scorre potente nel mio intestino quando leggo questo genere di news!
Commento # 4 di: sacd pubblicato il 18 Dicembre 2015, 18:04
Originariamente inviato da: al135
la forza scorre potente nel mio intestino quando leggo questo genere di news!


No, quello è lo Sforzo....
Commento # 5 di: Chip77 pubblicato il 18 Dicembre 2015, 19:49
Originariamente inviato da: sacd
No, quello è lo Sforzo....


Commento # 6 di: marchigiano pubblicato il 18 Dicembre 2015, 20:37
Originariamente inviato da: demon77
2- Perchè questo insensato amore per la vetusta pellicola? Va bene tutto ma (penso) un moderno sistema di ripresa digitale 4K sia drammaticamente superiore.
E che caxxata è voler usare la pellicola per poi comunque digitalizzare tutto subito dopo per montaggio ed effetti speciali!?! LOL.


quoto, tra l'altro le telecamere ci sono a 8k (4k potrebbe essere inferiore a una 65mm effettivamente) ma sopratutto sono 48hz contro sto cavolo d 24hz che nessuno vuole abbandonare...

lo hobbit se ricordo bene è stato ripreso a 6k 48hz 3d nativo

Originariamente inviato da: Axios2006
Tra poco Microsoft realizzerà la Morte Nera per diffondere W10, rilevando i "ribelli" con droni con fotocamera a pellicola.




Originariamente inviato da: sacd
No, quello è lo Sforzo....


mitica citazione a spaceballs
Commento # 7 di: vaio-man pubblicato il 19 Dicembre 2015, 07:27
Originariamente inviato da: demon77
Alcuni pensieri:

1- Star wars sta entrando in competizione col grafene a livello di spamming di news e fuffa varia.
..più che un pensiero una incontestabile realtà.

2- Perchè questo insensato amore per la vetusta pellicola? Va bene tutto ma (penso) un moderno sistema di ripresa digitale 4K sia drammaticamente superiore.
E che caxxata è voler usare la pellicola per poi comunque digitalizzare tutto subito dopo per montaggio ed effetti speciali!?! LOL.


Semplicemente perchè lavorare con la pellicola ti permette di lavorare in un modo diverso rispetto al digitale, non per forza meglio o peggio ma differente.
Alcuni registi lo preferiscono e se lo preferiscono saranno cazzacci loro, mica ci cambia il prezzo del biglietto al cinema, no?

Poi ne io ne te siamo registi del calibro di JJ quindi non possiamo giudicare la sua scelta
Commento # 8 di: lucaf pubblicato il 19 Dicembre 2015, 07:55
Originariamente inviato da: demon77
Alcuni pensieri:

1- Star wars sta entrando in competizione col grafene a livello di spamming di news e fuffa varia.
..più che un pensiero una incontestabile realtà.

2- Perchè questo insensato amore per la vetusta pellicola? Va bene tutto ma (penso) un moderno sistema di ripresa digitale 4K sia drammaticamente superiore.
E che caxxata è voler usare la pellicola per poi comunque digitalizzare tutto subito dopo per montaggio ed effetti speciali!?! LOL.


"pensieri"... paroloni eh !!!

perchè questo insensato amore per la perllicola?
bene...
1) ma xche se nn capisci nulla di un argomento parli?
2) xche se nn capisci nulla di un argomento e chi ne sa un po piu di te (tarantino, abrams, nolan, ecc.) fa certe scelte NON ti viene un minimo di dubbio e ti informi prima di parlare o (meglio ancora) NON stai zitto?

ciò detto veniamo al discorso tecnico
1) la pellicola è IL CINEMA, non il digitale. E la risoluzione NON E' UN PARAMETRO QUALITATIVO.
Ripeto: la risoluzione NON E' UN PARAMETRO QUALITATIVO.
Le moderne cineprese digitali di risoluzione e definizione ne hanno pure troppa. (e quando dico troppa non parlo a caso.. tu non hai idea di quanto sul set si diventi matti per nascondere dettagli altrimenti orrendi, resi visibili dalle cineprese digitali... per esempio le imperfezioni sul viso degli attori o nella scenografia o nei costumi)
I problema sono altri: gamma dinamica, resa dei colori... la "pasta"...
Le migliori cineprese digitali riprendono immagini piatte e "mosce".
Brutte.
Infatti ci sono specialisti che guadagnano cifre altissime che si occupano di trasformare in post produzione l'immagine grezza di queste cineprese in qualcosa che assomigli piu possibile alla pellicola.
Perchè LA PELLICOLA E' IL PARAMETRO QUALITATIVO ED ESTETICO di rifermento.
Ma allora xche non riprendere direttamente in pellicola e tagliare la testa al toro???
Ecco.
3) se riprendi in pellicola e poi digitalizzi hai cmq risultato superiore a riprendere in digitale e diventare scemo in post a nascondere i difetti e rendere immagine bella.


Per concludere, ripeti con me:
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON è' UN VIDEOGIOCO...



NOTA A MARGINE
ma la parola "concorrenza" è sparita dal vocabolario italiano?
Commento # 9 di: lucaf pubblicato il 19 Dicembre 2015, 08:10
Originariamente inviato da: marchigiano
quoto, tra l'altro le telecamere ci sono a 8k (4k potrebbe essere inferiore a una 65mm effettivamente) ma sopratutto sono 48hz contro sto cavolo d 24hz che nessuno vuole abbandonare...

lo hobbit se ricordo bene è stato ripreso a 6k 48hz 3d nativo



In generale pregasi leggere risposta data ad utente DEMON77

1) Per quanto riguarda 8K posso aggiungere che se già il 2k ha tanta, tanta definizione e il 4k ne ha decisamente troppa l'8K è una mostruosità estetica.
2) "48hz contro sto cavolo di 24hz che nessuno vuole abbandonare"
bene
PRIMO il cinema si fa a fotogrammi al secondo (fps) NON a hertz
SECONDO nessuno vuole abbandonare i 24 perchè in cinema si fa a 24.
A 48 non è più cinema ma televisione.
Infatti quella schifezza dell "hobbit" sembrava piu che altro una telenovela (anche gli hobbit piangono)
TERZO leggi qui (LEGGILO SUL SERIO)
http://blog.vincentlaforet.com/2012...cinema-magical/


e poi ripeti con me
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
IL CINEMA NON E' UN VIDEOGIOCO...
Commento # 10 di: roccia1234 pubblicato il 19 Dicembre 2015, 08:39
Originariamente inviato da: marchigiano
quoto, tra l'altro le telecamere ci sono a 8k (4k potrebbe essere inferiore a una 65mm effettivamente) ma sopratutto sono 48hz contro sto cavolo d 24hz che nessuno vuole abbandonare...


Originariamente inviato da: demon77
? Va bene tutto ma (penso) un moderno sistema di ripresa digitale 4K sia drammaticamente superiore.


Ma credete davvero che la pellicola sia così un cesso ?

Lucaf ha già risposto per il resto, riguardo la risoluzione:
Academy standard (35mm) ha un fotogramma 22*18, contando una media di 65 lp/mm (MTF 30%, http://cool.conservation-us.org/coo..._resolution.pdf ), la risoluzione equivalente in pixel (per quel poco che vale) sarebbe 2860 x 2340, poco meno di un 4k.
Contando poi che si parla sempre di sensori con matrice bayer, che sono contretti and interpolare l'informazione colore, a differenza della pellicola, che è più simile ad un foveon come funzionamento.

Ma per produzioni di quel calibro, penso non si usi l'academy standard come formato, ma il 70mm, che tra l'altro è il formato che si usa anche con l'IMAX.
In quest'ultimo caso, ogni singolo fotogramma è di 70x48.5 mm.
Facendo il calcolo brutto di cui sopra: 9100x6305, superiore all' 8k, ma sempre con informazione RGB completa in ogni punto.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor