L'aereo di carta diventa un drone pilotabile a distanza: ecco PowerUO FPV

L'aereo di carta diventa un drone pilotabile a distanza: ecco PowerUO FPV

di Roberto Colombo, pubblicata il

“PowerUp FPV - Live Streaming Paper Airplane Drone. Il progetto ha già superato abbondantemente la soglia di crowdfunding richiesta, arrivando a raccogliere a ben 57 giorni dalla fine della campagna, già quasi il doppio dei fondi richiesti per il finanziamento dell'idea. Quest'ultima è semplicissima: un aereo di carta su cui viene montato un leggero modulo di controllo remoto con due eliche e videocamera frontale”

Ognuno attraversa quella fase della vita in cui la passione del momento è costruire aerei di carta: per alcuni l'amore rimane, per altri torna a farsi sentire in modo irresistibile solo saltuariamente. Il sogno di tutti è poter controllare quell'aereo lanciato, che prende una vita tutta sua una volta uscito dalle nostre mani: vita che può durare alcuni millisecondi se le nostre capacità ingegneristiche con la carta sono scarsissime o può al contrario dipanarsi nello scorrere di diversi secondi, regalando quelle piccole soddisfazioni che cambiano il volto a una giornata. Il secondo sogno sarebbe quello, poi, di vivere in prima persona quel volo, dall'immaginario cockpit di pasta di cellulosa.

Ora questo è possibile. O meglio, sarà posssibile alla fine della raccolta fondi su Kickstarter del progetto PowerUp FPV - Live Streaming Paper Airplane Drone. Il progetto ha già superato abbondantemente la soglia di crowdfunding richiesta, arrivando a raccogliere a ben 57 giorni dalla fine della campagna, già quasi il doppio dei fondi richiesti per il finanziamento dell'idea. Quest'ultima è semplicissima: un aereo di carta su cui viene montato un leggero modulo di controllo remoto con due eliche e videocamera frontale.

Secondo i progettisti può volare fino a 20 miglia orarie e può essere controllato via smartphone o tramite visore VR (costituito da struttura in cartone che ospita uno smartphone): nel primo caso si muove lo smartphone tra le mani, nel secondo si guida il drone di carta coi movimenti della testa. Parrot fa parte dei partner del progetto e ha messo sicuramente a disposizione di chi ha lanciato l'idea la sua esperienza nel campo dei mini-droni. È disponibile anche una modalità con autopilota, che fa percorrere un otto in aria all'aereo.

Utilizzando la connettività Wi-Fi si può guidare l'aereo di carta, ma anche fare lo streaming delle immagini di quello che vede sullo smartphone: è inoltre possibile registrare un filmato sulla scheda MicroSD installabile a bordo. Il telaio è costruito in fibra di carbonio e il sensore di gravità accende le eliche solo dopo il lancio e le spegne in caso di impatto a terra, per evitare danni. Con il drone sarà messo a disposizione anche un SDK open-source. Il design dell'aereo di carta sarà personalizzabile dagli utenti, che potranno sbizzarrirsi e provare a migliorare stabilità o velocità. Le prime spedizioni inizieranno a giugno 2016, con il pacchetto Early Bird con visore in cartone, drone e una batteria a partire da $159. L'app sarà disponibile per Android e iOS.


Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: sopress pubblicato il 16 Novembre 2015, 09:39
sarebbe bello se fosse BNF con Spektrum, cosi potrei usare la mia dx8 e un tablet per l'fpv.
Commento # 2 di: Avatar0 pubblicato il 16 Novembre 2015, 09:59
Camera vga a 160€ ?
Commento # 3 di: sopress pubblicato il 16 Novembre 2015, 10:14
Originariamente inviato da: Avatar0
Camera vga a 160€ ?


per forza, non vorrai mica uno streaming video in fullhd a 160€?
Commento # 4 di: MaxP4 pubblicato il 16 Novembre 2015, 10:40
Mi domando come faccia, non avendo alettoni, a variare la quota di volo.
Commento # 5 di: mau.c pubblicato il 16 Novembre 2015, 10:43
Potrei capirlo a 100 euro. Il prezzo reale dovrebbe essere 79 euro. Per quella cifra e meno ti danno aerei interi e non di carta da montarti tu, con telecomando e non da smartphone che hai comprato a parte. La telecamera non so quanto possa costare comunque sempre meglio montarla su un aereo vero.
Per 200 euro ti danno proprio l'aereo grosso da quasi 2 metri di apertura alare. I modellini piccoli costano anche meno di 50euro
Commento # 6 di: sopress pubblicato il 16 Novembre 2015, 11:32
Originariamente inviato da: MaxP4
Mi domando come faccia, non avendo alettoni, a variare la quota di volo.


credo per lo stesso principio di portanza degli aereoplanini di carta, ovvero la superficie alare ha un incidenza positiva, con l'aumentare della velocità l'aereo sale, per la discesa prevedo un ondeggiamento della prua, in pratica uno stallo continuo.

per le virate invece utilizza la differenza di spinta dei duo motori.
Commento # 7 di: randorama pubblicato il 16 Novembre 2015, 11:40
uhm... a quel prezzo mi sa che ci viene fuori un clone dell'easy glider già motorizzato e con un rx digitale....
Commento # 8 di: sopress pubblicato il 16 Novembre 2015, 11:48
Originariamente inviato da: randorama
uhm... a quel prezzo mi sa che ci viene fuori un clone dell'easy glider già motorizzato e con un rx digitale....


tipo l'easy fly di hobbyking a 53€
aggiungi una tx 3ch una manciata di lipo, una tx e rx video tipo quelle di hobby hobby e avanzano pure i soldi per un eli coassiale da battaglia
Commento # 9 di: zanarkand pubblicato il 17 Novembre 2015, 11:30
Mi fa piacere che molti colleghi modellisti li trovi anche qui

Certo è che questo termine "drone" lo infilano dappertutto, ormai , anche quando non lo sono...

@redazione
"Controllo remoto" = radiocomandatooooooo !!!
"Drone" = volo autonomo!
altrimenti si spinge la gente ad acquistare un prodotto per un altro...
Commento # 10 di: sopress pubblicato il 17 Novembre 2015, 12:06
Originariamente inviato da: zanarkand
Mi fa piacere che molti colleghi modellisti li trovi anche qui

Certo è che questo termine "drone" lo infilano dappertutto, ormai , anche quando non lo sono...

@redazione
"Controllo remoto" = radiocomandatooooooo !!!
"Drone" = volo autonomo!
altrimenti si spinge la gente ad acquistare un prodotto per un altro...


Non volo da Marzo... ho un trex 700e fbl e un 600 nitro pro sul mobile che tutti i giorni mi guardano e sperano di volare ancora...

dovrei prendere un bel blade 230 per diverirmi fuori casa!!

Comunque si, drone ormai è diventato il termine che più va di moda....
BenQ Monitor