Kodak punta sullo zoom 24x per la sua nuova Z980

Kodak punta sullo zoom 24x per la sua nuova Z980

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Una bridge con zoom 24x, 3 compatte e una nuova piccola videocamera rappresentano la nuova gamma Kodak”

Come l'anno scorso, Kodak ha scelto il Consumer Electronics Show di Las Vegas per svelare i propri nuovi prodotti, anticipando i tempi rispetto al PMA, che quest'anno si terrà a marzo. Nuove fotocamere e una nuova videocamera portatile rappresentano le armi con cui Kodak affronta il 2009.

Interessante il nuovo modello di punta della categoria bridge, la superzoom Kodak Z980, che sfoggia un'ottica in grado di fornire una focale equivalente a partire da 26mm e ben 24x di zoom. L'ottica è una Schneider-Kreuznach Variogon con stabilizzatore integrato e offre una focale equivalente pari a 26-624mm, con il valore minimo che farà piacere a chi desidera avere un buon grandangolo anche su una compatta superzoom.

Dotata di sensore da 12 megapixel introduce un'interessante novità nel mondo delle compatte, il tasto di scatto replicato e l'impugnatura aggiuntiva per gli scatti in verticale, finezze solitamente dedicate al mondo reflex. Tra le funzionalità software troviamo la tecnologia Smart Capture, che analizza la scena nell'inquadratura e regola automaticamente i parametri di scatto adattandoli ai diversi programmi di ripresa integrati.

La fotocamera permette inoltre di registrare filmati in formato HD e offre la slitta contatto caldo, nella parte superiore, per il montaggio di flash esterni. La nuova Kodak Z980 sarà disponibile al pubblico a un prezzo consigliato di 399,00 Euro, a partire dalla primavera 2009.

Uguale tecnologia è integrata anche nella nuova KODAK EASYSHARE M380, fotocamera compatta con sensore da 10 megapixel, zoom ottico 5x e display sul retro da 3". La fotocamera sarà disponibile in tre colori, a partire dalla primavera prossima a un prezzo di €179,00. Uguali caratteristiche, tranne per lo zoom, che si ferma a 3x,  e le dimensioni del display (2,7"), per la KODAK EASYSHARE M340, la cui sorella minore, la KODAK EASYSHARE M320, è simile in tutto, fatta salva la risoluzione del sensore, che scende a 9 megapixel e la tecnologia Smart Capture, sostituita dalla più datata e semplice funzionalità Kodak Perfect Touch. La prima sarà in vendita a 1€ 149,00, mentre la seconda a € 129,00.

Per chi invece ama registrare video all'aria aperta Kodak ha pensato a Zx1, videocamera resistente a polvere e spruzzi (certificazione IP43) in grado di memorizzare filmati a 60fps in formato 720p HD. Dotata di un display da 2,0" offre inoltre un software già installato per semplificare il montaggio e la condivisione su YouTube™ e altri siti web di comunicazione e social networking. Disponibile in primavera a € 179,00 utilizza come supporto di memorizzazione schede SD fino a 32GB.


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: angel110 pubblicato il 08 Gennaio 2009, 12:34
Io provengo dalle reflex mi domando che qualità ha lo zoom di 600 mm in queste macchinette.
Suppongo scarsa!
Commento # 2 di: ]Rik`[ pubblicato il 08 Gennaio 2009, 12:34
624mm?! capisco la gara a chi ce l'ha più lungo ma così si esagera

piuttosto non era meglio cercare di portare quei 24mm a qualcosa di ancor più grandangolare? Chiedere un 17mm equivalente mi sa che è troppo
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 08 Gennaio 2009, 12:54
Zoom 24X !?!?
Direi molto specchietto per le allodole a uso cellulare con 8 megapixel..

Uno zoom simile è praticamente inutile se non in particolari e rare occasioni, chiaramente ci vuole un super treppiede ed assenza di vento.

Oltretutto per avere una buona luce ad una simile distanza le foto escono buone solo in pieno sole praticamente.. nessuno si chiede come mai un VERO 600 mm assomiglia ad un bazooka??
Commento # 4 di: redeagle pubblicato il 08 Gennaio 2009, 13:32
a 24x sarà buio come di notte anche a mezzogiorno!
Commento # 5 di: Luposardo pubblicato il 08 Gennaio 2009, 13:55
Peccato per la serie Z l'ottica non è mai stata un problema, ha tante buone caratteristiche peccato solo che a quanto ne so manca del fuoco manuale, gravissima mancanza.
Commento # 6 di: ^v3rsus pubblicato il 08 Gennaio 2009, 14:32
Originariamente inviato da: Luposardo
Peccato per la serie Z l'ottica non è mai stata un problema, ha tante buone caratteristiche peccato solo che a quanto ne so manca del fuoco manuale, gravissima mancanza.


Fuoco manuale con un mirino lcd???Ma se farlo è difficoltoso (non poco) con i pentaspecchi e pentaprismi delle reflex aps-c come si fa a ritenerla una "mancanza" su una prosumer del genere, visto che è praticamente impossibile???
Commento # 7 di: lucusta pubblicato il 08 Gennaio 2009, 15:00
il problema di queste macchine non e' il tele, ma il sensore:
cmos da 1/2.33"- 1/2,8" catturano, per loro dimensione, pochissima luce, che viene degradata da una sensibilita' elevatissima per ottenere le stesse prestazioni di una full frame (esattamente per il raporto tra' le misure delle diagonali, quindi da 3 a 4 volte, cioe' si lavora a 100 iso ma il sensore e' come se stesse a 300-400 iso) ; alla fine fare un 26-624mm diventa semplice, perche' si ha un'escursione di 15-16cm e una lente primaria da 35mm di diametro; per ristabilire l'equilibrio si deve aumentare il tempo di esposizione, ed il micromosso e' sempre in agguato...
se fosse stata una 35mm credo che ci sarebbe voluto il carrello appendice per portarla in auto..
Commento # 8 di: graphiweb pubblicato il 08 Gennaio 2009, 15:15
@lucusta
grazie per le dettagliate informazioni! Sono sempre stato affascinato dalla fotografia ma non da spendere milioni e seguo con interesse l'evoluzioni delle varie reflex digitali "entry level" per decidermi a tornare a fare foto almeno decenti dopo aver lasciato nell'armadio le mie reflex (analogiche).

Ai tempi della pellicola, si sceglieva una macchina e sapevi che ti avrebbe accompagnato per un bel po' ora con la continua evoluzione quella che potrei comprare oggi tra sei mesi è già obsoleta e con tutta l'elettronica che c'e' dentro non mi fido a prenderne una usata. Che macchina consigli ?
Commento # 9 di: leddlazarus pubblicato il 08 Gennaio 2009, 15:19
mazza...

credevo già di avere esagerato con la fz30 (12x) ma qui si va ben oltre...

cmq non sanno dove "intervenire" per fare delle novità.
prima corsa ai MPIX, ora esaurita questa, cosa ai "x" negli zoom
Commento # 10 di: uvz pubblicato il 08 Gennaio 2009, 18:03
Originariamente inviato da: demon77
Oltretutto per avere una buona luce ad una simile distanza le foto escono buone solo in pieno sole praticamente.. nessuno si chiede come mai un VERO 600 mm assomiglia ad un bazooka??

So che un obbiettivo più grande è più qualità ha (più luce che entra). Ovviamente deve essere tutto in proporzione, primo la qualità delle lenti.
Più puoi spiegare il motivo fisico della lunghezza dei "bazzoka" fotografici?
Per prendere "meglio" o di più la luce riflessa dagli oggetti lontani?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor