Hydrofoil: i mini droni Parrot volano e sfrecciano sull'acqua, perfetti per l'estate

Hydrofoil: i mini droni Parrot volano e sfrecciano sull'acqua, perfetti per l'estate

di Salvatore Carrozzini, pubblicata il

“Il catalogo di mini droni Parrot si espande con due modelli perfetti per il periodo estivo. Due droni ibridi che possono volare ma anche sfrecciare a pelo d'acqua, ancorati ad un apposito aliscafo. Si controllano tramite smartphone e tablet e sono disponibili in Italia al prezzo consigliato di 149 euro.”

Parrot amplia la gamma di mini droni comunicando la disponibilità nel mercato italiano di Hydrofoil Orak e New Z - differenziati principalmente per l'aspetto estetico ma con caratteristiche largamente condivise. La peculiarità dei nuovi modelli è riconducibile alla loro natura ibrida che li rende adatti al volo e, una volta agganciati ad un apposito (mini) aliscafo, a sollevarsi sfrecciando a pelo d'acqua.

Parrot Hydrofoil Orak

Parrot Hydrofoil Orak

A scanso di equivoci, Parrot precisa che i mini droni non sono ''waterproof", quindi bisognerà prestare attenzione a non farli cadere in acqua; l'azienda consiglia, inoltre, di utilizzarli su acqua dolce. Come nel caso di altri mini droni Parrot, l'utente potrà controllarli tramite FreeFlight 3, l'app gratuita per smartphone e tablet

Quando gli Hydrofoil Orak e New Z vengono agganciati all'aliscafo, la parte superiore del drone si dispone perpendicolarmente rispetto alla struttura nautica e le quattro eliche si attivano, consentendo il volo a pelo d'acqua. La struttura sostiene l'Hydrofoil Drone in equilibrio a 5-6 cm sopra l'acqua. A seconda del livello di attrito con il liquido, i mini droni possono raggiungere velocità differenti, sino a toccare la punta massima di 5,4 nodi (10 km/h). 

I nuovi mini droni Parrot possono poi essere sganciati dall'aliscafo e volare raggiungendo velocità ancor più elevate (18 km/h). In FLIGHT MODE i mini droni possono girare a 90° e 180° con un semplice tap e compiere evoluzioni acrobatiche a 360°. Prodotti versatili che non trascurano gli aspetti della sicurezza: il volo viene stabilizzato da un giroscopio a 3 assi e da un accelerometro a 3 assi, mentre l'interruttore automatico del motore si attiva in caso di collisione delle eliche.

parrot hydrofoil new

Parrot Hydrofoil New Z

 

Entrambi i modelli sono equipaggiati con fotocamera VGAmemoria flash da 1GB e una batteria che offre un'autonomia di 7 minuti. Grazie alla ricarica rapida, è possibile completare le operazioni di ricarica della batteria con un alimentatore da 2,6A (non fornito in dotazione).

I nuovi mini droni vengono proposti nel mercato italiano al prezzo consigliato di 149 euro e possono essere acquistati presso le più note catene di elettronica, come Media World, e presso Gamestop. L'effettiva disponibilità varia a seconda dei singoli rivenditori. Il prospetto dettagliato delle caratteristiche tecniche comprende: 

  • Struttura: EPP e poliammide
  • Portata sensore a ultrasuoni: sino a 4 metri in verticale
  • Stabilità direzionale: 4 motori, giroscopio a 3 assi, Barometro, Accelerometro a 3 assi (precisone di +/- 50 metri), interruttore automatico del motore in caso di contatto con le eliche
  • Memoria Flash da 1GB
  • Fotocamera: minicamera VGA (480x640 pixel) 300.000 pixel
  • Funzionalità specifiche: struttura rimovibile dedicata all'Hydrofoil
  • Velocità: Hovering di precisione, fino a 18 K/h (aria), fino a 10 km/h (acqua)
  • Connettività: Bluetooth Smart/Bluetooth 4.0 BLE, portata massima 20 metri
  • App: controllato tramite app gratuita FreeFlight 3
  • Batteria: ai polimeri di litio da 550 mAh, rimovibile, ricaricabile in 25 minuti con caricatore da 2,6 A (non incluso). La batteria si ricarica in 90 minuti tramite cavo micro USB (incluso)
  • Sistema operativo: basato su Linux, SDK disponibile per gli sviluppatori
  • Dimensioni con Hydrofoil: 320 x 340 x 140 mm
  • Dimensioni senza Hydrofoil: 150 x 150 x 40 mm
  • Peso con Hydrofoil: 247 grammi
  • Peso senza Hydrofoil: 58 grammi

A seguire, due video ufficiali mostrano i nuovi mini droni Hydrofoil in azione: 


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Rubberick pubblicato il 24 Giugno 2016, 17:13
Una volta si chiamavano aeroplanini e barchette radiocomandate. Ora ci piazzano su una telecamera e diventano "DRONI"

A scanso di equivoci, Parrot precisa che i mini droni non sono ''waterproof", quindi bisognerà prestare attenzione a non farli cadere in acqua; l'azienda consiglia, inoltre, di utilizzarli su acqua dolce.
Che grandissima cavolata, quanto costa ad un azienda progettare un paio di guarnizioni in più e rendere il tutto waterproof? Fai un prodotto che è fatto per cadere e sfrecciare in acqua, domani ti arriva un ondina anche minima o uno schizzo e butti tutto? scaffale
Commento # 2 di: D4N!3L3 pubblicato il 24 Giugno 2016, 17:25
Quindi basta una minima ondina o folata di vento o chissà cosa per renderli inutilizzabili, geniale direi.

Fare qualcosa che vada sull'acqua che non è a prova d'acqua.
Commento # 3 di: Bivvoz pubblicato il 24 Giugno 2016, 18:21
Già li vedo a sfrecciare tra le teste dei bagnanti portandosi via l'orecchio di qualcuno ogni tanto.

Queste cose sono belle, purtroppo il mondo è pieno di gente che li usa senza il cervello.
Commento # 4 di: Wonder pubblicato il 24 Giugno 2016, 19:47
Il di sotto di quello bianco è a forma di bara e con una lunga croce sopra... complimenti. Si vede al secondo 12 del secondo filmato
Commento # 5 di: deepol pubblicato il 24 Giugno 2016, 21:58
Commento # 6 di: kamon pubblicato il 25 Giugno 2016, 10:13
Originariamente inviato da: Rubberick
Una volta si chiamavano aeroplanini e barchette radiocomandate. Ora ci piazzano su una telecamera e diventano "DRONI"


Hahahah, stavo per dire la stessa cosa.
La differenza sostanziale è che se li chiami "droni", gli adulti non si vergognano ad acquistarli per giocarci
BenQ Monitor