Google Pixel, la fotocamera è la migliore sul mercato secondo DxOMark

Google Pixel, la fotocamera è la migliore sul mercato secondo DxOMark

di Dorin Gega, pubblicata il

“Secondo DxOMark la fotocamera dei nuovi Google Pixel è la migliore disponibile oggi su smartphone. Battuti sia iPhone 7, che Galaxy S7 e HTC 10”

Google è particolarmente orgogliosa della fotocamera dei nuovi Pixel e durante l'evento di presentazione ha dichiarato che il modulo posteriore ha raggiunto la valutazione più elevata mai raggiunta su DxOMark. La compagnia ha cercato per anni di offrire una buona esperienza fotografica sui propri dispositivi Nexus, spesso non riuscendoci. L'anno scorso Nexus 6P aveva ottenuto una (buona) valutazione di 84 punti, ma i nuovi Pixel di quest'anno sembrano sconfiggere anche i mostri sacri del settore.

Google Pixel, fotocamera

Vengono battuti Galaxy S7, HTC 10 e iPhone 7, rispettivamente con punteggi di 88, 88 e 86. Google Pixel e Pixel XL sono pertanto i migliori smartphone in assoluto sul fronte della fotocamera: secondo DxOMark nelle foto prodotte esposizione e gamma dinamica sono su ottimi livelli, così come i dettagli in tutte le condizioni. Buoni anche i colori e il bilanciamento del bianco (anche con flash attivo), con queste caratteristiche che vengono accompagnate da un autofocus rapido e generalmente molto accurato.

Per quanto riguarda i video i nuovi smartphone ottengono una valutazione di 88 punti: la stabilizzazione (elettronica) è buona in ogni condizione e l'auto-focus conferma le doti registrate durante lo scatto. Dettagli e colori rimangono accurati, mentre il rumore viene contenuto in ogni circostanza. Non mancano i difetti sia nell'ambito fotografico che in quello della registrazione dei video, ma ciò non toglie - secondo DxOMark - la prima posizione assoluta per quanto riguarda il mercato degli smartphone.

I nuovi dispositivi Google utilizzano lo stesso modulo posteriore con un sensore Sony IMX378 da 12,3 megapixel con auto-focus a rilevamento di fase e obiettivo f/2.0. La fotocamera scatta con una latenza prossima allo zero e dispone di funzionalità HDR always-on che le permettono di avere una gamma dinamica particolarmente elevata in varie condizioni di luminosità grazie ad alcuni espedienti lato software. Da notare che le fotocamere del Pixel non sono in alcun modo sporgenti.

Google Pixel, fotocamera

Molte società concorrenti si sono trovate costrette a giungere a compromessi sul piano del design per accomodare moduli capaci ma al tempo stesso troppo voluminosi per le esili scocche dei dispositivi. Google ha adesso pieno controllo non solo del software, ma anche sull'hardware dei propri smartphone, e pare che abbia trovato un metodo per offrire una qualità fotografica ai massimi livelli con un modulo per niente invasivo sul piano del design. L'approfondimento di DxOMark può essere trovato a questo indirizzo.


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Dumah Brazorf pubblicato il 05 Ottobre 2016, 18:34
Non ho capito che punteggio ha preso.
Commento # 2 di: Lithios pubblicato il 05 Ottobre 2016, 18:45
eh? ma che statistica è?

Ci stiamo dimenticando di un vecchio signore chiamato Lumia 1020?

Capisco che non sia più "trendy" ma ad oggi credo che sia praticamente inarrivabile da questo aspetto
Commento # 3 di: soulsore pubblicato il 05 Ottobre 2016, 18:47
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Non ho capito che punteggio ha preso.
89
Commento # 4 di: lucusta pubblicato il 05 Ottobre 2016, 21:12
Lithios, i punteggi DXOmark sono piuttosto sbilanciati, e quando provano un terminale rimane quello, anche se avevano il firmware in alfa.
in piu' fanno foto ad arte.
guarda le sedie:
diversa prospettiva, per enfatizzare il riflesso di luce sulla sedia verde (che e' il colore piu' favorevole ai CMOS bayer);
quella del pixel e' stata scattata dopo qualche minuto, in un momento diverso di luce (puoi vedere le nuvole), con un'angolazione diversa (si sono spostati: guarda il bordo del laghetto artificiale, non c'e' piu' quell'affare sporgente ma ce ne e' un'altro, in piu' la ruota panoramica e' diventata un ellissoide, segno che si sono spostati di diversi metri, sia per aspettare la luce giusta, sia perche', passato il tempo , l'ombra avrebbe cambiato posizione angolare)...

insomma, mai presi in considerazioni tali test... sono troppo furbi per i miei gusti.
Commento # 5 di: 71106 pubblicato il 05 Ottobre 2016, 23:49
A me sembrano tutte e tre una merda.

Cos'e' che i signori produttori di smartphone non hanno capito di "eliminare il cazzo di grandangolo", o "ridurre l'angolo focale"? E' inutile questa forsennata rincorsa alla risoluzione se poi tutti gli smartphone deformano le immagini in maniera oscena.

Capisco che possano esserci delle limitazioni tecniche per delle telecamere cosi' piccole, ma allora finiamola con sta moda delle foto nei dispositivi mobile che' viviamo in un mondo di foto schifose. I selfie delle ragazze con la bocca a culo di gallina secondo me sono un prodotto degenerato delle limitazioni tecniche della fotografia mobile.
Commento # 6 di: 71106 pubblicato il 05 Ottobre 2016, 23:50
Tra l'altro, aggiungo, se l'angolo focale fosse piu' ridotto, gli oggetti piu' distanti avrebbero dimensioni maggiori e quindi queste risoluzioni enormi non sarebbero neanche necessarie.
Commento # 7 di: Asterion pubblicato il 06 Ottobre 2016, 10:28
Di solito, quando voglio capire la qualità della fotocamera di uno smartphone, faccio un giro su flickr e guardo un gran numero di foto scattate con quello smartphone. Trattandosi di foto scattate da utenti diversi le ho sempre ritenute un indicatore abbastanza affidabile.
Un altro sito che, secondo me, scrive ottime recensioni sugli smartphone è gsmarena.

Nella maggior parte dei casi, credo che gli smartphone di fascia medio-alta producano foto da stampare senza troppi problemi.
Se però parliamo di qualità, nessuna foto da uno smartphone mi è riuscita bene come quelle della mia fotocamera digitale compatta (Canon G9 con impostazioni automatiche).
Fatte queste premesse, è normale che i produttori cerchino di migliorare i propri prodotti ma, ad oggi, per l'utente ha senso confrontare le fotocamere di smartphone di fascia medio-alta?
BenQ Monitor