Giroptic 360°: la prima fotocamera digitale a tutto tondo

Giroptic 360°: la prima fotocamera digitale a tutto tondo

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Giroptic propone un sistema per foto e video panoramici in un solo clic”


Commenti (27)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: demy1981 pubblicato il 19 Dicembre 2008, 16:15
Possibile che una macchina del genere sia stata utilizzata per gli scatti di Google StreetView?
Commento # 12 di: dotlinux pubblicato il 19 Dicembre 2008, 16:16
Hanno proibito l'uso dei treppiede?
Commento # 13 di: Fx pubblicato il 19 Dicembre 2008, 16:21
Originariamente inviato da: D3stroyer
e non l'hai brevettato...


i brevetti li fai su scala industriale, non sulla realizzazione di un prototipo
Commento # 14 di: LeEloO.gio pubblicato il 19 Dicembre 2008, 16:23
non vedo perhè urlare al plagio... le foto fatte a 360° e di programmi per crearne ne esistono da un decennio e anche più... il fatto di piazzare una fotocamera su una montatura per farla ruotare e creare foto panoramiche non mi sembra neanche brevettabile...
Commento # 15 di: insane85 pubblicato il 19 Dicembre 2008, 16:31
"il fatto di piazzare una fotocamera su una montatura per farla ruotare e creare foto panoramiche non mi sembra neanche brevettabile"

ma questa se non sbaglio non ruota, fa una foto a 360° con un unico scatto grazie al sistema di lenti
Commento # 16 di: Neuzzo pubblicato il 19 Dicembre 2008, 17:06
questo sistema è gia' in uso in molte aplicazioni ad uso non commerciale..

In quest articolo no si definisce un nuovo metodo, ma l'implementazione commerciale del dispositivo.

ecco qui un qualcosa trovato al volo in rete:
http://www.activrobots.com/SOFTWARE/rdbefore.jpg

non è nient altro che una macchina che fotografa una lente di una particoalre forma che riflette l'immagine che vede su 360°, poi "raddrizzando" l'immagine con particolari algoritmi te la restituisce..

io mi ricordo la sua implementazione nei robot della Robocup del politecnico di milano..

Cia'..
Commento # 17 di: za87 pubblicato il 19 Dicembre 2008, 17:38
a me sembra abbastanza inutile ci sono software hce ti permettono di fare lo stesso, e i soldi che risparmi non prendendo questo coso li usi per una fotocamera migliore
Commento # 18 di: dan66 pubblicato il 19 Dicembre 2008, 17:44
Tecnicamente non è nulla di complesso. Più che di una lente si tratta mi sembra di uno specchio sferico (o meglio semisferico) come si vede nella parte alta del dispositivo. Dopo di che un SW fa le dovute correzioni di prospettiva e mette in longitudinale l'immagine che in origine era circolare.
Lo si può fare (con molta pazienza e tempo) fotografando dal basso una pallina argentata dell'albero di Natale e lavorandoci un po' con Photoshop o similari.
L'innovazione sta nel "tutto confezionato" che rende il tutto semplice perchè non si applica ad "una sfera", ma a quella sfera, di cui sono note le caratteristiche.
Sul discorso dell'utilità, ovviamente, è un'altra cosa. Per applicazioni specifiche serve eccome e tutto sommato per il suo prezzo mi sembra interessante. A patto ovviamente che ti serva, altrimenti è certamente inutile (chi comprerebbe che so un Caterpillar se non si occupa di lavori pesanti? Ma chi oserebbe dire che è inutile?)-
Commento # 19 di: dan66 pubblicato il 19 Dicembre 2008, 17:50
Rispetto all'idea di FX è molto differente (nel suo caso fa tanti scatti in cerchio e li unisce, qui fa un solo scatto "circolare" e lo "apre".
Piuttosto ripensandoci mi chiedo: viste le applicazioni molto professionali (si parlava di "pubblicità" ad esempio) 8Mp mi sembrano pochini assai! Considerato che lo scatto è circolare, è come scattare all'incirca a 4Mp (calcolo grezzo ed impreciso) una volta messo in lineare... Inutilizzabile per scatti di qualità. Probabilmente si tratta di un modello per usi un po' meno professionali dove la qualità dell'immagine conta il giusto.
D'altro canto il problema non sarebbe quello di metterci una fotocamera con risoluzione maggiore, ma nella complessità di analizzare uno scatto nativo che so a 20Mp per correggere tutta la deformazione! Un carico computazionale da niente! per un HW embedded!
Commento # 20 di: abe.flagg pubblicato il 19 Dicembre 2008, 19:53
uno specchio (quasi)conico e un piccolo tool di calibrazione dell'ottica, è una procedura che si fa da anni, nulla di particolare...il metro di giudizio in questo caso si ha dal dettaglio che si riesce a raggiungere nelle aree dell'immagine per le quali la curva del "cono" è quasi tangente all'asse ottico(la base dello specchio dunque).
screenshots no eh?

saluti
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor