Fujifilm toglie il velo all'adattatore per ottiche Leica M su X-Pro1

Fujifilm toglie il velo all'adattatore per ottiche Leica M su X-Pro1

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Fujifilm toglie ufficialmente il velo all'atteso adattatore che permetterà di utilizzare le ottiche Leica M sulla mirrorless X-Pro1”

Il sistema Leica M rimane uno dei sogni proibiti di molti fotografi, in diversi casi per la qualità delle ottiche dello storico produttore tedesco. Fujifilm, fin dall'uscita della sua mirrorless X-Pro1, aveva promesso la sua alternativa 'economica' per risolvere questo problema. Fujifilm X-Pro1 è un corpo macchina da ben 1500 euro, cifra che però rappresenta meno di un terzo di quella necessaria per accedere a un corpo digitale Leica M.

Ora Fujifilm toglie il velo ufficiale al suo adattatore per utilizzare le ottiche Leica M su X-Pro1. La qualità delle immagini prodotte dalla mirrorless Fujifilm, come abbiamo sottolineato nella nostra recensione, è davvero elevata, anche grazie al nuovo sensore X-Trans CMOS che abbandona filtro Bayer a favore di una matrice più complessa, e non dovrebbe sfigurare al confronto con gli obiettivi del produttore tedesco.

L'adattotore non si limita alla semplice funzione meccanica di porre le ottiche alla giusta distanza di tiraggio, ma comunica anche con la macchina, abilitando sul corpo, quando aggiornato alla prossima release firmware 1.10, che sarà rilasciata a giugno, l'impostazione di profili personalizzati per la correzione automatica di aberrazioni cromatiche, distorsione e vignettatura.

Le ottiche saranno poi utilizzabili sia con il mirino ibrido in modalità ottica sia in modalità Live View. In modalità ottica sarà possibile visualizzare le cornici relative alle focali di 21mm, 24mm, 28mm e 35mm. Naturalmente la messa a fuoco è affidata in modalità manuale al fotografo. Il costo dell'adattatore è commisurato al sistema in cui si inserisce (la coppia X-Pro1/Leica-M): $199.99.


Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: marck77 pubblicato il 24 Maggio 2012, 11:06
Dubito che l'adattatore comunichi effettivamente con la lente ed il corpo. A guardarlo non c'è nessun contatto elettrico che possa fare ciò.

Secondo me è più probabile che occorra impostare manualmente dal menu della fotocamera il tipo di lente Leica montata in modo che il software carichi il profilo dedicato a quella lente.
Commento # 2 di: Roberto Colombo pubblicato il 24 Maggio 2012, 11:15
L'adattatore è dotato di contatti (trovi una foto nel comunicato stampa che ho linkato nella news) e comunica con il corpo macchina, naturalmente non c'è comunicazione tra ottica e corpo. Da quello che si evince dal comunicato il corpo riconosce l'adattatore e abilita la possibilità di impostare la funziona di correzione, tramite profili personalizzabili, con la pressione del tasto Fn. (con il nuovo firmware)
Commento # 3 di: pin-head pubblicato il 24 Maggio 2012, 11:22
in realtà i profili te li devi fare tu (massimo 6) a mano.. quindi con correzioni approssimative.
Decisamente meglio l'approccio di Lightroom e ACR che utilizzano profili esattamente creati per ogni specifica lente, ma se uno ha bisogno di jpg belli e pronti (con una macchina così? mah) è meglio avere la funzione profili che non averla.
Commento # 4 di: marck77 pubblicato il 24 Maggio 2012, 11:50
Originariamente inviato da: Roberto Colombo
L'adattatore è dotato di contatti (trovi una foto nel comunicato stampa che ho linkato nella news) e comunica con il corpo macchina, naturalmente non c'è comunicazione tra ottica e corpo. Da quello che si evince dal comunicato il corpo riconosce l'adattatore e abilita la possibilità di impostare la funziona di correzione, tramite profili personalizzabili, con la pressione del tasto Fn. (con il nuovo firmware)


Peggio ancora!!
In buona sostanza se non vado errato le cose stanno così: devi selezionare manualmente nel firmware i profili dell'ottica Leica montata (l'adattatore non riconosce se hai montato un 24, un 28 o altra lente) però puoi farlo solo se hai comprato quell'adattatore lì perchè il corpo riconosce se stai montando o no l'adattatore originale Fuji oppure un altro da 20$ senza i contatti ed il chippettino interno identificativo.

Insomma, 200$ per un anello di semplice metallo, oltretutto reso proprietario con un chippetto da 50 cent.

Molto meglio correggere le immagini in post produzione con i profili Adobe.
Commento # 5 di: RR2 pubblicato il 24 Maggio 2012, 11:56
"Ora Fujifilm toglie il velo ufficiale al suo adattatore per utilizzare le ottiche Leica M su X-Pro1"

"Il costo dell'adattatore è commisurato al sistema in cui si inserisce (la coppia X-Pro1/Leica-M): $199.99."

Ma è quello che si trova già online "tarocco" per 30/50 euro?
Commento # 6 di: MaraFonte pubblicato il 25 Maggio 2012, 14:37
Originariamente inviato da: marck77
Dubito che l'adattatore comunichi effettivamente con la lente ed il corpo. A guardarlo non c'è nessun contatto elettrico che possa fare ciò.

Secondo me è più probabile che occorra impostare manualmente dal menu della fotocamera il tipo di lente Leica montata in modo che il software carichi il profilo dedicato a quella lente.


Profilo dedicato alla lente? ma che dici? Monti una lente leica M sulla fuji e la usi, tanto è completamente manuale sia il fuoco che il diaframma, essendo lenti per telemetro lavorano sempre in stop down e non hanno alcun sistema per controllare il diaframma dalla macchina (non serve), l'unica cosa che comunicano (meccanicamente) con una leica M è la distanza di messa a fuoco per accoppiare il telemetro ma la fuji non ha il telemetro ottico e non serve accoppiarlo.

Credere che una EVIL sia adatta a sostituire una telemetro è cosa assai stupida, sono concettualmente diverse, l'unica cosa che hanno in comune è il design retrò.
Commento # 7 di: marck77 pubblicato il 25 Maggio 2012, 14:40
Originariamente inviato da: MaraFonte
Profilo dedicato alla lente? ma che dici?


Dico correzione di distorsione, aberrazione cromatica, vignettatura etc, come ben scritto nell'articolo che forse non hai letto..
Commento # 8 di: MaraFonte pubblicato il 25 Maggio 2012, 14:59
Originariamente inviato da: marck77
Dico correzione di distorsione, aberrazione cromatica, vignettatura etc, come ben scritto nell'articolo che forse non hai letto..


ma non sono le lenti di nonna papera, si è sempre fotografato senza ste bojate!
Commento # 9 di: AlexSwitch pubblicato il 25 Maggio 2012, 15:49
Originariamente inviato da: marck77
Dico correzione di distorsione, aberrazione cromatica, vignettatura etc, come ben scritto nell'articolo che forse non hai letto..




Credo che sia realistico il fatto che Fujifilm abbia introdotto questi controlli aggiuntivi e i profili, a seconda di quale lente Leica è stata montata sulla macchina, giusto per il fatto che le lenti per il sistema M di Leica sono ottimizzate per il formato 35mm.

Bisogna vedere in che modalità si potrà usare questo adattatore per sfruttare l'esposimetro e la messa a fuoco.
Commento # 10 di: MaraFonte pubblicato il 26 Maggio 2012, 02:38
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Credo che sia realistico il fatto che Fujifilm abbia introdotto questi controlli aggiuntivi e i profili, a seconda di quale lente Leica è stata montata sulla macchina, giusto per il fatto che le lenti per il sistema M di Leica sono ottimizzate per il formato 35mm.

Bisogna vedere in che modalità si potrà usare questo adattatore per sfruttare l'esposimetro e la messa a fuoco.


ottimizzate per il formato 35mm? no no, sono progettate per il 35mm ma questo non significa che abbiano una resa diversa su formati diversi, è come dire che se prendo una foto e la ritaglio la parte centrale cambia!

Non c'è molto da vedere, l'esposimetro funzionerà in stop-down e l'autofocus semplicemente non funzionerà, non può essere altrimenti!
BenQ Monitor