Fujifilm presenta Instax mini 8, la nuova fotocamera a sviluppo istantaneo

Fujifilm presenta Instax mini 8, la nuova fotocamera a sviluppo istantaneo

di Redazione, pubblicata il

“Fujifilm ci ha creduto molto più di Polaroid e continua a puntare sule fotocamere in grado di stampare immediatamente le fotografie scattate presentando Instax mini 8”

Fujifilm è un marchio che ultimamente sta facendo molto parlare di sé per le fotocamere della serie X sulle quali il produttore giapponese sta investendo gran parte delle proprie energie. Tuttavia Fujifilm continua a sviluppare anche altri progetti destinati a coprire target differenti, è il caso delle fotocamere Instax.

La famiglia Instax di Fuji si concentra sulle fotocamere a sviluppo istantaneo, macchine destinate principalmente ad un pubblico giovane e femminile, senza particolari competenze in ambito fotografico, desideroso di condividere (fisicamente) le proprie fotografie con amici e parenti.

La nuova Instax mini 8 segue le orme della precedente 7s, si tratta di una macchina che lavora sostanzialmente in modalità automatica e che ovviamente fa della capacità di stampare le foto scattate la sua principale attrattiva. Con Polaroid che ha ceduto troppo presto il passo in questo segmento ora Fujifilm è leader del mercato.

Instax mini 8 sarà disponibile in diversi colori pastello; ancora sconosciuti prezzo e data di uscita sul mercato, con tutta probabilità andrà a posizionarsi nella fascia di prezzo sotto i 100€.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 01 Ottobre 2012, 12:14
Mah.. nell'era del digitale, del cloud, degli smartphone e di facebook cose di questo tipo le vedo piu inutili di quanto non lo siano già di default...
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 01 Ottobre 2012, 12:24
mi sa tanto di inutile 'sta cosa...

A chi potrebbe interessare una macchina del genere?
Commento # 3 di: alexdal pubblicato il 01 Ottobre 2012, 12:46
L'articolo lo spiega bene:

pubblico femminile che vuole condividere in maniera semplice le foto.

Da avere fisicamente senza problemi di cavi, di wifi di collegamenti di stampa di inchiostro di carta.

Io lo vedo bene anche al segmento anziano.

Forse non parliamo di grandi numeri, ma visto che polaroid ha smesso anni fa. il settore rimane coperto solo da fuji
Commento # 4 di: Phoenix128zx pubblicato il 01 Ottobre 2012, 13:28
Ma soprattutto, perché pubblicare oggi una notizia del 12 settembre?
Commento # 5 di: Edward Monte pubblicato il 01 Ottobre 2012, 13:41
Originariamente inviato da: demon77
Mah.. nell'era del digitale, del cloud, degli smartphone e di facebook cose di questo tipo le vedo piu inutili di quanto non lo siano già di default...


Chiedilo a The Impossible Project se la fotografia istantanea ha ancora mercato.
Io stesso non uso il digitale, non uso il cloud, ho un iPhone ma non lo uso per le foto e non posto foto su Facebook.

Invece il problema delle Instax Mini è che, benché le pellicole siano di ottima fattura, il formato è ai limiti del ridicolo: poco più grande di un francobollo, per questo non hanno mai interessato gli appassionati di fotografia istantanea e i fotografi che lavorano con questo mezzo.
Commento # 6 di: eeetc pubblicato il 01 Ottobre 2012, 15:41
Oggetti del genere potrebbero avere una loro nicchia (persone molto giovani o molto anziane in difficoltà a scaricare le foto dalla macchina al computer) se la dotassero di un cavo intelligente con una sua logica elettronica in grado di pilotare direttamente le stampanti.
BenQ Monitor