Fujifilm: Finepix F200EXR al Photoshow 2009

Fujifilm: Finepix F200EXR al Photoshow 2009

di Fabio Boneschi, pubblicata il 30 Marzo 2009, alle 12:17

“Il nuovo sensore CCD EXR promette un aumento della gamma dinamica interessante”

Fujifilm ha portato al Photoshow tutta la line-up di fotocamere che è andata delineandosi negli ultimi tempi, in particolare con gli annunci fatti al PMA di Las Vegas. Il pezzo su cui il produttore nipponico punta di più è la Fujifilm Finepix F200EXR a cui abbiamo dedicato un approfondimento video, in cui sono presentate le particolarità tecniche del nuovo nuovo sensore CCD EXR.

Il sensore è l'elemento per cui la nuova Finepix vuole distinguersi dalla massa promettendo un aumento della gamma dinamica fino all'800%, oltre a nuovi livelli di contenimento del rumore. Queste caratteristiche sono frutto di una nuova gestione dei fotodiodi che, a seconda delle condizioni e degli scopi del fotografo, possono lavorare singolarmente per la massima risoluzione oppure accoppiati per ridurre il rumore ed estendere la gamma dinamica.

La Finepix F200EXR racchiude il tutto in un corpo compatto che integra un'ottica capace di fornire zoom 5x a partire dalla focale equivalente di 28 millimetri. La fotocamera è già disponibile sul mercato a un prezzo indicativo di 349 euro.

Guarda le immagini
gallery

Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: sofficinifindus pubblicato il 30 Marzo 2009, 14:39
interessante... spero non saltino fuori sorprese come la pinkband della precedente f100fd -_-'
Commento # 2 di: nano70 pubblicato il 30 Marzo 2009, 15:04
Finalmente niente più rincorsa ai MP ma una ricerca verso il miglioramento concreto sulla qualità dell'immagine. O almeno si spera...
Commento # 3 di: Firedraw pubblicato il 30 Marzo 2009, 16:11
Se è reale l'incremento di qualità e questa tecnologia la adottano sulle reflex ci si può preparare a cambiare corpo macchina

Una curiosità... solo a me quel book del video sembra finto?

Oltretutto... perché nelle reflex non fanno il bracketing degli iso? Nella mia ignoranza mi chiedo se sarebbe utile...
Commento # 4 di: +Benito+ pubblicato il 30 Marzo 2009, 23:24
boh...le fuji mi hanno deluso da quando, dopo aver letto 100 recensioni, ho comprato la mia S5600. Proprio ora mi son letto una recensione su dpreview tra le superzoom e le due fuji recensite ne escono con le ossa rotte, questi sensori mi fanno pena come resa dei dettagli anche con bella luce e soprattutto in caso di scarsa luce tra sensore e processore distruggono il dettaglio e creano artefatti in modo indecente. Dubito che con questo "nuovo" sensore abbiano migliorato la situazione, sono mi pare alla 6° generazione del SuperCCD che sulla carta dovrebbe garantire vantaggi ma all'atto pratico non ne ho (quasi) mai trovati, anzi.
Commento # 5 di: maxthewildcat pubblicato il 31 Marzo 2009, 08:47
benito, quella che tu ti sei comprato è una normale compatta che non ha il SUPER CCD che invece hanno, o hanno avuto, altre bridge della fuji, come la s6500;
tu hai un normale sensore piccolo (1/2,5", senza tecnologia SUPERCCD, ti garantisco che la mia fuji s6500 riesce a produrre a 1600 iso scatti che con le altre bridge o compatte di qualsiasi altra marca verrebbero solo come nuvole indistinte di rumore.....
non so quale recensione hai letto, ma la fuji s100, la nuova bridge, mi pare che a parte qualche piccolo problema di finging, che scattando in raw si risolve in un attimo con i software idonei, ha una qualità non molto lontana dalle reflex di fascia bassa.....
spero che prima o poi facciano una bridge con questo nuovo sensore....
Commento # 6 di: +Benito+ pubblicato il 31 Marzo 2009, 13:45
Chiaramente il sensore è più piccolo, ma è sempre un SuperCCD HR, quello con i doppi elementi sensibili per le alte e basse luci che dovrebbero garantire una più ampia gamma dinamica.

Guardati questa recensione comparativa http://www.dpreview.com/reviews/Q109superzoomgroup/
e dimmi se ti sembra non dico BUONO ma almeno DECENTE il risultato ottenuto dalle fuji in prova, a me fa proprio orrore, è una caratteristica intrinseca quella di impastare tutto, sempre.
Aggiungo, seppur con tutte le limitazioni del caso, che la mia è vero che ha un sensore piccolo, ma con densità di 20 Mpx/cmq che è un valore comunque circa la metà di quelli dei sensori da 12 Mpx odierni montati sulle bridge


e poi sono l'unico che odia il cursore dello zoom atorno al bottone di scatto?!
Commento # 7 di: maxthewildcat pubblicato il 31 Marzo 2009, 20:53
le due fuji della prova di dpreview hanno ccd normali, non superCCD;
la tua ha comunque una tecnologia risalente a 4 anni fa, e 4 anni fa i risultati erano di tutto rispetto, a confronto con la concorrenza....

PS: le bridge fuji con superccd come s6500, s9600, e la nuova s100, hanno lo zoom manuale sulla ghiera dell'obiettivo.....
Commento # 8 di: +Benito+ pubblicato il 31 Marzo 2009, 23:35
Quindi secondo te con il CCD sono performanti come la concorrenza? Ho letto solo quella recensione, dalla quale entrambe le fuji ne escono a pezzi.