Foxconn acquisisce quasi il 9% di GoPro

Foxconn acquisisce quasi il 9% di GoPro

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La taiwanese Hon Hai Precision, nota come Foxconn, acquisisce il 9% di GoPro con un esborso di circa 200 milioni di dollari”

GoPro è uno di quei marchi che in questi ultimi mesi ha visto una netta crescita, sia in termini di visibilità, sia in termini di offerta e vendite sul mercato. Abbiamo recentemente messo alla prova GoPro HD Hero 3 Silver Edition e nelle vacanze di Natale sarà la volta della Black Edition, la top di gamma in grado di spingersi oltre la risoluzione Full HD.

Il successo di GoPro ha destato l'interesse degli investitori: come riportata Engadget, Hon Hai Precision, più nota come Foxconn e per la produzione di dispositivi elettronici di grande successo, come iPhone, xBox e Playstation, ha acquisito una quota pari all'8,88% di GoPro, con un esborso di circa 200 milioni di dollari.

Parte delle azioni dell'azienda di San Mateo, California, prendono quindi il volo verso Taiwan. GoPro è stata valutata circa 2,25 miliardi di dollari. Il CEO di Foxconn, Terry Gou, ha dichiarato che l'investimento in GoPro non è motivato solo dall'importante line up del produttore di action camera, ma è anche l'occasione per stringere una partnership con Nick Woodman, CEO e fondatore di GoPro, persona che ha colpito Gou fin dal primo incontro.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: p4ever pubblicato il 21 Dicembre 2012, 10:58
Di questo passo i cinesi acquisiranno tutto e tutti poco alla volta...prima IBM/LENOVO, poi la VOLVO, poi la HUMMER, ora la GOPRO seppur solo in piccola parte, senza contare poi settori energetici vari, etc...insomma hanno tenuto duro, hanno fatto i soldi, e ora fanno shopping in giro per il mondo, nel giro di qualche decennio la situazione si ribalta e saranno loro a venir a produrre da noi sfruttandoci a dovere contando sul fatto che saremo alla canna del gas come lavoro in futuro...
Commento # 2 di: riporto pubblicato il 21 Dicembre 2012, 11:11
"Triste" ma vero...
Commento # 3 di: killercode pubblicato il 21 Dicembre 2012, 11:12
e qualche decennio dopo si ribalterà ancora
Commento # 4 di: Faster_Fox pubblicato il 21 Dicembre 2012, 14:00
Originariamente inviato da: killercode
e qualche decennio dopo si ribalterà ancora


decennio? In Cina non se la passano bene da generazioni (per non parlare della forte disparità fra ricchi e poveri) Dubito possa ribaltarsi tutto in giro di pochi decenni
BenQ Monitor