EXILIM High Speed EX-ZR1000: la prima Casio con supporto RAW

EXILIM High Speed EX-ZR1000: la prima Casio con supporto RAW

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Anche Casio si getta nella mischia delle compatte premium con Casio EXILIM High Speed EX-ZR1000, la prima con anello di regolazione sul barilotto e supporto RAW”

Uno dei trend maggiormente affermati del momento è il successo delle compatte premium, fotocamere che cercano di unire i vantaggi della portabilità delle macchine fotografiche tascabili con le esigenze di quei fotografi che cercano un minimo di qualità e la felssibilità dei comandi manuali. La tendenza è ben affermata e anche Casio prova a seguire la scia, con un prodotto che racchiude tutte le tecnologie che caratterizzano gli ultimi prodotti dell'azienda nipponica presentati in occasione di Photokina 2012.

Casio ha preso la solida base dei suoi modelli top di gamma e l'ha racchiusa in un corpo più attento alle esigenze di chi cerca la flessibilità dei comandi manuali. Generalmente i prodotti Casio puntano molto sulle modalità automatiche, lasciando poco spazio ai comandi manuali, ma la nuova Casio EXILIM High Speed EX-ZR1000 va nella direzione opposta, con diversi tasti scorciatoia, con la ghiera dei modi in bella vista e con un anello concentrico al barilotto che funge da ghiera di regolazione per un'ampia gamma di parametri di scatto. Inoltre, la EX-ZR1000 è inoltre la prima fotocamera della serie EXILIM High-Speed equipaggiata della modalità di registrazione di immagini RAW.

Il sensore è un 1/2.3" high-speed CMOS da 16,1 megapixel, mentre l'ottica 12,5x offre focali equivalenti pari a 24-300mm in un corpo molto compatto. Il compromesso escursione/compattezza paga dazio sul fronte della luminosità: l'apertura di diaframma è pari a F3.0-5.9.

Equipaggiata con il processore EXILIM Engine HS Versione 3 la nuova Casio EXILIM High Speed EX-ZR1000 è il primo prodotto della nuova filosofia Casio "TRIPLO ZERO": zero scatti persi per ritardo nell'accensione, nella messa a fuoco e nell'intervallo tra uno scatto e l'altro. Secondo quanto dichiarato dalla casa EX-ZR1000 offre la capacità di scatto rapido, con un tempo di accensione di 0.99 secondi, un autofocus di appena 0.15 secondi e un intervallo di scatto tra le immagini di soli 0.26 secondi. Inoltre integra la modalità Scatto Notturno HS: una funzione che elimina gli errori dati dai movimenti della fotocamera in ambienti poco illuminati con una sensibilità massima equivalente di ISO 25600.

La raffica viene anche utilizzata per la funzione Macro tutta a fuoco, che seleziona solo le aree a fuoco da una serie di scatti continui presi da differenti impostazioni di focus, ricomponendo quindi l'immagine. Non mancano poi la funzione HDR e gli ART Shot. Sempre la raffica è anche alla base della modalità Wide Shot, combina una successione di scatti ripresi con una raffica High-Speed mentre l'utente muove la fotocamera, permettendo la realizzazione di immagini super-grandangolari. È possibile scegliere tra due modalità di scatto con focali grandangolari equivalenti di 14mm o 18mm.

Tra le altre particolarità troviamo lo schermo LCD da 3" e 460,800 punti è orientabile ribaltabile fino a 180°, con una configurazione ottima per gli autoscatti. Per quanto riguarda i filmati offre supporto Full HD 1920x1080 30fps. La fotocamera sarà disponibile da novembre 2012.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 01 Ottobre 2012, 16:31
Il sensore è un 1/2.3" high-speed CMOS da 16,1 megapixel, mentre l'ottica 12,5x offre focali equivalenti pari a 24-300mm in un corpo molto compatto. Il compromesso escursione/compattezza paga dazio sul fronte della luminosità: l'apertura di diaframma è pari a F3.0-5.9..


Vedo che il termine "PREMIUM" è parecchio inflazionato.. meglio ancora di "PC MULTIMEDIALE" ai tempi della Vobis.

Dove sarebbe il premium qui? giusto nel prezzo magari..
Io per compatta premium intendo la Fujfilm X10 o la canon S100 se voglio qualcosa di davvero compatto.

Questa la chiamo "compatta dozzinale con un sacco di fuffa inutile attaccata addosso"
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 01 Ottobre 2012, 16:40
lol, mi ricordo dei "pc multimediali" .
Nome dato a casaccio giusto per far credere il pc un po' migliore...
Commento # 3 di: umby85 pubblicato il 01 Ottobre 2012, 17:08
Continuo a pensare che la maggior parte dei produttori stia andando nella direzione sbagliata: stanno sfornando macchine fotografiche destinate a un mercato che in realtà è già coperta dai cellulari.
Per favore non ditemi che anche la peggiore delle fotocamere compatte è migliore della camera di un cellulare, lo so, ma per la maggior parte delle persone che utilizzano cellulari e compatte questo non conta.
Secondo me dovrebbero tentare maggiormente la strada presa da Fuji con la X100, ottica fissa luminosa, mirino ottico che accompagna lo schermo LCD.
Questo genere di macchine attrarrebbero fotoamatori avanzati che si vogliono avvicinare alla street photography (ma non solo), utenti disposti a spendere qualche euro in più, ma che vengono spaventati dai prezzi elevati di macchine professionali.
Voi che ne pensate?
Commento # 4 di: Chelidon pubblicato il 01 Ottobre 2012, 21:45
La penso che: senza nulla togliere alla nicchia percorsa da fuji e altri (perché tale è visto che il mainstream non lo fanno gli estimatori), mi sembra azzardato riferirsi alla X100 e simili come fotocamere per chi è spaventato dai prezzi delle professionali, considerato i prezzi che hanno: la X100 ricordiamo che fu lanciata a 1000$ e ancora oggi non è molto lontana da lì!

Esistono ovviamente tutte le fasce nel mezzo fra i cellulari e gli strumenti come quelli che hai citato, che direi più rivolti all'entusiasta facoltoso che affianca a una reflex..
E fin tanto che c'è tutta questa varietà di modelli vuol dire che sono giustificate dalle vendite.

Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
modalità Scatto Notturno HS: una funzione che elimina gli errori dati dai movimenti della fotocamera in ambienti poco illuminati
[...]
La raffica viene anche utilizzata per la funzione Macro tutta a fuoco, che seleziona solo le aree a fuoco da una serie di scatti continui
[...]
modalità Wide Shot, combina una successione di scatti ripresi con una raffica High-Speed mentre l'utente muove la fotocamera, permettendo la realizzazione di immagini super-grandangolari.

In pratica l'equivalente semplificato di helicon-focus e hugin

Dopo lo sdoganamento iniziato qualche anno fa da sony con le modalità di scatto multiplo per il rumore, ormai le implementazioni software di questo tipo stanno spopolando e automatizzano procedure particolari che una volta poche persone conoscevano per proporle sempre più all'utenza comune che mai le saprebbe ottenere su PC.
Commento # 5 di: RRR1 pubblicato il 02 Ottobre 2012, 07:08
Aggiungo che il titolo e le considerazioni sul RAW [B][SIZE="4"]sono sbagliate[/SIZE][/B].

Già 2 anni fa la Casio aveva sfornato una fotocamera High Speed della serie Exilim che registra in RAW, cioè la EX-FH100. Vedi LINK per caratteristiche.
La Casio, in questo ambito era avanti rispetto alle concorrenti nell'ambito delle compatte superzoom.

Sempre IMHO
Rik
Commento # 6 di: umby85 pubblicato il 02 Ottobre 2012, 13:55
Chelidon è certo che il prezzo della X100 è alto, ma è così cara anche per la mancanza di concorrenza sul mercato: quante case si sono impegnate a produrre macchine con un'ottica fissa, ma di ottime qualità? Poche, così il prezzo per quel tipo di macchina è rimasto alto.
Quello che volevo spiegare con il mio commento precedente è che quel tipo di macchina potrebbe essere il perfetto strumento per avvicinare nuovi compratori alla fotografia amatoriale.
BenQ Monitor