Ecco la D810, Nikon aggiorna la sua "big megapixel"

Ecco la D810, Nikon aggiorna la sua "big megapixel"

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Sensore ottimizzato e nuovo processore EXPEED 4 per avere gamma ISO più estesa e maggiore velocità. Affinati anche il sistema AF, esposimetrico e il gruppo specchio/otturatore, per ridurre le vibrazioni in fase di scatto. ”

Nikon ha presentato ufficialmente la nuova D810, che aggiorna la precedente D800 apportando miglioramenti al comparto sensore-processore e qualche affinamento ergonomico/funzionale.

Il protagonista indiscusso è certamente il sensore formato FX, che mantiene la conta dei Mpixel a 36.3, come il modello precedente, ma beneficia di un nuovo design delle microlenti che contribuisce a catturare più luce ed è privo del filtro ottico passa-basso. A differenza della D800, prodotta in doppia versione D800/D800E, la D810 esisterà dunque solo in versione senza OLPF, che sostituirà entrambi i modelli precedenti.

Il nuovo sensore è affiancato da un processore d'immagine anch'esso di nuova generazione, quell'EXPEED 4 adottato anche dalla D4s, e l'unione dei due porta a sensibili miglioramenti prestazionali. La gamma di sensibilità nativa ora si estende da 64 a 12.800 ISO, con i 64 ISO che assicurano la stessa gamma dinamica dei 100 ISO grazie alle migliorate capacità di raccolta della luce della D810, che evitano la perdita di dettagli nelle alte luci. È poi possibile estendere la gamma ISO di uno stop verso il basso e 2 verso l'alto, per un range complessivo di 32-51.200 ISO.

Anche la velocità di scatto è stata incrementata, e ora arriva a 5 fps in formato FX e a 7 fps in formato DX quando si utilizza il battery pack opzionale MB-D12.

Importanti affinamenti hanno riguardato anche il comparto AF e il gruppo specchio/otturatore. Il sistema AF Advanced Multi-CAM 3500FX a 51 punti (15 dei quali a croce, 11 dei quali capaci di lavorare con obiettivi fino a f/8), beneficia di algoritmi di calcolo affinati e di una nuova modalità di raggruppamento dei punti AF. L'otturatore e lo specchio bilanciati, dal canto loro, dovrebbero ridurre in modo significativo le vibrazioni in-camera, contenendo il problema del micromosso quando si scatta a mano libera - e chi ha usato la D800 sa quanto questo sia importante per ottenere davvero tutta la nitidezza promessa dal sensore.

Il Picture Control System ora offre il nuovo preset "Flat", che elabora l'immagine ancora meno dell'attuale preset "Neutral", prevenendo la perdita di dettaglio in alte e basse luci e massimizzando la quantità di informazione registrata.  Inoltre, all'interno dei Picture Control è ora disponibile il controllo Clarity, che consente di scegliere già in-camera la nitidezza (o la morbidezza) desiderata.


(C)Miss Aniela, D810 + AF-S NIKKOR 200mm f/2G ED VR II - f/2.8, 1/125s, 80 ISO - immagine ridimensionata e crop 100%

Tra le altre novità "minori", citiamo la nuova misurazione esposimetrica Highlight-weighted, specifica per preservare il dettaglio nelle alte luci, e il nuovo sistema di riconoscimento della scena che migliora il calcolo dell'esposizione (AE), della messa a fuoco (AF) e del bilanciamento del bianco automatico (AWB). Le funzionalità video, Full HD @ 60 fps, sono state migliorate con l'introduzione della funzione Auto ISO in M, che consente di variare l'esposizione tenendo tempi e diaframmi bloccati, e della modalità time-lapse con possibilità di variare l'esposizione tra diversi fotogrammi.


(C)Hisao Asano, D810 + AF-S NIKKOR 70-200mm f/2.8G ED VR II - f/8, 1/160s, 64 ISO - immagine ridimensionata e crop 100%

Da citare poi la possibilità di registrare RAW a risoluzione ridotta (9 Mpixel) e la completa tropicalizzazione del corpo in lega di magnesio.
A livello estetico e funzionale, il corpo macchina è cambiato molto poco rispetto alla D800. È stata affinata l'impugnatura, per rendere la fotocamera più confortevole per chi ha mani piccole; il pulsante per il controllo della modalità esposimetrica è stato portato tra i 4 principali, sostituendo - giustamente, a nostro avviso - il pulsante bracketing; è stato poi aggiunto sul dorso il pulsante "info" (riepilogo parametri di scatto) analogamente a quanto visto su altri modelli Nikon recenti.


(C)Lucas Gilman, D810 + AF-S NIKKOR 300mm f/2.8G ED VR II - f/5, 1/1600s, 500 ISO - Un esempio di utilizzo della D810 anche in ambito sportivo

La ghiera delle modalità di avanzamento ora offre lo scatto continuo silenzioso. Infine, il display posteriore, sempre da 3,2 pollici, conta ora 1.229.000 punti perché è passato da una matrice RGB a una matrice RGBW, cioè con aggiunta di un punto bianco che dovrebbe migliorare la brillantezza dello schermo riducendone i consumi.

Le novità, insomma, non mancano. Anche se si tratta evidentemente di un "minor upgrade", ogni modifica è stata fatta a nostro avviso nella giusta direzione, enfatizzando quelli che già erano i punti di forza del modello precedente (dettaglio) e cercando di ridurre i reali problemi che i fotografi hanno sperimentato sul campo (micromosso nello scatto a mano libera). Il prezzo di listino, in dollari, si attesta sui $3300 per il solo corpo.  Di seguito alcune immagini ufficiali. 


Commenti (46)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Rubberick pubblicato il 26 Giugno 2014, 09:56
heh a questo punto ci si aspetta la risposta di canon..
Commento # 2 di: gd350turbo pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:00
Un giorno che mi trovo con un tremila euro in tasca, potrei anche pensarci !
Commento # 3 di: AlexSwitch pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:21
E così il sensore Sony della A7 R approda su una reflex....
Commento # 4 di: pin-head pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:24
bella macchina, e ottime migliorie rispetto alle "vecchie" D800/D800e (seppur marginali).

ogni volta che chiedo "ok ma a cosa servono effettivamente 36 megapixel" non ricevo risposta, però.
Commento # 5 di: Opteranium pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:28
Originariamente inviato da: pin-head
ogni volta che chiedo "ok ma a cosa servono effettivamente 36 megapixel" non ricevo risposta, però.

a far piangere le modelle..
Commento # 6 di: a.debernardi pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:33
... ogni volta che chiedo "ok ma a cosa servono effettivamente 36 megapixel" non ricevo risposta, però.

Io ne ho ricevute un paio da paesaggisti e fotografi di architettura, impegnati magari in settori particolari. Uno di loro, che si occupa di advertising murale, è riuscito ad abbandonare il medio formato solo con la D800. Chiaro comunque che non per tutti è obbligatorio arrivare a questi livelli.
Commento # 7 di: roccia1234 pubblicato il 26 Giugno 2014, 10:37
Originariamente inviato da: pin-head
bella macchina, e ottime migliorie rispetto alle "vecchie" D800/D800e (seppur marginali).

ogni volta che chiedo "ok ma a cosa servono effettivamente 36 megapixel" non ricevo risposta, però.


Ad avere più dettaglio, con le lenti che lo consentono, ricudendo il calo qualitativo dovuto all'interpolazione (ricordo che sono 36mpx con matrice bayer, non 36 mpx in cui ogni pixel è suddiviso in tre subpixel rgb come nei monitor. Se contassimo i pixel nei monitor come quelli sulle DSLR, uno schermo fullHD dovrebbe essere da 6 mpx, non da 2 mpx).
A togliere il filtro AA senza avere problemi di moirè (o comunque riducendoli drasticamente)
A poter usare la modalità crop DX, generando comunque file di dimensioni al passo con i tempi.
Il fattore di cui sopra, unito ai 7fps in DX, all'AF top di gamma e al buffer maggiorato (spero) , potrebbero dar vita ad un corpo con due anime:
una FF con una risoluzione elevatissima ma relativamente lenta
una APS sportiva
In ultimo, a vendere!
Commento # 8 di: SuperMariano81 pubblicato il 26 Giugno 2014, 11:20
la d700 è stata presentata a metà 2008 fino a febbraio 2012, durata commerciale poco meno di 4 anni
la d800 è stata presentata a febbraio 2012 ed a giugno 2014 viene presentata la d810, poco più di due anni.
ma i nikonisti che hanno speso 3.000€ per una d800 non si incazzano un pochino?
Commento # 9 di: AlexSwitch pubblicato il 26 Giugno 2014, 11:22
Quoto Roccia... Anche se a queste risoluzioni il micromosso comincia a diventare un problema...
Commento # 10 di: aald213 pubblicato il 26 Giugno 2014, 11:33
Originariamente inviato da: SuperMariano81
la d700 è stata presentata a metà 2008 fino a febbraio 2012, durata commerciale poco meno di 4 anni
la d800 è stata presentata a febbraio 2012 ed a giugno 2014 viene presentata la d810, poco più di due anni.
ma i nikonisti che hanno speso 3.000€ per una d800 non si incazzano un pochino?


Il fatto che esce una nuova macchina significa poco e nulla, se quella corrente soddisfa le esigenze (stiamo parlando di macchine per esigenze particolari).

Una differenza molto importante con l'hardware mainstream è che quando escono modelli nuovi in quest'ultimo settore, si tendono abbandonare quelli vecchi. Con le macchine professionali il supporto lo si ha per lungo tempo.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor