Due nuovi obiettivi per il settore Micro Quattro Terzi

Due nuovi obiettivi per il settore Micro Quattro Terzi

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Un vetro pancake da 20 mm ed un vetro macro Leica si aggiungono al parco ottiche micro quattro terzi proprio in concomitanza della presentazione della Panasonic DMC-GF1”

La fotocamera Panasonic GF1 non poteva essere lanciato senza un'ottica di corredo in linea con la compattezza del corpo macchina. Ecco che Panasonic presenta il piccolo vetro serie G 20 mm F/1,7 ASPH: un obiettivo pancake della focale equivalente di 40 mm ed un ampia apertura.

Nello spessore di soli 25,5 mm ed un diametro filtri di 46 mm sono raccolti 7 elementi in 5 gruppi. Due elementi sono vetri asferici votati a ridurre aberrazioni cromatiche e geometriche mentre la lente frontale è trattata con un procedimento Multi-Coated per ridurre l'insorgere di flare e aloni fantasma.

Il peso è di soli 100 g ed il barilotto è costituito in metallo tranne la ghiera gommata e zigrinata. Diaframma circolare a sette lamelle  ed una minima apertura ad F/16 completano le caratteristiche di questo nuovo obiettivo.

Lunghezza focale 20 mm
Equivalente 35 mm 40 mm
Angolo di vista (diagonale) 57°
Massima apertura F/1,7
Minima apertura F/16
Schema ottico 7 elementi in 5 gruppi - 2 elementi asferici
Numero di lamelle del diaframma 7 a diaframma circolare
Minima distanza di messa a fuoco 20 cm
Diametro filtri 46 mm
Peso 100 g
Dimensioni 63 x 25,5 mm
Baionetta Micro Quattro Terzi

Il secondo obiettivo presentato è il Leica DG MACRO-ELMARIT 45 mm F/2,9 ASPH Mega O.I.S., equipaggiato con baionetta Micro Quattro Terzi offre una minima distanza di messa a fuoco di 15 cm e funzionalità spiccatamente Macro grazie ad un rapporto di ingrandimento 1:1.

La struttura ottica prevede 14 elementi in 10 gruppi, di questi un elemento è una lente a bassa dispersione ED ed un elemento è invece asferico. La cartella stampa sottolinea come la qualità di questo obiettivo venga mantenuta costante dal centro ai bordi. Affinchè venga mantenuta invariata la dimensione del barilotto, il sistema di messa a fuoco prevede lo spostamento interno di tre gruppi di lenti in modo da assicurare sempre la massima risoluzione e contrasto.

Altro aspetto caratterizzante è il motore autofocus di tipo passo-passo che consente un movimento preciso e silenzioso. La minima distanza di messa a fuoco può essere portata da 15 a 50 cm attraverso un selettore posto sul barilotto in modo da velocizzare le operazioni di messa a fuoco.

Il peso rimane comunque contenuto a 225 g nonostante il barilotto contenga il sistema di stabilizzazione di immagine Mega O.I.S., particolarmente utile nelle riprese macro. Anche per il 45 mm Leica viene adottato un diaframma circolare a 7 lamelle.

Lunghezza focale 45 mm
Equivalente 35 mm 90 mm
Angolo di vista (diagonale) 27°
Massima apertura F/2,8
Minima apertura F/22
Schema ottico 14 elementi in 10 gruppi - 1 elementi asferici - 1 elemto ED
Numero di lamelle del diaframma 7 a diaframma circolare
Minima distanza di messa a fuoco 15 cm
Stabilizzatore di immagine Si, Mega O.I.S.
Diametro filtri 46 mm
Peso 225 g
Dimensioni 63 x 62,5 mm
Baionetta Micro Quattro Terzi

Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: marck77 pubblicato il 04 Settembre 2009, 08:51
Non è F/2,9 ma 2,8 come si legge sul barilotto. In ogni caso vedo che il parco ottiche m4/3 si sta espandendo rapidamente e spero queste siano ottiche di qualità. Ora manca qualche ottica nuova nel 4/3 normale, ormai da tempo non si vedono novità succose, specie nel settore PRO e TOP PRO. Vorrei tanto un 200-400 5.6 o un 400 5.6 per le mie foto naturalistiche...
Commento # 2 di: demon77 pubblicato il 04 Settembre 2009, 09:15
obiettivi di buon livello che cetamente non costano due lire..

A conti fatti stando a guardare il costo e le dimensioni non ridottissime di queste macchine perchè mai qualcuno dovrebbe preferire queste ad una reflex di fascia medio alta???

MAH!
Commento # 3 di: jagemal pubblicato il 04 Settembre 2009, 09:16
un pò però mi stupusce che ci siano tanti appassionati di macro che possano usare una u4/3 ..

non era forse meglio creare un buon parco ottiche di base, e pensare magari l'anno prossimo al macro?
Commento # 4 di: tommy781 pubblicato il 04 Settembre 2009, 09:45
mi sa che non hai mai preso in mano queste macchine, già la pen della olympus rispetto ad una qualsiasi reflex è minuscola, provala e poi torna a commentare... per le macro non vedo perchè non usare il micro4:3... io con il 4:3 standard faccio macro stupende, con queste vengono identiche con minore ingombro, certi discorsi sono fuori dal mondo fotografico ragazzi. quello che invece è importante è che per il micro 4:3 finalmente si ricomincia a parlare di ottiche fisse e luminose lasciando perdere gli zoom che portano a troppi compromessi qualitativi, era ora e parlo da fotografo.
Commento # 5 di: matteo10 pubblicato il 04 Settembre 2009, 10:04
Originariamente inviato da: demon77
...A conti fatti stando a guardare il costo e le dimensioni non ridottissime di queste macchine perchè mai qualcuno dovrebbe preferire queste ad una reflex di fascia medio alta???...
E' lo stesso dubbio che ho io ma in effetti, come dice tommy781, non l'ho mai presa in mano, vedrò di rimediare.

C'è veramente così differenza nella qualità di immagine rispetto ad una compatta con comandi manuali?

PS: Cosa vuol dire pancake ?
Commento # 6 di: leddlazarus pubblicato il 04 Settembre 2009, 10:30
Originariamente inviato da: matteo10
E' lo stesso dubbio che ho io ma in effetti, come dice tommy781, non l'ho mai presa in mano, vedrò di rimediare.

C'è veramente così differenza nella qualità di immagine rispetto ad una compatta con comandi manuali?

PS: Cosa vuol dire pancake ?


beh avendo lo stesso tipo di sensore di una reflex penso proprio di si.

l'unica differenza è che hanno tolto la meccanida riguardante lo specchio ed il pentaprisma.
Commento # 7 di: KamiG pubblicato il 04 Settembre 2009, 11:10
mmm ma le foto mi sembrano proprio familiari, non saranno quelle di dpreview??? bah...
Commento # 8 di: jagemal pubblicato il 04 Settembre 2009, 11:43
Originariamente inviato da: tommy781
... per le macro non vedo perchè non usare il micro4:3... io con il 4:3 standard faccio macro stupende..


non era mia intenzione negare una possibilità del genere ..

mi domandavo semplicemente .. dovendo creare un sistema ex novo, se non convenisse piuttosto proporre prima delle lenti più generiche .. il macro al limite lo si fa col tubo di prolunga nel senso che ci si può arrangiare) .. un ritrattista però difficilmente riuscirebbe ad "arrangiarsi" usando un'ottica progettata per macro

non so se rendo l'idea
Commento # 9 di: ARARARARARARA pubblicato il 04 Settembre 2009, 12:18
La lente leica mi mette deidubbi, non è che la leica prevista assieme alla M9 la X1 o come si chiama sia una micro 4/3? mi sorge il dubbio sinceramente, per altro hanno annunciato che escirà con un 24 mm mi pare o già di li quindi con un "normale" per il micro 4/3, secondo me leica entra con stile nel segmento
Commento # 10 di: +Benito+ pubblicato il 04 Settembre 2009, 12:29
le foto presumo che siano state diffuse per la stampa, dpreview o hwu che sia
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor