Da Hama un flash anulare LED per la fotografia macro da compatta

Da Hama un flash anulare LED per la fotografia macro da compatta

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Da Hama un flash anulare con 12 LED per illuminare le scene nella fotografia macro con fotocamera compatta”

Le fotocamere compatte sono note per avere delle buone potenzialità nell'ambito del macro, anche se nel loro caso più che di un rapporto di ingrandimento reale gli scatti macro nascono da un rapporto di ingrandimento apparente sull'immagine finale. Questo è uno rari dei casi in cui le ridotte dimensioni del sensore portano a vantaggi rispetto agli elementi sensibili di maggiori dimensioni.

Spesso alcune fotocamere sono in grado di mettere a fuoco oggetti vicinissimi alla lente frontale, anche meno di un millimetro, facendo emergere però diversi problemi per quanto riguarda l'illuminazione del soggetto. É infatti impensabile utilizzare il flash integrato, a meno di non costruire particolari elementi in grado di riflettere la luce emessa nella direzione voluta.

Grazie al crescente interesse del pubblico verso la fotografia macro che le compatte hanno saputo ingenerare, ora cominciano a nascere linee di prodotto a esse dedicate. Hama ha lanciato sul mercato un piccolo flash anulare a LED, pensato per fotocamere compatte con lenti fino a 32mm di diametro. Dotato di 12 LED regolabili su due intensità il flash funziona sfruttando l'energia di tre batterie ministilo AAA, inserite in un corpo in plastica da inserire tra l'attacco del treppiede e la fotocamera.

In realtà più che parlare di flash sarebbe più corretto denominare l'oggetto un illuminatore, in quanto la luce non viene emessa con un lampo allo scatto della fotografia, ma viene accesa anche nelle fasi di inquadratura e di messa a fuoco.


Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Wee-Max pubblicato il 22 Novembre 2008, 10:58
ma facendo così cessa lo scopo della compatta, cioè di occupare poco spazio!
Commento # 2 di: permaloso pubblicato il 22 Novembre 2008, 11:02
Originariamente inviato da: Wee-Max
ma facendo così cessa lo scopo della compatta, cioè di occupare poco spazio!


ho visto gente comprarsi un manfrotto per la compatta... quindi non c'è limite...
Commento # 3 di: karames pubblicato il 22 Novembre 2008, 11:38
se il prezzo si mantiene basso sarebbe una interessante novità, potrebbe aprire nuovi orizzonti a chi ama la fotografia e non ha la possibilità di passare a soluzioni decisamente + performanti ma anche + costose.x il problema dell'ingombro, si rimane cmq a dimensioni accettabili e non + è detto che uno si debba portare dietro tutto ogni volta
Commento # 4 di: Ramolaccio pubblicato il 22 Novembre 2008, 11:54
Più che il rapporto d'ingrandimento come segnalato nell'articolo, il vero vantaggio di avere un sensore piccolo è la maggiore profondità di campo, cosa utilissima in macrofotografia.
Commento # 5 di: tommy781 pubblicato il 22 Novembre 2008, 13:26
l'idea è ottima, se uno fa macro studiate ha bisogno in primo luogo di controllare la luce e le compattine con i loro flash sono inutilizzabili in molte situazioni. l'idea non è malvagia neanche applicata alle reflex, i led costano pochissimo e crearsi un apparecchio del genere delle dimensioni necessarie è semplicissimo
Commento # 6 di: Manuel333 pubblicato il 22 Novembre 2008, 13:50
bell'idea
Commento # 7 di: Lud von Pipper pubblicato il 22 Novembre 2008, 14:48
Sticazzi!!! Alla facia del "Piccolo Flash anulare"!!!
Commento # 8 di: karames pubblicato il 22 Novembre 2008, 19:49
ecco, il dubbio è: si potrà usare anche con le bridge?
Commento # 9 di: TripleX pubblicato il 23 Novembre 2008, 16:27
la luce emessa dai led è piuttosto "fredda",
dubito si ottengano buoni risultati sulle macro con luce led che va
tra i 5000k-6000k, la fonte di luce ideale rimane la lampada ad incandescenza per il macro!
Commento # 10 di: Quetzal pubblicato il 23 Novembre 2008, 18:54
Nella macrofotografia, l' illuminatore "principe" è il flah anulare, come quello segnalato dall' articolo, ma dotato di lampada flash allo xeno. E questa lampada, come quella di tutti i flash, emette luce bianca a 5600 K. Quindi, non capisco perchè le luci tra i 5000 e 6000 K non adrebbero bene.
Forse la tua macchina non ha il bilanciamento del bianco ?
Incidentalmente, visto che spesso il soggetto è a meno di un centimetro dall' obiettivo, come faresti in così poco spazio ad inserire un sistema di lampade ad incandescenza che non dia ombre ? (il motivo principale per cui si usa il flash anulare è proprio che non lascia ombre).

Commento al prodotto: è prevista anche una versione per bridge e reflex ? Prezzo ?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor