Canon Eos 5D Mark II firmware v1.1.0

Canon Eos 5D Mark II firmware v1.1.0

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Disponibile al download il firmware v.1.1.0 che aggiunge nuove funzionalità video alla DSLR Eos 5D Mark II”

Ne avevamo parlato la scorsa settimana nella news raggiungibile cliccando qui, ora il file di aggiornamento firmware v.1.1.0 è scaricabile alla pagina di download di Canon:

Scarica l'aggiornamento firmware v.1.1.0 per Canon Eos 5D Mark II

La caratteristica principale e di certo più attesa è la possibilità di agire manualmente sulla gestione del diaframma durante la ripresa video, funzionalità che consente di ottenere effetti cinematografici.

Inoltre viene disattivato il pulsante di previsualizzazione della profondità di campo durante la revisione delle immagini. È stato risolto il problema di correzione della luminosità dell'immagine ai bordi, aspetto che non vedeva soluzione anche se era attiva la compensazione della vignettatura, così come è stata risolta l'incompatibilità degli algoritmi "Priorità alte luci" utilizzato in concomitanza di Ottimizzazione automatica della luce.

Oltre a correggere alcuni dettagli linguistici, anche le informazioni fornite dalla batteria quando utilizzata assieme al battery grip BG-E6 sono ora riportate in maniera appropriata. La pagina di download di Canon, raccomanda di eseguire l'upgrade del firmware con batteria completamente carica onde evitare danneggiamento della fotocamera in caso di perdita di alimentazione.

Assieme al file di aggiornamento è possibile scaricare un file pdf riportante le informazioni di gestione manuale dell'esposizione video. Di seguito un breve video che mostra come sia possibile gestire manualmente la profondità di campo attraverso le nuove modalità di gestione. Peccato che la regolazione manuale sia attiva solamente in modalità M e non lasci spazio agli automatismi Tv e Av.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Wonder pubblicato il 03 Giugno 2009, 14:10
ahh varia il diaframma e quindi la luminosità va a farsi friggere. Ottimo aggiornamento
Commento # 2 di: Guitarscorpio pubblicato il 03 Giugno 2009, 14:29
Non ho capito...

Ma durante la ripresa di un video qual'è il ruolo del tempo di esposizione? Praticamente ogni fotogramma è una foto, scattata con i suoi parametri di tempo / diaframma / sensibilità?
Commento # 3 di: tengo famiglia pubblicato il 03 Giugno 2009, 14:35
semplice, chiudi il diaframma e aumenta la profondità di campo, di conseguenza diventa meno luminoso. Ad un diaframma più chiuso si sfrutta la nitidezza massima dell'obiettivo montato, che nei variabili luminosi è f5.6 - 8 nei fissi ultraluminosi è f 2.8-4 a 8,

Ottimo.

Per chi non avesse ancora capito niente vedete su mr google "profondità di campo"
Commento # 4 di: (IH)Patriota pubblicato il 03 Giugno 2009, 14:36
Originariamente inviato da: Wonder
ahh varia il diaframma e quindi la luminosità va a farsi friggere. Ottimo aggiornamento


E' un ottimo aggiornamento perchè in video prima non era possibile scegliere ne' il diaframma ne tantomeno la sensibilita' ISO.

Se volvevi filmare con un 85/1.2 ad F1.2 non potevi impostarlo in macchina , se autonomamente decideva di usarlo ad F4.0 potevi solo fartelo andare bene e stop.

Quindi nello specifico il rischio è esattamente l' opposto di quanto hai affermato , prima potevi correre il rischio di trovarti una lente luminosa diaframmata (e di avere compensato con gli ISO la luminosita') mente ora lo decidi tu se lavorare ad F1.2 oppure ad F11

Ciauz
Pat
Commento # 5 di: the_joe pubblicato il 03 Giugno 2009, 14:40
Originariamente inviato da: Guitarscorpio
Ma durante la ripresa di un video qual'è il ruolo del tempo di esposizione? Praticamente ogni fotogramma è una foto, scattata con i suoi parametri di tempo / diaframma / sensibilità?


Certo che è così, e non sarebbe possibile nemmeno che fosse altrimenti.....

Non è che perchè i film vengono girati a 24fps il tempo di esposizione sia sempre e comunque 1/24", anzi il tempo esattamente come in fotografia varia col variare della luce presente in scena e del diaframma impostato, per questo nelle cineprese esisteva l'otturatore che scattava in sincronia con il film che scorreva, oggi naturalmente l'otturatore meccanico è sparito, ma la sua funzione non è certo venuta meno, semplicemente è sostituito da quello elettronico.

Per cui questo è un OTTIMO aggiornamento.
Commento # 6 di: ford_mustang_78 pubblicato il 03 Giugno 2009, 17:01
Certi commenti sparati da chi non ha la piu' pallida idea di cosa sia la profondita' di campo lasciano piuttosto basiti anziche' no
Commento # 7 di: Bisont pubblicato il 03 Giugno 2009, 21:42
Originariamente inviato da: ford_mustang_78
Certi commenti sparati da chi non ha la piu' pallida idea di cosa sia la profondita' di campo lasciano piuttosto basiti anziche' no


in effetti fa abbastanza sorridere

cmq la 5D MkII mi piace moltissimo, risolti i problemi iniziali dei punti neri, etc.. con questo aggiornamento firmware diventa appetibilissima... peccato per il costo decisamente PRO.
Commento # 8 di: polymetis pubblicato il 04 Giugno 2009, 09:42
La news dice che è possibile variare l'apertura del diaframma "durante" la ripresa, agendo perciò sulla profondità di campo, e che nel contempo non essendo disponibile in AV e in TV la ripresa risulterà sovraesposta (se apro) o sottoesposta (se chiudo).
Ho pensato anch'io la stessa cosa dell'autore del 1° post (prima di leggerlo) che è stato tanto criticato, mentre mi sembra un osservazione pertinente: quando nel cinema si usa questo effetto l'esposiizone rimane corretta.
Preciso che so cos'è la profondità di campo.
Antonio
Commento # 9 di: ford_mustang_78 pubblicato il 04 Giugno 2009, 11:09
Originariamente inviato da: polymetis
La news dice che è possibile variare l'apertura del diaframma "durante" la ripresa, agendo perciò sulla profondità di campo, e che nel contempo non essendo disponibile in AV e in TV la ripresa risulterà sovraesposta (se apro) o sottoesposta (se chiudo).
Ho pensato anch'io la stessa cosa dell'autore del 1° post (prima di leggerlo) che è stato tanto criticato, mentre mi sembra un osservazione pertinente: quando nel cinema si usa questo effetto l'esposiizone rimane corretta.
Preciso che so cos'è la profondità di campo.
Antonio


E non mi pare proprio. Se guardi il video vedrai che partono con diaframma tutto aperto ed otturatore su 1/4000 con risultato sovraesposto e ridotta profondita' di campo. Poi chiudono fino al valore minimo e quindi la scena risulta sottoesposta ma subito dopo aumentano il valore dell'otturatore ottenendo una scena correttamente esposta e con elevata profondita' di campo.
Dove sarebbe il problema?
Commento # 10 di: Freed pubblicato il 04 Giugno 2009, 11:47
A mio avviso il problema sta nel fatto che se voglio fare una inquadratura a diaframma aperto (albero) e poi aggiungerci PDC salendo di F (viale alberato) ottengo una cosa schifosa come nel fimato della redazione. Non che sia un effetto molto utilizzato, generalmente mi pare si preferisca un cambio di fuoco, dal primo piano, all'ipotetico viale sullo sfondo.
Magari nel filmato è stata usata una modalità manuale e si può risolvere filmando in priorità di diaframma (se possibile). Ottenendo un aumento della PDC progressivo, senza avere sbalzi di luminosità visibili.



Edit. Leggo che non è possibile.

Indi ok, ottimo aggiornamento, permette di regolare manualmente la macchina in fase di ripresa, ma una volta regolata te la tieni com'è e non puoi agire in modo dinamico su questi parametri, a patto di non ottenere risultati decismente antiestetici.

P.S. Quando le macchine fotografiche facevano le foto era meglio.
Vorrei prendere questa macchina e sicuramente preferirei se i soldi investiti per la realizzazione del comparto video li avessero impiegati per migliorare ulteriormente il lato foto.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor