Batterie AA a carica manuale Wind-Up

Batterie AA a carica manuale Wind-Up

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Wind-Up Battery è il nome di un interessante concept che prevede la carica manuale delle batterie grazie ad un manovellismo integrato”

GeekAlerts, coacervo di bizzarrie informatiche, riporta una curiosa notizia riguardante un nuovo concept per le batterie di tipo AA, ovvero le normali "stilo".

Wind-Up Battery

Il concept, battezzato Wind-Up Battery e realizzato dal designer Qian Jiang, è costtruito su una normale batteria ricaricabile di tipo AA, utilizzabile quindi normalmente e ricaricabile attraverso i comuni carica-batterie. La novità però consiste in una manovella integrata nella batteria stessa, che permette di ripristinare la carica in caso di necessità.

Stando a quanto dichiarato, è sufficiente girare la manovella per circa 5 minuti per raggiungere una carica del 45%, valori che salgono fino ad arrivare al 100% della carica in circa 20 minuti. Non viene dichiarato il valore in mAh della batteria, che riteniamo in ogni caso non elevato a causa dello spazio interno sacrificato al meccanismo e che contribuisce a tenere sostanzialmente bassi i valori di ricarica manuale.

Non è in ogni caso un'idea così campata in aria come può sembrare. Sarà capitato a molti di rimanere con le batterie scariche nella propria macchina fotografica digitale, oppure nella torcia elettrica proprio quando serviva. Il concept di Qian Jiang viene incontro proprio a queste esigenze. Nessuna indicazione riguardante prezzi ed eventuali disponibilità.


Commenti (36)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Severnaya pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:46
geniale! ! !


vedremo le macchine elettriche avviate come i primi motori a scoppio! ! !
Commento # 2 di: ombra666 pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:48
GENIALE.
non per utilizzi comuni, la vedo utile in telecomandi e robe che consumano poco. mentre guardi la tv, distrattamente giri la manovella e ricarichi la pila.
Commento # 3 di: Luca69 pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:49
Si ma il prezzo?
Commento # 4 di: mika480 pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:51
.....................

Come al solito...INUTILIA !!!
IL 45 ..il 60..l'80 per cento di cosa?????
della carica totale?
e quanto sarebbe?
300...400...1000...2600 mA/h
basta con questo gadgets...il risparmio energetico e' altrove!
e con una batteria carica mi ci illumino di immenso?
blahhhhhhhhh
Commento # 5 di: calabar pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:52
Secondo me sarebbe stato più furbo lasciare la levetta all'esterno, in modo da poter inserire le batterie in un supporto leggero dotato della levetta capace di caricarne più d'una contemporaneamente con un semplice sistema ad ingranaggio.
Se la vostra digitale usa 4 batterie siete fregati, altrimenti!
Commento # 6 di: g.luca86x pubblicato il 03 Novembre 2009, 10:56
tra l'altro quanto veloce bisogna girare la manovella? se bisogna avere un polso da guinnes dei primati dell'onanismo per caricarla al 45% non mi sembra una furbata. Poi al 100% immaginate di star li a menarvela per 20 minuti questa manovella a velocità pazzesche. Se invece si fa lentamente permettete che preferisco portarmi delle usa e getta di emergenza...
Commento # 7 di: SK8R1 pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:02
hahahaahahahah 20 minuti a girare una batteria!!!! più altri 20 per un altra! nel frattempo siete già arrivati a casa e il lettore mp3 nn vi serve più o il vostro soggetto della fotografia se n'è già andato a metà della prima ricarica!!!! =D =D
Commento # 8 di: toniz pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:12
Originariamente inviato da: calabar
Secondo me sarebbe stato più furbo lasciare la levetta all'esterno, in modo da poter inserire le batterie in un supporto leggero dotato della levetta capace di caricarne più d'una contemporaneamente con un semplice sistema ad ingranaggio.
Se la vostra digitale usa 4 batterie siete fregati, altrimenti!


tutto sto discorso per dire "un carica batterie x 4 batterie" a manovella??
invece di attaccare la spina al muro ci metti la manovella e sei a posto.

Per estensione sarebbe ancora piu' intelligente farlo così:
scocca porta batterie
zona della "spina" intercambiabile: spina x 220V (con circuitino dentro ovvio), manovella per l'emergenza (con la dinamo dentro).

ok dopo lo brevetto e faccio millemilaeuro di profitti (anche se ovviamente sarà già stato brevettato da qualche americano )

saluti
Commento # 9 di: Spec1alFx pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:14
dissento cordialmente con l'opinione di Alessandro

sicuramente quello del rimanere senza batterie in certe situazioni è un problema, ma i tempi stimati per effettuare una ricarica sono di molto oltre l'utilizzabile (anche perchè non conosco gadget elettronico che ne usa una sola, quindi i tempi di ricarica vanno moltiplicati per 2 se non per 4). per tanto così mi sembra infinitamente più pratica la vecchia soluzione di... portarsi dietro delle batterie di scorta (cosa quanto mai economica e indolore, dato che stiamo parlando di comuni AA).

se caso questo tipo di prodotto potrebbe avere un senso in altre zone del mondo dove la corrente elettrica o le batterie sono di più difficile accesso o reperibilità.

tra l'altro mi pongo anche la questione di efficenza... quante calorie vanno per ricaricare una singola, stupida batteria AA?
Commento # 10 di: DjLode pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:22
Originariamente inviato da: Luca69
Si ma il prezzo?


E' un concept...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor