Aggiornamento per Adobe Lightroom 2.2

Aggiornamento per Adobe Lightroom 2.2

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Adobe aggiorna uno dei software più utilizzati per gestire e convertire immagini Raw. Esteso il supporto per le ultime fotocamere uscite sul mercato”

Adobe Lightroom è uno dei software professionali di editing e gestione di file raw più conosciuto ed utilizzato. L'ultimo aggiornamento non si è fatto attendere, Adobe ha rilasciato un update che estende il  supporto agli ultimi modelli di fotocamere appena usciti sul mercato come Canon Eos 5D Mark II, PowerShot G10, Panasonic DMC-LX3 e Leica D-Lux4.

Tra le funzionalità rinnovate, viene risolto il problema di conversione del raw proprietario di Panasonic e Leica nel formato DNG. Adobe specifica che la soluzione, consistente nel sistema di demosaicing adottato, non è definitiva e consiglia di convertire i file in formato DNG solo se è necessario renderli fruibili da software di terza parte. I tecnici che sviluppano Lightroom stanno lavorando per integrare i metadati e le informazioni sulla lente in uso per rendere stabile e sicura la conversione appena descritta.

Altri bug minori sono stati fissati: tra questi alcuni problemi di visualizzazione della modalità slideshow ed il sistema di gestione dei cataloghi costruiti con più file, la cui scansione tende a rallentare il sistema all'avvio.

Cliccate sul link per accedere alla pagina di download di Adobe:

Aggiornamento Lightroom v2.2 per Windows

Aggiornamento Lightroom v2.2 per Macintosh


Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: dtpancio pubblicato il 16 Dicembre 2008, 10:28
Spero che i miglioramenti prima o poi influenzino non solo il supporto ma anche la resa nell'apertura dei formati proprietari, specie con Canon, dove DPP rimane decisamente superiore, costringendo ad aprire il raw con DPP ed esportarlo solo in un secondo momento in TIFF in Ps.
Commento # 2 di: StephenFalken pubblicato il 16 Dicembre 2008, 10:56
Puoi benissimo usare lightroom, impostare dpp come external editor e usarlo come passo intermedio prima di andare su photoshop.

Comunque a bassi iso o su corpi fuori da un po (tipo la 5d, la 30d, la 400d) la differenza non si nota.
Commento # 3 di: dtpancio pubblicato il 16 Dicembre 2008, 11:39
Io lo uso con una 450D, e la resa dei colori è decisamente inferiore, indipendentemente dagli ISO. Ma questo è noto un po' a tutti i canoniani..poi chiaramente si può agire sulle regolazioni ed ottenere risultati simili, ma è un passo in più che si può evitare.
Commento # 4 di: Manuel333 pubblicato il 16 Dicembre 2008, 11:57
usando relfex sony, ho notato dei miglioramenti con quest'ultima versione. Ora i raw non subiscono tutte quelle strane regolazioni di default come prima ed anche la conservazione del dettaglio sembra maggiore.
Commento # 5 di: marco_iol pubblicato il 16 Dicembre 2008, 13:50
Originariamente inviato da: dtpancio
Io lo uso con una 450D, e la resa dei colori è decisamente inferiore, indipendentemente dagli ISO. Ma questo è noto un po' a tutti i canoniani..poi chiaramente si può agire sulle regolazioni ed ottenere risultati simili, ma è un passo in più che si può evitare.


Dove potrei trovare maggiori informazioni riguardo la problematica della resa dei colori sulle macchine Canon?
Grazie
Commento # 6 di: dotlinux pubblicato il 16 Dicembre 2008, 14:22
Da nessuna parte, su internet trovi chi ha il problema e chi non ce l'ha, il problema ENORME è saperlo usare.
Commento # 7 di: dtpancio pubblicato il 16 Dicembre 2008, 14:48
Commento # 8 di: StephenFalken pubblicato il 16 Dicembre 2008, 14:53
La resa dei colori e' solo una questione di "default", dpp probabilmente usa un contrasto maggiore di default, pero', non e' che da risultati "migliori" di ACR in termini di colore, basta impostare diversamente il default su ACR e il gioco e' fatto (ci sono i profili apposta).

Invece la resa di DPP ad alti ISO e NETTAMENTE superiore ad ACR e non c'e' verso, neanche con regolazioni successive si ottenere quel risultato su ACR, quindi li, purtroppo, non ce niente da fare finche' canon non rilascia qualcosa di decente o (non si sa mai) comincia ad usare DNG nativo.

In ogni caso il meglio resta comunque DxO optics, quello ha una resa superiore sia a DPP che ad ACR, quindi vuol c'e' spazio per lightroom per migliorare senza una mano da Canon.
Commento # 9 di: dtpancio pubblicato il 16 Dicembre 2008, 17:41
Non conoscevo questo programma..grazie per la segnalazione, lo proverò!
Commento # 10 di: hackaro75 pubblicato il 16 Dicembre 2008, 18:35
il fatto è ...

che non tutti giocano pulito!

DPP lavora meglio di ACR ad alti ISO ma solo perché applica un NR senza dirti nulla, quindi qui non si tratta di algoritmi di demosacizzazione migliori in un caso e peggiori in un altro, ma di intervento sulla gamma dinamica e sulla riduzione del rumore NON dichiarato da parte dei giapponesi. E parrebbe che anche Nikon NX2 faccia la stessa cosa.

In ogni caso LR, proprio da questa versione, la 2.2, introduce i camera profile, cioè delle curve esposimetriche che possono profilare il contenuto "neutro" del file raw, e ce ne sono per molte camere in commercio e/o è possibile costruirsi il proprio. Peccato che la notizia non lo citi perché lo ritengo molto utile. Sul sito Adobe c'è un profile editor gratuito.

Concordo invece sulle qualità di DxO e purtroppo qui c'è da criticare pesantemente l'archittetura software di Lightroom che consente la gestione di plug-in solo al di fuori del programma stesso, interropendo di fatto il workflow, e si spera che Adobe si svegli ed adotti un'archittetura di API che permetta lo sviluppo di plug-in _interni_ a Lightroom un po' come succede già oggi con Photoshop o con Apple Aperture.

saluti
BenQ Monitor