Adobe Creative Cloud, ecco la versione 2014

Adobe Creative Cloud, ecco la versione 2014

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Adobe rilascia oggi la versione 2014 della sua Creative Cloud - 14 nuove versioni di App per desktop, 4 nuove App mobile e hardware dedicato per iPad. Nessuna rivoluzione, ma diversi nuovi strumenti molto interessanti. ”

Si parte da Photoshop CC, che introduce principalmente due nuovi filtri molto potenti: Blur gallery e Focus mask. Il primo crea del mosso all'interno dell'immagine, è può essere utilizzato per simulare movimento lineare o rotatorio; ad esempio, sarà possibile creare un effetto mosso sulle ruote di un veicolo per dare sensazione di velocità. Focus mask, invece, applica una mascheratura selettiva dell'immagine in base al micro-contrasto, permettendo di selezionare molto velocemente i soggetti "a fuoco".

Per i designer, Illustrator e InDesign  consentono, ciascuno per la sua parte, di lavorare velocemente sui rettangoli con lo strumento Live shapes, offrono uno strumento penna migliorato che crea tra l'altro linee più uniformi (anche in Photoshop) e consentono di selezionare intere righe e colonne delle tabelle per spostamenti rapidi.

Agli sviluppatori web, Dreamweaver CC regala la nuova funzione Element Quick View che consente di vedere e modificare la struttura HTML direttamente dalla scheda progetto, quindi senza più necessità di lavorare con la finestra di codice affiancata. Inoltre è ora possibile esportare qualsiasi fotogramma nei progetti Flash come file SVG, e importare direttamente video clip compatibili HTML5.

A proposito di video, non si tratta di novità assolute ma ricordiamo la migliorata integrazione tra Premiere e After Effects e, in particolare, la possibilità di applicare un effetto selettivo su una parte dell'immagine (ad esempio una sfocatura sul volto per rendere irriconoscibile un soggetto) che segue dinamicamente il soggetto stesso - si passa cioè dall'applicare un effetto fotogramma per fotogramma ad applicare lo stesso effetto in un clic. Molto interessante anche la possibilità di applicare filtri anti-distorsione ai filmati ripresi con Action Cam dotate di ottica grandangolare (presenti i profili dei modelli più diffusi, GoPro su tutte). Nemmeno l'audio è stato trascurato: Audition offre strumenti multi-track potenziati ed è ora possibile modificare la direzionalità dell'audio su sistemi 5.1 e 7.1 in tempo reale.

All'interno della piattaforma Adobe, stanno assumendo sempre più importanza le App mobile. Le novità di maggior rilievo sono Sketch, un'App social per realizzare schizzi e disegni di forme libere, e Line, la prima App per il disegno e la scrittura "di precisione" su iPad.

A supporto di queste due App, troviamo Ink (una penna grafica basata su tecnologia Adonit Pixelpoint) e Slide (un righello digitale) - entrambi a 199 Euro.

Infine, disponibili da oggi anche Photoshop Mix, che offre ritocchi fotografici non distruttivi, selezioni, ritaglio e mix di immagini, e Creative Cloud per iPad e iPhone, che permette agli abbonati a Creative Cloud di accedere e gestire i propri file.

L'unica nota stonata, in tutto ciò, è l'assenza di supporto per Android. La posizione di Adobe è molto chiara su questo punto: il mercato Android (per le App Adobe, si intende) è ancora troppo esiguo per giustificare il lavoro di sviluppo. Le App Android arriveranno quando la richiesta del mercato sarà consistente, così come un'ulteriore eventuale versione Windows Phone.

Infine, una (buona) notizia riguardante Creative Cloud for Photography, finora disponibile in forma di offerta temporanea ma da oggi ufficialmente disponibile come pacchetto a sé stante, che include Photoshop CC e Lightroom 5, oltre ai relativi Add-on mobile, per 9,90 Euro/mese (non è richiesto il possesso di licenze precedenti).

Gli aggiornamenti saranno già disponibili per gli abbonati CC quando leggerete queste righe, ovviamente inclusi nell'abbonamento, mentre le nuove App mobile saranno accessibili gratuitamente per tutti.


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Cappej pubblicato il 18 Giugno 2014, 18:49
"Per i designer, Illustrator e InDesign consentono, ciascuno per la sua parte, di lavorare velocemente sui rettangoli con lo strumento Live shapes, offrono uno strumento penna migliorato che crea tra l'altro linee più uniformi (anche in Photoshop) e consentono di selezionare intere righe e colonne delle tabelle per spostamenti rapidi."

Grazie... era proprio necessario un macro aggiornamento per questo!
Commento # 2 di: nardustyle pubblicato il 18 Giugno 2014, 20:15
saro' il 2 luglio a vedere con mano, son curioso
Commento # 3 di: Leron pubblicato il 18 Giugno 2014, 20:58
2 funzioni nuove in photoshop, 2 per dreamweaver e due app senza supporto per android

'mazza si son proprio impegnati sto giro...
Commento # 4 di: nardustyle pubblicato il 18 Giugno 2014, 22:17
Originariamente inviato da: Leron
2 funzioni nuove in photoshop, 2 per dreamweaver e due app senza supporto per android

'mazza si son proprio impegnati sto giro...


il software adobe e' gia' completo per chi lavora, io impagino cataloghi

le cose da migliorare son ben altre rispetto a nuove funzioni che nessuno poi lavorando realmente usa

sono disposto a passare da cs6 a sto cacchio di abbonamento se indesign va come dovrebbe andare, non mi servono funsioni ma prestazioni!!

non gira su uno xeon corrispondente ad un 3930k
e va male tanto uguale anche su un fx a 5ghz
Commento # 5 di: Rubberick pubblicato il 18 Giugno 2014, 22:35
Siamo nel 2014 inoltrato... ennesima release di adobe della suite:

Adobe Acrobat (sia pro che reader) è ancora 32 bit e single threaded... lo scroll di pdf con molte scan in jpg dentro non è ancora parallelizzato, lagga e stiamo parlando di roba tipo 200-300 dpi non 600 o +

ma per cortesia va..
Commento # 6 di: dr-omega pubblicato il 18 Giugno 2014, 23:15
...per non parlare che essendo gli strumenti Adobe standard "de facto" la licenza è sempre un salasso...e di questi tempi vuole dire.
Noi in azienda siamo rimasti alla CS5.5 (pacchetto Ps+Ai) nonostante le avances dei venditori e se i nostri clienti non cominciano a mandarci files in versione CC resteremo "ancorati al passato" per lungo tempo.
Commento # 7 di: Rubberick pubblicato il 19 Giugno 2014, 02:57
No anche perchè sinceramente, l'obbligo a passare a sta diavolo di CC e doverla billare mensilmente non ha portato alcun vantaggio all'utilizzatore finale.

Di migliorie beh se ne son viste.. assai.. le solite cosette che aggiungevano in + e in - ad ogni sviluppo versione.

Ma rimangono grossi limiti delle applicazioni in termini di tecnologia, e le versioni a 64bit, e il multithreading potenzialmente utilizzabile in qualsiasi degli ambiti, e il supporto completo alle wintab api che oramai c'e' hardware capace di far tutto ma photoshop e illustrator non sanno manco cosa sono advanced tilt & bearing, rotation utilizzato in modo serio, etc etc..
Commento # 8 di: MaxP4 pubblicato il 19 Giugno 2014, 11:09
Vado un po' OT ma qualcuno sa consigliarmi una buona tavoletta grafica non eccessivamente costosa da usare con Photoshop e Illustrator? (Mac).
Commento # 9 di: Gemini77 pubblicato il 19 Giugno 2014, 15:07
anche in azienda da noi è un macello

3 grafici con CS5.5 standard, e 3 grafici web/designer con CS3 webdesign e 2 CS4 production video

l'anno scorso volevamo passare a CS6, ma vista la decisione di Adobe di non supportare più le versioni CS, abbiamo temporeggiato, ma sta arrivando il momento di passare a CC ... il mio problema è che gran parte dell'hardware ora in uso (reparto video a parte, che stiamo aggiornando ora con i nuovi MacPro) è composto da MacPro 2008 e 2009 (MacPro3,1 e MacPro 4,1) sarà sufficiente per far girare decentemente le CC di oggi?
Commento # 10 di: Leron pubblicato il 19 Giugno 2014, 18:00
Originariamente inviato da: nardustyle
il software adobe e' gia' completo per chi lavora, io impagino cataloghi

le cose da migliorare son ben altre rispetto a nuove funzioni che nessuno poi lavorando realmente usa

sono disposto a passare da cs6 a sto cacchio di abbonamento se indesign va come dovrebbe andare, non mi servono funsioni ma prestazioni!!

non gira su uno xeon corrispondente ad un 3930k
e va male tanto uguale anche su un fx a 5ghz

Ce ne sarebbero a quintali di cose su cui lavorare sia lato interfaccia che in tutta la suite ha bisogno pesantemente di una ammodernata e anche ad esempio come interazione tra programmi della suite, nel 2014 non è possibile che non posso ancora fare un copiaincolla tra un psd con trasparenze e non posso portarmelo su illustrator mantenendo livelli e trasparenze e così per tutti i programmi della suite...

E non hanno nemmeno presentato lightroom 6 che avrebbe bisogno di una bella aggiustata in molte parti
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor