Canon EOS 6D Mark II e 200D, hands-on e prime impressioni

Canon EOS 6D Mark II e 200D, hands-on e prime impressioni

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Canon annuncia oggi due importanti novità: la EOS 6D Mark II, attesissima, e la 200D, seguito di un modello che ha saputo conquistare una buona fetta di appassionati. Non manca qualche piccola sorpresa.”

EOS 200D

Se quello della EOS 6D Mark II era un aggiornamento atteso da molti, la EOS 200D è stata invece, in maggior misura, una sorpresa – solo recentemente insistenti rumors ne hanno anticipato il debutto.

Come la Full Frame, anche la EOS 200D va a sostituire un modello nato circa 5 anni prima, pertanto anche in questo caso il divario tra i due modelli è enorme. Si può dire che la 200D mantenga, dell'originale, la sola scocca molto compatta (122,4x92,6x69,8mm e 453-456g di peso, contro 116,8x90,7x69,4mm e 407-410g del modello originale).

Al suo interno, viceversa, è tutto nuovo, a cominciare dal sensore APS-C Dual Pixel CMOS da 24,2 Mpixel che oggi equipaggia anche diverse altre reflex e mirrorles entry-level e prosumer Canon (77D, 800D, 80D, M6), accompagnato dal processore d'immagine DIGIC 7.   

Questo assicura una gamma ISO estesa (100-25.600 ISO, 51.200ISO in estensione) e prestazioni decisamente superiori al modello originale, che si concretizzano in una cadenza di scatto di 5 fps. Non si tratta comunque solo di fps (peraltro, solo 1 in più del modello originale): è la reattività complessiva della fotocamera a essere molto diversa. Il modello originale era penalizzato, in particolare, da un tempo di elaborazione "infinito" dopo ogni scatto che prevedesse elaborazioni in camera, mentre la 200D è molto più "pronta", e di conseguenza più piacevole da utilizzare.

Grande novità rispetto al modello precedente è il display articolato, di dimensione e risoluzione analoghe a quello della 6D Mark II. Ci è piaciuta la buona integrazione nel dorso, che ha comportato un incremento di spessore davvero minimo (4 milimetri).       

Radicalmente differente il menu, molto più grafico e "guidato", a beneficio dei meno esperti. Lo riteniamo una delle novità primarie della 200D, anche se non piacerà a tutti – chi, già esperto, è in cerca di un modello compatto da utilizzare come secondo corpo, vorrà probabilmente indirizzarsi verso altri prodotti.

Questo anche perché, e arriviamo così agli aspetti negativi, la 200D presenta alcuni limiti evidenti. Trascuriamo pure il mirino pentamirror con copertura del 95%, soluzione classica delle reflex entry-level. Il sistema AF a 9 punti, però, appare ormai decisamente anacronistico anche in questa fascia di prezzo.     

Anche in questo caso troviamo integrate connessioni Wi-Fi con supporto NFC e Bluetooth e, anche in questo caso, il video è "solo" Full HD fino a 60p.

Veniamo ai prezzi: 739 Euro per il kit più pregiato, composto da corpo macchina e obiettivo 18-55mm IS STM – poco meno di quanto richiesto per la 100D con identica ottica, e circa 200 Euro meno dell'attuale 800D con identica ottica.

Chiudiamo con una nota di colore: se la 100D era disponibile anche in bianco, la 200D sarà disponibile in nero, bianco e silver, come si può apprezzare dal video in queste pagine.

[HWUVIDEO="2369"]Canon EOS 200D: reflex piccola e agguerrita[/HWUVIDEO]

Articoli correlati

EOS M6, mirrorless Canon nella sua forma migliore

EOS M6, mirrorless Canon nella sua forma migliore

Sensore Dual Pixel CMOS ed elevate prestazioni in un corpo semplificato ma non troppo, che incarna alla perfezione lo spirito mirrorless senza scontentare chi desidera più controllo sull'immagine.
Sony A9: primo contatto con la mirrorless professionale. Piccola e fenomenale

Sony A9: primo contatto con la mirrorless professionale. Piccola e fenomenale

Una mirrorless in grado di sfidare a viso aperto le ammiraglie come Canon EOS 1-D X Mark II e Nikon D5: ecco in sintesi la nuova Sony Alpha A9. La prima prova sul campo ha dato sensazioni decisamente positive e in alcuni frangenti tali da lasciare a bocca aperta. Ecco alcuni dei primi scatti
Leica SL, prova completa della mirrorless “Pro”

Leica SL, prova completa della mirrorless “Pro”

Robusta e funzionale, è un'ottima candidata a sostituire le reflex 35mm di fascia alta. Non è però in grado di sostituire le ammiraglie di prezzo analogo, e rispetto ai modelli reflex di prezzo inferiore risulta economicamente penalizzata. 


Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: +Benito+ pubblicato il 29 Giugno 2017, 08:26
Se la 6D MarkII è una FF entry level io o chi ha scritto l'articolo capiamo poco del mercato fotografico.
Commento # 2 di: emanuele83 pubblicato il 29 Giugno 2017, 09:29
Originariamente inviato da: +Benito+
Se la 6D MarkII è una FF entry level io o chi ha scritto l'articolo capiamo poco del mercato fotografico.


Scusa ma non ci sono dslr a prezzo minore full frame in casa canon, ergo è una entry level. è come dire che la ferrari 458 è la entry level per le auto di lusso dic asa Ferrari.

In ogni caso peccato lo shutter a 1/4k ma bene la iso 50. vediamo come si comprta nel rumore ad alti iso e soprattutto nella gamma dinamica. Il prezzo speriamo si abbassi nei prossimi anni, vorrei cambiare la mia 40D ed abbinare ad una FF il 24-105 mantenendo il 501.4 e il 70-300 EF.

Peccato anche l'ergonomia, l'assenza del joypad si fa sempre sentire. punto per nikon con la D610 (a parte il prezzo) che ha il flash integrato che può essere utile.
Commento # 3 di: linux_goblin pubblicato il 29 Giugno 2017, 09:30
nel catalogo canon è la full frame "meno costosa" (se la confrontiamo con 5d4 e 1dx2 ovviamente)
questo non la fa rientrare nella definizione "entry level" ?
secondo me si
forse il prezzo può far storcere il naso, ma come scritto nell'articolo la 6d è stata molto venduta e apprezzata quindi è ovvio che il prezzo di lancio della sua sostituta sia "alto" in senso assoluto
ovviamente andrà gradualmente a scendere come è sempre successo con questi prodotti tecnologici
Commento # 4 di: +Benito+ pubblicato il 29 Giugno 2017, 09:47
ah ok nel senso la prima fascia di canon. Se si guarda il prezzo delle reflex entry level come la alpha 7, la D610 hanno prezzi ben inferiori (anche oltre 500 euro).
Commento # 5 di: ]Rik`[ pubblicato il 29 Giugno 2017, 09:47
visto il prezzo di lancio son sempre più contento di aver preso anni fa usata (di pochissimi mesi) la 6D a 1000€....
Commento # 6 di: AVRILfan pubblicato il 29 Giugno 2017, 10:16
Ma fino a quando pensano di poter tirare la corda?

Comunque sono furbi, nella 1000D hanno studiato dei bei menu per chi acquista per la prima volta una reflex.
Commento # 7 di: CrapaDiLegno pubblicato il 29 Giugno 2017, 10:20
Sono prezzi di listino.
Avete mai visto la Canon 100D a 700 euro? E qui dicono che la 200D costa pure meno.

Pure la 6D MkII non si troverà a 2000 e rotti euro in negozio (forse solo al media world). Non la comprerebbe nessuno.

Speriamo quindi che il prezzo della 6D venga ulteriormente limato, visto che non esce di produzione. E' qualche anno che la lumo... ma il problema non è lei.. sono le ottiche.. sostituire il mio glorioso 10-22 mi svenerebbe, economicamente parlando. Per avere poi una macchina pesante un chilo in più...

Originariamente inviato da: AVRILfan
Ma fino a quando pensano di poter tirare la corda?

Comunque sono furbi, nella 1000D hanno studiato dei bei menu per chi acquista per la prima volta una reflex.

Hanno copiato da Nikon che aveva addirittura il tutorial nelle macchine entry level.
Poi non capisco la cosa "tirare la corda". Finché vendono e fanno profitti perché dovrebbero abbassare i prezzi? Per fare contento te e me?
Con il prezzo che hanno le mirrorless (che sono senza la meccanica di precisione di queste) non vedo perché queste dovrebbero costare di meno.
Commento # 8 di: emanuele83 pubblicato il 29 Giugno 2017, 11:30
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Sono prezzi di listino.
Avete mai visto la Canon 100D a 700 euro? E qui dicono che la 200D costa pure meno.

Pure la 6D MkII non si troverà a 2000 e rotti euro in negozio (forse solo al media world). Non la comprerebbe nessuno.

Speriamo quindi che il prezzo della 6D venga ulteriormente limato, visto che non esce di produzione. E' qualche anno che la lumo... ma il problema non è lei.. sono le ottiche.. sostituire il mio glorioso 10-22 mi svenerebbe, economicamente parlando. Per avere poi una macchina pesante un chilo in più...


A me piacerebbe avere una FF per poter usare un 135mm f/2.8 o meglio f/2 come avevo per la vecchia baionetta FD analogica. Madonna che ritratti.

Eh vabbè servono almeno 1500 euro, per FF usata e 135 infimo usato, che per ora non posso spendere.
Commento # 9 di: pingalep pubblicato il 29 Giugno 2017, 12:30
se hai un 135mm FD per casa devi rpenderti una sony a7 II. hai focus peaking e stabilizzatore. buon sensore e buona costruzione. prezzo intorno ai mille.

se non lo hai più ti prendi cmq la sony a7 II e un samyang 135mm f2.
Commento # 10 di: emanuele83 pubblicato il 29 Giugno 2017, 12:52
Originariamente inviato da: pingalep
se hai un 135mm FD per casa devi rpenderti una sony a7 II. hai focus peaking e stabilizzatore. buon sensore e buona costruzione. prezzo intorno ai mille.

se non lo hai più ti prendi cmq la sony a7 II e un samyang 135mm f2.


mi spiace ma io odio il mirino elettronico. Ergonomia zero per le mirrorless e in più poi devo spendere soldi per il 50 1.4 e il 70 300. Senza ontare il focus manuale dell'FD.

rimango su canon altrimenti avrei già preso una D610....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor