Fujifilm X-T20, compattezza e grandi prestazioni a meno di 1000 Euro

Fujifilm X-T20, compattezza e grandi prestazioni a meno di 1000 Euro

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Con l'adozione del nuovo sensore X-Trans III e l'aggiornamento dell'elettronica a contorno, la piccola X-T20 somiglia sempre più alla sorella maggiore. Ecco la nostra recensione completa”

Risultati dei test

I test di Fotografi Digitali vengono effettuati con tutte le ottiche messe a disposizione dal produttore, a tutte le focali principali e a tutte le aperture di diaframma. Vengono pubblicati i risultati a 50mm f/8 (Full Frame) o f/5.6 (APS-C o inferiore) per la migliore combinazione ottica/fotocamera a nostra disposizione.    
La Fujifilm X-T20 è stata testata con gli obiettivi XC 16-50mmF3.5-5.6 OIS, XF23mmF2 R WR e XF35mmF1.4 R. I risultati dei test di Risoluzione, LCA & Noise e Colore sono riferiti all'ottica XF35mmF1.4 R.
I risultati dei test di Prestazioni sono riferiti all'ottica XF23mmF2 R WR.

 

Accensione e tempo di aggancio dei soggetti sono rimasti praticamente immutati rispetto alla X-T10, così come la cadenza di scatto che (con otturatore meccanico) si aggira nell'intorno degli 8 fps. Aumentata molto, invece, la profondità della raffica, il che rende la X-T20 più vicina alla sorella maggiore X-T2.

Il livello di dettaglio è sempre molto elevato e, come detto in sede di recensione, le immagini appaiono allo stesso tempo molto incise ma naturali. Ottimo risultato. 

Anche il rapporto segnale/rumore è un punto di riferimento per la categoria – Nessuna APS-C attualmente lo eguaglia. L'aberrazione cromatica con l'XF35mm, pari a circa mezzo pixel nelle condizioni peggiori, risulta di fatto invisibile all'interno delle immagini.

La fedeltà cromatica, se giudicata in base ai numeri, non è impeccabile. Nessun errore particolare: il risultato è frutto dell'elevata saturazione di alcune tinte unita alla leggera, caratteristica sottoesposizione. Un preciso stile Fuji che riscuote molti consensi. 

BenQ Monitor