Sony A6500, ancora più veloce e… stabilizzata

Sony A6500, ancora più veloce e… stabilizzata

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Sony incrementa ancora l'appetibilità della sua APS-C top di gamma, aggiungendo con la A6500 ancora più prestazioni in scatto continuo e uno stabilizzatore a 5 assi finora riservato alla Full Frame. Ecco la nostra recensione completa.”

Dettagli tecnici e prestazioni

 SCHERMO
A6500

A6300

Sensore CMOS Exmor APS-C (23,5x15,6mm)
Risoluzione 24,2 Mpixel - 6000x4000
Formato file ARW (RAW) 14 bit, JPEG
Sensibilità (estensione) 100-25.600 ISO (51.200 ISO)
Mirino Elettronico, OLED 0,39" XGA 2.359.000 punti / 1024x768
Ingrandimento 0,70x, eye-point 21,4mm.
Display TFT 3" (7,5 cm) 921.000 punti / 640x480 - TouchPAD TFT 3" (7,5 cm) 921.000 punti / 640x480
Tempi di posa Da 30s a 1/4000
Syncro flash 1/160s
Scatto continuo 11fps max. (107 RAW, 233 JPEG ExtraFine) 11fps max. (21 RAW, 44 JPEG ExtraFine)
Esposimetro Valutativo, 1200 zone
Compensazione -5 / +5 EV in passi da 1/3 o 1/2 EV
Bracketing

AE: 3-5 fotogrammi in passi da 1/3, 1/2, 2/3, 1, 2, 3 EV
AE: 9 fotogrammi in passi da 1/3, 1/2, 2/3, 1 EV

Autofocus AF ibrido
N° punti AF 425 a rilevazione di fase
169 a rilevazione di contrasto
Sensibilità AF Da -1 a +20 EV (100 ISO)
Video

XAVC S 4K 3840x2160 - 30p, 25p, 24p
XAVC S HD 1920x1080 - 120p, 100p, 60p, 50p, 30p, 25p, 24p
AVCHD 1920x1080 - 60p/i, 50p/i, 25p, 24p
MP4 1920x1080 - 60p, 50p, 30p, 25p; 1280x720 - 30p, 25p

Obiettivi compatibili Sony E-Mount
 I/O
Memory card Singolo slot multiformato - Memory Stick Duo / SD
Interfacce

Multi (USB), HDMI Type D, Mic-in, Wi-Fi con NFC, Bluetooth

Multi (USB), HDMI Type D, Mic-in, Wi-Fi con NFC
 CORPO MACCHINA
Flash Pop-up, NG 6
Batteria NP-FW50 / 310-350 scatti NP-FW50 / 350-400 scatti
Dimensioni (LxAxP)

120x66,9x53,3 mm

120x66,9x48,8 mm

Peso 453g con batteria e MS Duo 404g con batteria e MS Duo

Come si può notare dalla tabella, gran parte delle specifiche sono comuni tra la A6500 e la precedente A6300, del resto anch'essa recentissima. Merita di essere ricordato il fatto che il sensore è cablato in rame, cosa che lascia maggiore spazio ai fotodiodi, migliorando di conseguenza il rapporto segnale/rumore.

Si tratta di un sensore ibrido, con la bellezza di 425 punti AF a rilevazione di fase che si affiancano alle 169 zone a rilevazione di contrasto.
Buone le prestazioni del sistema AF, che non raggiungono le vette fatte registrare dai migliori concorrenti (vedi GH5) ma che, con un'attesa inferiore ai 2 decimi di secondo, consentono alla A6500 di competere ad armi pari con concorrenti blasonati come la Leica SL. In questo comparto, le prestazioni sono del tutto allineate a quelle della A6300. Da segnalare comunque un puro shutter lag davvero molto ridotto.

Continuando a parlare di prestazioni, gli 11 fps massimi, pienamente confermati, possono ora essere mantenuti per oltre un centinaio di scatti RAW (115 nel caso del solo RAW, 105 nel caso di RAW+JPEG) – un divario enorme rispetto alla pur buona A6300, che si era fermata a parità di condizioni a 20-21 scatti.


Foto di famiglia: la A6500 (al centro) tra la A6000 (a sinistra) e la A6300 (a destra)

Va precisato che la maggior durata della raffica, che beneficerà certo in qualche misura anche del nuovo chip, è dovuta in gran parte all'aumento di dimensioni del buffer, che infatti (a parità di memory card) impiega un tempo molto più elevato per svuotarsi: 100 secondi netti nel caso del RAW+JPEG, da confrontare con i 20 secondi della A6300 – la proporzione è chiara: buffer cinque volte maggiore, durata della raffica quintuplicata. Lo scatto non può dunque protrarsi all'infinito ma, considerato che la A6500 può riprendere a scattare anche prima del termine della scrittura, un buffer da 100 scatti è davvero molto generoso.

Migliorata la durata dell'otturatore, che passa da 150.000 a 200.000 cicli. Purtroppo, il tempo minimo di scatto è rimasto ancorato al quattromillesimo di secondo. Anche il tempo syncro flash appare migliorabile.

L'altro grande miglioramento della A6500 rispetto alla A6300 – lo stabilizzatore – non è rilevabile dalla tabella. A questo aspetto dedicheremo un approfondimento successivo.

La A6500 guadagna una più completa connettività, che include ora anche il Bluetooth, propone identiche dimensioni (il maggior spessore è attribuibile unicamente alla nuova impugnatura più sagomata) e un peso del tutto analogo (solo circa 50g. in più). A parità di batteria, però, l'autonomia è diminuita: 310 scatti utilizzando il mirino, 350 utilizzando LCD posteriore. Inutile sottolineare quanto questo sia negativo per una categoria di prodotti che aveva già nell'autonomia uno dei più evidenti punti deboli.      

BenQ Monitor