Fujifilm X100F, compagna perfetta del reporter

Fujifilm X100F, compagna perfetta del reporter

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“La Fujifilm X100F è una fotocamera APS-C a ottica fissa (35mm equivalente) compatta, discreta e dalle ottime prestazioni. Per i fotografi specializzati in street/reportage, una soluzione ideale. Ecco la nostra recensione completa.”

Corpo macchina

Dimensioni pressoché identiche a quelle del modello precedente nascondono piccoli ma importanti affinamenti ergonomici, chiaramente ispirati dalla X-Pro2. Nella parte superiore, la ghiera ISO concentrica a quella dei tempi di posa da accesso diretto a questa impostazione, e la compensazione esposimetrica può ora arrivare a 5 EV grazie alla posizione "C" programmabile dell'apposita ghiera. Sul dorso, la colonna di pulsanti prima a sinistra del display si trova ora a destra, dove alloggia anche il nuovo joystick per la selezione del punto AF o la scelta della dimensione del punto (pressione + rotazione ghiere).
Nel complesso, migliorie tangibili che hanno l'ulteriore pregio di non stravolgere un modo d'uso ormai familiare per i clienti Fuji.   

1 – Anche sulla X100F è stata introdotta una ghiera frontale, utile ad esempio per chi preferisce una regolazione più "digitale" della sensibilità ISO (richiede di impostare la ghiera ISO su "A" e il parametro "IMPOSTAZIONE GHIERA ISO (A)" su "COMANDO").
2 – Invariato l'obiettivo, equivalente a 35mm. Lo schema ottico semplificato e l'apertura massima non elevatissima ne fanno praticamente un "pancake".
3 – Il mirino ibrido, caratteristico della linea X100 e della X-Pro, non è cambiato sostanzialmente (0,48" – 2.36M di punti). Ora il refresh è però salito a 60 Hz, ed è possibile, come per altre Fujifilm recenti, regolare l'ingrandimento durante la messa a fuoco manuale.

1 – Il microfono integrato è ora stereo.
2 – La ghiera dei tempi incorpora una ghiera ISO ausiliaria, da sollevare e ruotare per effettuare l'impostazione.
3 – La ghiera di compensazione esposimetrica include una nuova posizione Custom per la scelta rapida di un valore personalizzato fino a +/-5 EV, selezionabile premendo e ruotando la ghiera di comando anteriore quando la ghiera di compensazione è impostata su "C" (funzione non attivabile contemporaneamente alla selezione ISO diretta).

1 – Invariato il display posteriore, un 3 pollici da 1.040.000 punti non orientabile e privo di funzioni touch.
2 – Il joystick per la selezione diretta del punto AF. Premendolo, è possibile modificare direttamente la dimensione del punto o della zona AF ruotando una delle due ghiere.
3 – I pulsanti aggiuntivi sono ora tutti a destra del display.

BenQ Monitor