Lumix GH5: Panasonic cala l'asso professionale al CES

Lumix GH5: Panasonic cala l'asso professionale al CES

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Le novità sull'ammiraglia Lumix GH5 sono molte, a partire dal sensore Micro Quattro Terzi LiveMOS che ora è accreditato di 20,3 megapixel di risoluzione ed è montato su un sistema di stabilizzazione a 5 assi, in grado di operare in collaborazione con quelli integrati nelle ottiche, dando vita al sistema di doppia stabilizzazione Dual I.S.2. L'aumento di risoluzione e il sistema di stabilizzazione nel corpo vengono incontro in modo diretto alle richieste dei clienti del marchio e cercano di colmare il gap che si era venuto a formare in modo netto con alcune delle soluzioni della concorrenza. L'aumento di risoluzione è pari al +25% e la rimozione del filtro anti-aliasing dovrebbe aumentare ulteriormente il potere risolvente del sistema”

Nuova ottica standard e nuove Lumix GX800 e FZ82

L'obiettivo LEICA DG VARIO-ELMARIT 12-60mm / F2.8-4.0 ASPH. / POWER O.I.S. diventa il nuovo compagno preferito per le Lumix professionali della serie GH, come la nuova Panasonic GH5. L'ottica, sviluppata e costruita da Panasonic sotto il controllo di qualità dei tecnici tedeschi del bollino rosso copre le focali equivalenti da grandangolo a tele di 24-120mm con zoom 5x e apertura massima F2.8 alla focale minima e F4 alla focale massima. Compatibile con il sistema Dual I.S. può lavorare con stabilizzazione integrata accoppiata a quella dei corpi macchina. L'ottica è tropicalizzata per accompagnare GH5 nelle scorribande in condizioni climatiche avverse senza problemi. L'ottica supporta al meglio l'autofocus a 240fps e dovrebbe garantire ottime prestazioni sul fronte della messa a fuoco, sia in termini di velocità e precisione, sia in termini di silenziosità.

Le novità tra le mirrorless non finiscono con GH5, ma comprendono anchela nuova Lumix GX800, erede spirituale di Lumix GF8 (in alcuni mercati si chiamerà infatti GF9). Piccola e proposta in livree particolari - come il rosa - integra un sensore LiveMOS in formato Micro Quattro Terzi da 16 megapixel privo di filtro passa basso. Per contenere al massimo le dimensioni Panasonic ha optato per le schede MicroSD come supporto di memorizzazione di foto e video. La fotocamera offre display ribaltabile per i selfie e in ambito video arriva a registrare in formato 4K UHD 30p/25p/24p, con durata limitata a 5 minuti. Integra il nuovo processore Venus Engine e mette a disposizione la funzionalità 4K Photo oltre all'autofocus basato sulla tecnologia DFD.

Punta tutto sullo zoom, invece, la nuova Panasonic Lumix FZ82: l'ottica Lumix DC Vario copre infatti le focali equivalenti da grandangolo spinto a super tele di 20-1200mm, con apertura f/2.8 alla focale minima e f/5.9 a quella massima. Offre mirino elettronico da 1170k punti e display touch da 1040k punti. Il sensore MOS offre 18.1 megapixel di risoluzione e permette di scattare a raffica fino a 10 fotogrammi al secondo e video fino a 120 fps. Interessante la possibilità di ricarica tramite USB, aprendo l'uso dei power bank quando si esaurisce la carica della batteria. La sensibilità si muove tra 80 e 3200 ISO, che diventano 6400 in modalità estesa. Anche questo modello basa l'autofocus sulla tecnologia DFD.

Articoli correlati

Fujifilm X-T2, ecco la versione sportiva della top di gamma - Recensione

Fujifilm X-T2, ecco la versione sportiva della top di gamma - Recensione

Come in passato, al modello X-Pro segue un modello X-T, che offre identica qualità d'immagine in un corpo macchina simil-reflex ergonomico e resistente
Nuova Panasonic Lumix G80 con nuovo doppio sistema di stabilizzazione Dual IS 2

Nuova Panasonic Lumix G80 con nuovo doppio sistema di stabilizzazione Dual IS 2

L'aspetto e l'ergonomia sono quelli di una reflex in miniatura, con mirino elettronico centrale, doppia ghiera di regolazione e display orientabile. Offre un sensore Live-MOS da 16 megapixel e video e foto 4K. Nuovo il sistema di stabilizzazione sensore+ottica Dual IS 2. Le caratteristiche tecniche della macchina tradiscono fin da subito le intenzioni di Panasonic di aggredire una fascia di mercato superiore, a partire dal corpo in magnesio a prova di polvere e spruzzi d'acqua.
EOS M5: Canon cala l'asso in ambito mirrorless

EOS M5: Canon cala l'asso in ambito mirrorless

La nuova Canon EOS M5 è una mirrorless che racchiude in sé tutte le funzionalità della reflex prosumer 80D, ma con un ingombro del 55% inferiore e con un peso che ferma la bilancia 427 grammi. All'interno della nuova Canon MX troviamo infatti lo sensore CMOS in formato APS-C da 24,2 megapixel con tecnologia Dual Pixel AF di ultima generazione, con in più la novità di adottare il nuovo processore d'immagine DIGIC 7


Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: pingalep pubblicato il 04 Gennaio 2017, 22:21
finalmente è arrivata. c'è stato un gran giro di lenti m43 nell'usato per via di questo ritardo, molti utenti si son venduti il corredo nel dubbio che non arrivasse proprio.
io mi sono trovato così il mio agognato 35-100 2.8!
Commento # 2 di: zoeid pubblicato il 05 Gennaio 2017, 00:55
ma 20megapizel su quel sensore non sono troppi??? chissà che artefatti...

capisco che le ottiche su m43 sono piccole e allora vi piacciono, anche se ci vuole f1.0 per compensare un f2 su FF quindi beneomale se si vuole avere la stessa qualità si sale comunque di grandezza.....
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 05 Gennaio 2017, 10:19
Originariamente inviato da: zoeid
ma 20megapizel su quel sensore non sono troppi??? chissà che artefatti...


In effetti sono tanti ma teniamo presente che i nuovi sensori sono anche più sensibili ed avanzati rispetto ai precedenti.

Comunque per verificare meglio bisogna guardare un po' di scatti raw.
Commento # 4 di: pingalep pubblicato il 05 Gennaio 2017, 10:21
Originariamente inviato da: zoeid
ma 20megapizel su quel sensore non sono troppi??? chissà che artefatti...

capisco che le ottiche su m43 sono piccole e allora vi piacciono, anche se ci vuole f1.0 per compensare un f2 su FF quindi beneomale se si vuole avere la stessa qualità si sale comunque di grandezza.....

stai facendo una enorme confusione...
qualità non vuol dire pdc
gli artefatti non sono espressione diretta del sensore piccolo o della densità ma del rumore e dell'elaborazione del segnale per ottenere il pixel. il moirè è un artefatto che si sconfigge con l'alta densità di pixel, idem per gli artefatti da interpolazione.

in ripresa video può essere molto comodo avere lenti molto luminose con una PDC comunque più usabile.
Commento # 5 di: gridracedriver pubblicato il 05 Gennaio 2017, 11:49
Originariamente inviato da: pingalep
stai facendo una enorme confusione...
qualità non vuol dire pdc
gli artefatti non sono espressione diretta del sensore piccolo o della densità ma del rumore e dell'elaborazione del segnale per ottenere il pixel. il moirè è un artefatto che si sconfigge con l'alta densità di pixel, idem per gli artefatti da interpolazione.

in ripresa video può essere molto comodo avere lenti molto luminose con una PDC comunque più usabile.


...che poi non so nemmeno se si stesse riferendo alla pdc o alla luminosità
Commento # 6 di: Natsu pubblicato il 05 Gennaio 2017, 13:00
Senza parole, che spettacolo!
Commento # 7 di: -vin- pubblicato il 05 Gennaio 2017, 20:18
Grandissima macchina, almeno sulla carta.
La cosa che mi sta facendo fremere di più (oltre allo stabilizzatore) è il fatto della registrazione continua. Beccatevi 'sta intervista a uno dei progettisti, verso il fondo di questo articolo: http://www.videoreflex.org/panasonic-gh5/.
A un certo punto parla della questione e mi sembra bello contento
Dice comunque parecchie cose interessanti a parte quella.

Altra cosa importantissima: i 10bit 4:2:2 in 4K, i 180p in HD. Insomma, tanta roba.
Commento # 8 di: GiovanniGTS pubblicato il 07 Gennaio 2017, 14:20
Originariamente inviato da: pingalep
stai facendo una enorme confusione...
qualità non vuol dire pdc


Credo che invece abbia fatto una giusta osservazione. Tirare in ballo la PDC è fuorviante, se devo operare una scelta mi baso sulla QI che posso ottenere.

Sensore FF = 864 mm quadrati
Sensore m4/3 = 225 mm quadrati

Differenza = 3,84 volte a favore del FF = 1,92 stop di vantaggio del FF rispetto al m4/3

Ottica f2 rispetto a ottica f4 = 2 stop di differenza

2 stop > 1,92 stop

Ecco che, in condizioni dove sono costretto ad utilizzare l'ottica a TA (ad es. luce non ottimale) una m4/3 con ottica f2 ha una QI quasi identica ad una FF con ottica f4 ....

Esempio di condizione di equivalenza a parità di tecnologia costruttiva:
m4/3 f2 1/100 iso 800
FF f4 1/100 iso 3200

Per me questo è ciò che conta, non le menate sulla PDC ....

Il tutto a parità di tecnologia costruttiva di sensore e ottiche
Commento # 9 di: TheMash pubblicato il 08 Gennaio 2017, 14:06
Non so se sia stato citato, ma l'aumento di risoluzione del sensore non è solo dovuto alla necessità di aggiunger megapixel, quanto al fatto che prima, sulla GH4, il sensore da 16 megapixel non era ingrado di arrivare a coprire un frame in risoluzione 4K. Infatti in modalità 4K il crop saliva a 2,33x, andando infatti a usare una porzione lievemente più stretta del sensore. Da qui il crop.
Invece con questo sensore da 20megapixel si riesce a coprire un frame 4K interamente per tutta la larghezza del sensore, ergo il crop a 4K rimane a 2,0 sulla GH5. Cosa molto utile per evitare ulteriori crop.
Commento # 10 di: TheMash pubblicato il 08 Gennaio 2017, 14:17
Originariamente inviato da: zoeid
ma 20megapizel su quel sensore non sono troppi??? chissà che artefatti...

capisco che le ottiche su m43 sono piccole e allora vi piacciono, anche se ci vuole f1.0 per compensare un f2 su FF quindi beneomale se si vuole avere la stessa qualità si sale comunque di grandezza.....


Leggi il mio commento sopra.
Artefatti? Non ho mai sentito parlare di artefatti. Al massimo di rumore. Ma ti assicuro che queste camere non sono del tipo: vado in giro di notte con 0,1lux a riprendere la fauna notturna. E' una camera votata a tanti usi, tra cui eccelle sicuramente nell'uso sul set o comunque in situazioni dove vi è una gestione della luce. In generale comunque la si usa con cognizione, sfruttando la condizione luminosa a proprio vantaggio, con coscienza di ciò che si sta facendo. una camera del genere non è adatta a tutti proprio per la sua flessibilità e risposta del sensore.
Poi dipende che ottica ci si abbina. Prova a montare su uno Speedbooster di Metabones e un Sigma 18-35 1.8, che con lo speedbooster XL diventa l'equivalente di un diaframma minimo di 1.2 (visto che lo Speedbooster è un riduttore di focale il fascio luminoso è più concentrato e si guadagna 1 stop e 1/3 di luce).
Non ho capito perché compari l'apertura degli obiettivi mft con i full frame e poi la associ alla qualità.
Mi sa che hai fatto un po' di confusione.
Che poi la GH5 e in generale questa serie ha si funzionalità fotografiche, che non sono niente male te l'assicuro, avendo la GH4, ma il suo uso principale è quello nel settore video.
Già avere una camera che riprende in 4K 30fps a 10bit 4:2:2 direttamente in camera, su questo range di prezzo, è una cosa degna veramente di nota.
Chiaramente è una cosa che non serve a tutti: solo a chi sa cosa sta facendo e quali vantaggi comporta questa specifica caratteristica.
Color grading, sfumature di colore e di luminosità, meno banding etc etc.
Non è una camera per tutti questa!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor