Fujifilm X-T2, ecco la versione sportiva della top di gamma - Recensione

Fujifilm X-T2, ecco la versione sportiva della top di gamma - Recensione

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Come in passato, al modello X-Pro segue un modello X-T, che offre identica qualità d'immagine in un corpo macchina simil-reflex ergonomico e resistente ”

Conclusioni

La storia si ripete. A circa 4 anni di distanza dalla prima generazione, Fujifilm ripropone un'altra coppia vincente. Come il modello che l'ha preceduta, la Fujifilm X-T2 declina infatti con ottimo successo tutte le qualità già ammirate sulla la recente X-Pro2 in un corpo macchina più ergonomico e robusto.
Sulla qualità fotografica non serve allora spendere molte parole: è la stessa della sorella "vintage", ed è ai massimi livelli per un sistema APS-C.

La novità principale introdotta della X-T2, nonché sua peculiarità, è la gestione evoluta del sistema autofocus in modalità AF-C, che le da una marcia in più. Questo però ancora non basta per confrontarsi alla pari con reflex come la EOS 7D o la Nikon D500 sul terreno della fotografia sportiva. Paradossalmente, parlando di fotografia dinamica, è proprio nel caso di mirrorless ad alte prestazioni come X-T2 che le differenze con le reflex, seppur ormai piccole in assoluto, appaiono più squillanti.

A quanti posseggono la prima generazione di X-Pro o X-T, e si stanno chiedendo se aggiornare, possiamo dire che il salto è stato notevole, in termini qualitativi ed ergonomici. Quanti invece sono in cerca della loro prima mirrorless, e desiderano un prodotto che sia versatile e assicuri il massimo della qualità fotografica, non resteranno delusi dalla Fujifilm X-T2.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: pingalep pubblicato il 22 Novembre 2016, 21:56
una macchina sportiva con il syncro a 1\250...lol
imho se non hai la funzione della syncronizzazione con la frequenza delle luminarie indoor non puoi chiamarla sportiva nel 2016. e mi pare solo canon abbia questa tecnlogia o sbaglio?(io sono su nikon per inciso)
della x-t1 mi faceva impazzire l'evf enorme con zona a lato dedicata al manual focus.
Commento # 2 di: Ludus pubblicato il 22 Novembre 2016, 22:17
Originariamente inviato da: pingalep
una macchina sportiva con il syncro a 1\250...lol
imho se non hai la funzione della syncronizzazione con la frequenza delle luminarie indoor non puoi chiamarla sportiva nel 2016. e mi pare solo canon abbia questa tecnlogia o sbaglio?(io sono su nikon per inciso)
della x-t1 mi faceva impazzire l'evf enorme con zona a lato dedicata al manual focus.


Supporta l'hss, può arrivare a 1/8000...
Commento # 3 di: pingalep pubblicato il 23 Novembre 2016, 14:34
ok ma stiamo parlando di una aps-c. la mia d600 ha il syncro su FF a 1\250.
se croppo arriva a 1\400 mi pare. l'hss è un'altra cosa ovviamente
BenQ Monitor