Nikon D750, il miglior compromesso formato FX

Nikon D750, il miglior compromesso formato FX

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Qualitativamente ineccepibile e piuttosto performante, pur non essendo un'ammiraglia; sofisticata ma compatta, e reperibile oggi a un prezzo interessante, è probabilmente (oggi) la miglior sintesi della tecnologia Nikon.”

Dettagli tecnici e prestazioni

 SCHERMO
Sensore CMOS Full Frame (FX)
Risoluzione 24,3 Mpixel - 6016x4016
Formato file NEF (RAW) 12 o 14 bit, JPEG
Sensibilità (estensione) 100-12.800 ISO (50-51.200 ISO)
Mirino Reflex, copertura 100%, ingrandimento 0,7x, eye-point 21mm.
Display 3,2" (8 cm) / 1229K punti (640x480 pixel RGBW)
Tempi di posa Da 30s a 1/4000 + Posa B e T
Syncro flash 1/200s
Scatto continuo 6,5 fps
Esposimetro Color Matrix 3D III, 91.000 pixel
Compensazione -5 / +5 EV in passi da 1/3 o 1/2 EV
Bracketing

2 - 9 fotogrammi in passi da 1/3, 1/2, 2/3 e 1 EV
2 - 5 fotogrammi con passi da 2 o 3 EV

Autofocus Multi-CAM 3500 II
N° punti AF 51 (15 a croce)
11 punti f/8
Sensibilità AF Da -3 a +19 EV (100 ISO)
Video MOV H.264 1920x1080 - 60p, 50p, 30p, 25p. 24p
Obiettivi compatibili AF Nikkor tipo G, E, D; AI senza CPU solo A e M; Obiettivi DX compatibili con crop 1,6x
 I/O
Memory card 2x SD/SDHC/SDXC (UHS-I)
Interfacce

USB, HDMI out tipo C, Mic-in, Audio-out, Wi-Fi

 CORPO MACCHINA
Flash NG 12
Batteria EN-EL15
Dimensioni (LxAxP)

140,5x113x78 mm

Peso 840g con batteria e memory card

Il sensore CMOS formato FX è da 24,3Mpixel effettivi, oggi il "taglio" più diffuso per le reflex Nikon. Nonostante l'identica risoluzione, non è lo stesso utilizzato dalla D610, ed è affiancato da un processore d'immagine EXPEED 4, di una generazione successiva. Questo le consente di migliorare la risposta ad alti ISO e di essere leggermente più performante sia dalle sorella minore sia della D810, ovviamente penalizzata nelle doti velocistiche dall'elevata risoluzione. Nikon dichiara 6,5 fps, pienamente confermati dai nostri test a prescindere dal formato scelto.

La raffica rilevata nelle nostre condizioni di prova dura dai 10 ai 14 scatti quando è coinvolto il formato RAW a 14 bit (compressione lossless), il che già consentirebbe un utilizzo amatoriale della D750 anche in ambito sportivo; salvando in solo formato RAW 12 bit, sempre con compressione lossless, il numero degli scatti sale a 22-23, mentre salvando in formato RAW 12 bit con compressione standard si arriva a 32 scatti (sostanzialmente come da specifica). Utilizzando il ritaglio DX (10,3 Mpixel circa), la conta dei fotogrammi RAW (14 bit, compressione lossless) sale invece a 44. Sfruttando il ritaglio o portando la profondità colore a 12 bit, quindi, è sempre possibile ottenere un buon compromesso tra versatilità e performance.

La gamma ISO nativa va da 100 a 12.800, con possibilità di lavorare in estensione fino a -1 stop e fino a +2 stop, per una gamma complessiva di 50-51.200ISO. Il sistema autofocus è affidato al modulo AF Multi-CAM 3500 Mark II, seconda versione di quello a 51 punti utilizzato anche da D810 e D4s, e più sensibile in condizioni di luce scarsa - raggiunge infatti i -3EV, contro i -2EV della prima versione. Dei 51 punti AF, 15 sono a croce e 11 possono essere utilizzati con obiettivi/moltiplicatori fino a f/8. La sua reattività è molto buona per una reflex non strettamente "pro": da 0,2 a 0,25s il ritardo allo scatto con prefocus, a fronte di un puro shutter lag stimabile in 55ms.    

L'Esposimetro, al pari della D810, è il 3D Colour Matrix III da 91.000 pixel, e assicura le consuete modalità matrix (valutativa), media ponderata, spot. La media ponderata è però personalizzabile: per default circa il 75% della sensibilità è concentrata su un cerchio di 12mm al centro del fotogramma, ma in presenza di obiettivi con CPU il cerchio può diventare da 8, 15 o 20mm, o eliminato per ottenere una media semplice.

La lettura spot copre un cerchio di 4mm (circa 1,5% del campo inquadrato) intorno al punto AF selezionato, oppure intorno al punto centrale se si utilizza un obiettivo senza CPU. A completamento dei dati riportati in tabella, concludiamo ricordando che la D750 è la prima Full Frame Nikon a integrare un modulo Wi-Fi; la consueta App gratuita per Android e iOS consente lo scatto remoto da smartphone o tablet, oltre a poter essere utilizzata per la condivisione delle immagini.

BenQ Monitor