Philips BDM3490UC: ampio, Quad HD e ... curvo

Philips BDM3490UC: ampio, Quad HD e ... curvo

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“All'ultimo IFA ha destato scalpore. La sua reale disponibilità sugli scaffali si fatta attendere un po', ma ora è qui e dimostra di meritare l'attesa: è il Philips BDM3490UC, spettacolare monitor curvo da 34" in formato 21:9. ”

Unboxing, installazione e menu

Il Philips BDM3490UC viene fornito con CD di supporto (che contiene anche la documentazione multilingue), cavi audio e USB, cavo HDMI, cavo DisplayPort e trasformatore; purtroppo, per contenere al massimo lo spessore del monitor, è stato infatti scelto di non integrare l'alimentatore.

Il prodotto viene fornito già montato, come lo si vede nelle foto in queste pagine, così l'installazione si riduce alla sola estrazione dalla scatola e al caricamento dei driver e del profilo ICC fornito. Come già detto, le possibilità di regolazione sono minime: nessuna regolazione in altezza, nessuna rotazione sull'asse verticale - è possibile solo scegliere l'inclinazione dello schermo tra +20° e -5°. Grazie anche all'efficace copertura antiriflesso, però, è facile trovare una corretta e confortevole posizione di lavoro, anche all'interno di ambienti non ottimali con luce alle spalle.


Il pannello posteriore, di accessibilità immediata essendo i connettori disposti sulla superficie verticale, prevede nell'ordine: HUB USB 3.0 (a sinistra della colonna centrale), MHL-HDMI, HDMI 1 (1.4), HDMI 2 (2.0), DisplayPort, ingresso audio, uscita cuffie e connettore di alimentazione. Proprio l'uscita cuffie è l'unico connettore su cui abbiamo qualche riserva: un accesso frontale, data la presenza dei diffusori integrati nella base di appoggio, sarebbe stato certamente più pratico.

Il pannello di controllo utilizza una peculiare soluzione a pulsante unico (in effetti un piccolo joystick che funge anche da PAD direzionale), posto sotto la cornice inferiore e nascosto da un piccolo "labbro" con inciso il marchio Philips. Dalla postazione di lavoro risulta invisibile, e deve essere utilizzato a tatto: una pressione per accendere e selezionare, una pressione prolungata per spegnere, un movimento a destra per richiamare il menu OSD e confermare la scelta, un movimento in avanti per la funzione PiP/PbP, un movimento all'indietro per la funzione utente (personalizzabile) e uno a sinistra per selezionare una delle 6 modalità SmartImage disponibili (Office, Photo, Movie, Game, Economy, SmartUniformity, oppure Off). Il risultato estetico è impeccabile e, dopo qualche tempo, si scopre che anche l'ergonomia e l'efficacia di questo comando sono tutto sommato soddisfacenti; chiaro comunque che un tradizionale pannello frontale multi-pulsante sarebbe più pratico.   


A proposito delle modalità SmartImage, da segnalare che la Game attiva la funzione overdrive, per la diminuzione del tempo di risposta (da 14 a 5ms), mentre la peculiare SmartUniformity migliora ulteriormente una uniformità del pannello già buona considerate le ampie dimensioni.       

I controlli colore sono di stampa prettamente consumer, ma non manca un preset sRGB, e il valore di gamma è esplicitato e selezionabile su 5 valori da 1.8 a 2.6, così come esplicitate in K sono le 6 temperature colore disponibili (tra 5000K 11500K). L'essenziale, dunque, c'è - anche per il fotografo.


Molto ben implementata la funzione Multiview, che accetta ingressi da qualunque sorgente per entrambe le immagini e offre le modalità PiP (immagine secondaria ridimensionabile e posizionabile in uno dei 4 angoli dello schermo, a scelta dell'utente) e PbP con due immagini affiancate orizzontalmente. Date le dimensioni e il formato dello schermo, quest'ultima risulta particolarmente utile; in effetti, anche in presenza di una sola sorgente, disporre due finestre affiancate orizzontalmente è uno dei modi migliori per sfruttare questo monitor a fini lavorativi.    

Molto ben implementata anche la sezione audio, che offre prestazioni ben sopra la media per tre ragioni: diffusori di discreta potenza (7 W RMS); disposizione frontale (quando spesso i diffusori sono posti sul retro e rivolti verso la parete posteriore) e DTS sound con simulazione ambientale.

BenQ Monitor