Ricoh Theta S, video a 360° davvero alla portata di tutti

Ricoh Theta S, video a 360° davvero alla portata di tutti

di Davide Fasola , pubblicato il

“Ricoh Theta S è la seconda versione della videocamera a 360° del marchio giapponese. Si tratta di un oggetto dalle dimensioni compatte, estremamente semplice da usare e, soprattutto, molto divertente. Se volete stupire i vostri amici con video sicuramente molto particolari questo è forse il gadget "costoso" che avete sempre sognato”

Semplicità d'uso prima di tutto

La semplicità è regina anche nelle operazioni necessarie per creare contenuti e, successivamente, per riprodurli. Una volta accesa la videocamera abbiamo due alternative per comandarla: utilizzare i tasti presenti sulla stessa, oppure collegarla al nostro smartphone tramite WiFi, ovviamente dopo aver scaricato l'app ufficiale, e utilizzare proprio il telefono come una sorta di telecomando.

In tutti e due i casi si tratta di operazioni estremamente semplici. Il collegamento allo smartphone è semplicissimo e, dopo la prima configurazione, avverrà in maniera automatica ogni volta che apriremo l'applicazione. In fase di ripresa le impostazioni che possono essere regolate manualmente sono poche ma gli algoritmi che automatizzano le operazioni di scatto sono molto efficienti.

A questo punto non resta che sbizzarrirci perché con uno strumento così semplice da utilizzare tutte le nostre energie possono essere riversate nella creatività. In un normale scenario fotografico, infatti, il bello sta nello scattare la foto, poiché l'inquadratura fissa non permette poi chissà quale interazione con l'immagine stessa. Nel caso di questa Theta S, invece, il bello viene proprio dopo aver scattato la foto, quando la stessa prende vita.

Post from RICOH THETA. - Spherical Image - RICOH THETA

Una volta scaricata l'immagine sul PC o dopo che la stessa è stata sintetizzata con l'app Theta che avremo scaricato sul nostro smartphone sarà possibile interagire con la foto sferica scorrendo e zoomando all'interno del nostro mondo virtuale. Un'esperienza immersiva, sicuramente, ancor di più se possiamo permetterci di rivisitare lo scenario utilizzando un visore VR.

Al contrario delle classiche immagini panoramiche, all'interno delle foto riprese a 360° con Theta S si può navigare in tutte le direzioni, da destra a sinistra o dal basso verso l'alto, e viceversa. Ma la cosa più divertente è che, se appoggiata su una superficie piana, Theta S non verrà visualizzata all'interno dell'immagine che otterremo e sarà quindi come se avessimo ripreso la scena da un punto sospeso nello spazio.

La qualità delle immagini ripresa è buona per quanto riguarda le foto. Le immagini offrono una discreta risoluzione e possono essere zoomate senza perdere eccessivamente di dettaglio. Anche in caso di luminosità ambientale non proprio ottimale la resa è tale da permettere di godere in maniera abbastanza gradevole del risultato ottenuto. Nulla che faccia gridare al miracolo, quando gli ISO si alzano il rumore è evidente, ma la grana piuttosto fine non degrada eccessivamente la qualità della foto.

Post from RICOH THETA. #theta360 - Spherical Image - RICOH THETA

Diverso il discorso per quanto riguarda i video, ma in questo caso, più che la qualità dell'immagine, a non averci pienamente convinto è la risoluzione. FullHD è quello che indicano i dati di targa, che si riferiscono però al frame esteso, che misura 1920x960 pixel. Lo stesso va poi spalmato sulla sfera immaginaria che avvolge il punto di visione, della quale verrà ovviamente visualizzata solamente una piccola porzione piana. Migliorabile anche la gestione della gamma dinamica che in situazioni di controluce, dovendo gestire la scena a 360°, cerca il miglior bilanciamento tra zone di luce ed ombra, non riuscendo sempre in maniera ottimale a svolgere il proprio compito. In generale si tratta comunque di contenuti godibili senza troppi problemi, e pur senza una risoluzione strabiliante sarà comunque curioso e divertente visitare i nostri video a 360° muovendosi all'interno degli scenari ripresi.

La condivisioni dei contenuti è abbastanza semplice, anzi, per quanto riguarda ad esempio Facebook potremmo addirittura definirla semplicissima. Per condividere i nostri contenuti sul social network più famoso al mondo basterà infatti condividere i nostri video esattamente come faremmo con un qualsiasi altro video. In automatico il sistema riconoscerà la modalità a 360° e renderà disponibile la navigazione del video con i comandi prestabiliti. Purtroppo questo metodo implica una compressione abbastanza aggressiva che degrada in maniera abbastanza evidente la già non eccelsa qualità del video.

L'alternativa consigliata è quindi quella di caricare il nostro video su YouTube per poi condividerlo in seconda battuta sull'account del social network. In questo caso la procedura di upload richiede un passo in più. Non basta infatti caricare il video sul noto contenitore online, bisogna prima convertirlo in un formato compatibile tramite il software Ricoh Theta per PC e Mac, disponibile gratuitamente sul sito del produttore. Una volta dato in pasto il nostro video al software in questione, questo verrà salvato nella destinazione scelta in un formato compatibile con il player di YouTube. Il video cosi convertito potrà a questo punto essere condiviso sul nostro account e verrà automaticamente riconosciuto come video a 360°.

Per quanto riguarda le immagini invece, una volta visualizzate tramite l'app su smartphone o tramite il software su PC o Mac, possono essere condivise con il nostro account sulla community theta360.com. Accedendo al nostro profilo sul portale possiamo poi quindi condividere il link della pagina. Una volta condiviso il link chi lo riceve potrà visualizzare l'immagine tramite il visualizzatore online esattamente come quando accediamo al profilo per consultare la nostra galleria. In alternativa il visualizzatore può essere embeddato sulla propria pagina web proprio come abbiamo fatto con le foto presenti in questa pagina.

Post from RICOH THETA. - Spherical Image - RICOH THETA

Ma quanto costa questo divertente giocattolino? Il prezzo di listino di questa Ricoh Theta S è di circa 400 euro. Non si tratta certo di una cifra di poco conto ma, considerate le alternative attualmente sul mercato, siamo comunque su un rapporto qualità/prezzo sicuramente buono. Da non dimenticare poi il fatto che nel prezzo sono compresi anche i costi di sviluppo e gestione di tutta la piattaforma software che Ricoh sta costruendo per far sì che la fruibilità e la condivisione dei contenuti siano veramente alla portata di tutti. Insomma, siamo ancora agli albori ma la strada è indubbiamente quella giusta.

Ringraziamo i ragazzi di Comingtools che ci hanno prestato la Theta S per qualche giorno e che, come potete vedere a questo link, sono tra i pochi negozi che in Italia distribuiscono questa speciale fotocamera.

Se siete affascinati da questa tecnologia continuate a seguirci perché la Theta S verrà con noi a Barcellona in occasione del Mobile World Congress e avremo così l'occasione di farvi visitare qualche padiglione della fiera a 360°.


Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 15 Febbraio 2016, 17:03
Era ora, cosi' presto potra' decollare la realta' virtuale trainata dal porno allora! :P
Commento # 2 di: Therinai pubblicato il 15 Febbraio 2016, 20:39
Che figa la redazione a 360°! Trasferitevi a milano così passo a trovarvi qualche sera, invece di andare a fare aperitivi inutili
Commento # 3 di: TheSim pubblicato il 15 Febbraio 2016, 20:51
Realizzazione delle foto sufficiente e dei video un po scarsina (parlando della risoluzione) ma l'idea è fantastica . una tecnologia del genere ma più raffinata tecnicamente, abbinata a un visore vr ti permette di visitare virtualmente qualsiasi posto! Direi che le basi sono buone vediamo se riescono a evolverla in qualcosa di migliore!
Commento # 4 di: Uakko pubblicato il 15 Febbraio 2016, 21:15
Originariamente inviato da: TheSim
Realizzazione delle foto sufficiente e dei video un po scarsina (parlando della risoluzione)


Video a 1080p risoluzione scarsina???
Commento # 5 di: AceGranger pubblicato il 15 Febbraio 2016, 21:32
Originariamente inviato da: Uakko
Video a 1080p risoluzione scarsina???


direi pessima visto che è un video a 360°; personalmente avrei preferito un prodotto da 700 euro di qualita piu elevata in grado almeno di fare foto decenti anche in presenza di poca luce, piuttosto che questo aggeggio che alla fine finisce per essere solo un gadget costoso.
Commento # 6 di: Uakko pubblicato il 15 Febbraio 2016, 21:36
Originariamente inviato da: AceGranger
direi pessima visto che è un video a 360°.


Che cavolo c'entra??
Quindi adesso se tutto non è in 4k è tutta merda?
Commento # 7 di: AceGranger pubblicato il 15 Febbraio 2016, 21:50
Originariamente inviato da: Uakko
Che cavolo c'entra??




ma sai almeno come funziona o no ?

Originariamente inviato da: Uakko
Quindi adesso se tutto non è in 4k è tutta merda?


un FHD su un video 360° è una cesso si visto che, se va bene, è come guardare un video 480p.
Commento # 8 di: Therinai pubblicato il 15 Febbraio 2016, 23:25
Avete torto e ragione entrabi... ma ricordate che il fulcro di tutto è il costo. Camere di ben altro livello ci sono, ma il culo per comprarle chi ce lo mette? Acecoso metticelo tu
Commento # 9 di: AceGranger pubblicato il 15 Febbraio 2016, 23:43
Originariamente inviato da: Therinai
Avete torto e ragione entrabi... ma ricordate che il fulcro di tutto è il costo. Camere di ben altro livello ci sono, ma il culo per comprarle chi ce lo mette? Acecoso metticelo tu




fosse costata 700-800 euro un pensiero ce lo avrei anche fatto, ma deve essere un minimo di qualita...

tempo fa avevo visto la Panono, ma per un soffio ho perso al possibilita di partecipare alla raccolta fondi su indiegogo e ora costa 1500 euro ...

Il punto è che, visto quello che hanno fatto per 400 euro, con 800 euro avrebbero potuto tirare fuori ancheuna macchina fotografica decente utile anche ad impieghi professionali; tipo se vado a fare un rilievo piazzo questa al centro di ogni stanza e via, ho una foto 360° di ogni ambiente, e mi torna anche utile con il Samsung VR, ma 400 euro per avere noise a go go non appena non si ha la luce perfetta, anche no, a quel punto cavalletto+fisheye e via di software che assemblano il 360°, dove sicuro tiri fuori roba migliore di questa.

per carita, carina, ma son sempre 400 euro per avere in mano praticamente nulla...

spero che la Nikon KeyMission 360 che arrivera in primavera costi sulle 800 euro, visto che a quanto pare dovrebbe avere buone prestazioni con video a 4K, e di conseguenza spero anche nelle foto e in un minimo di tenuta degli ISO.
Commento # 10 di: TheSim pubblicato il 16 Febbraio 2016, 08:02
Originariamente inviato da: Uakko
Video a 1080p risoluzione scarsina???


Infatti non è 1080p .. Ma1920x960 pixel il frame esteso.. Ma lo hai visto il video? sai di cosa stiamo parlando? Non è 1920x960 a schermo, ma tutto il frame a 360 gradi! Quindi una volta provato, si, è un po scarsino!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor