Tamron SP 150-600mm f/5-6.3 Di VC USD

Tamron SP 150-600mm f/5-6.3 Di VC USD

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Versatile grazie al suo ampio zoom, compatto ed economico, questo Tamron 150-600mm rappresenta un'eccellente soluzione per la fotografia sportiva amatoriale. Le qualità ottiche sono sorprendenti considerato il prezzo su strada inferiore ai 1000 Euro. ”

Tamron SP 150-600mm f/5-6.3 Di VC USD - Funzionalità e prestazioni

Il Tamron SP 150-600mm f/5-6.3 Di VC USD viene fornito con paraluce e supporto a collare per cavalletto, ma senza custodia di trasporto. Il corpo è costruito quasi interamente in metallo, a partire ovviamente dalla flangia di innesto, con solo la parte anteriore (che non partecipa allo scorrimento) in plastica. Appare per questo, in generale, robusto e ben costruito.

In questo buon quadro generale, non mancano però due note stonate. La prima è il paraluce in plastica, che in questa tipologia di obiettivi ha una certa importanza dato che si tende, durante l'uso, ad appoggiare obiettivo e fotocamera proprio sul paraluce. La seconda è una evidente tendenza allo scorrimento quando si orienta il pesante elemento frontale verso il basso; Tamron è corsa ai ripari aggiungendo un blocco di sicurezza che evita l'allungamento dell'obiettivo durante il trasporto, ma in fase di lavoro il blocco non è utilizzabile.


Sul barilotto si trovano i selettori AF/MF, il già citato limitatore di corsa AF e un ultimo selettore per attivare o disattivare lo stabilizzatore, purtroppo a sole due posizioni - manca quindi una modalità "panning".

La scala delle distanze di messa a fuoco, protetta da una finestra trasparente, anticipa la ghiera di messa a fuoco di spessore pari a circa 25mm. Questa ruota per circa 110° di corsa massima, e il suo funzionamento è davvero impeccabile: estremamente fluida, precisa e assolutamente priva di gioco, è un piacere da utilizzare.


EOS 5Ds - Tamron SP 150-600mm @ 500mm, 1/500sec. In alto, stabilizzatore ON, in basso stabilizzatore OFF. Particolare al 100%. La regola dell'inverso della focale è stata qui sufficiente a catturare due scatti privi di mosso.

Ancora più avanti, si trovano il blocco zoom e la relativa, ampia ghiera da circa 65mm, con riferimenti per 150mm, 200mm, 250mm, 300mm, 350mm, 400mm, 450mm, 500mm e 600mm. Anch'essa piuttosto fluida e assolutamente priva di gioco, mostra però qualche leggero "indurimento" in alcuni passaggi - nulla di grave, comunque. La sua corsa, circa 120° complessivi, è piuttosto ampia e rende arduo scorrere l'intera gamma focale con un solo gesto. 


EOS 5Ds - Tamron SP 150-600mm @ 500mm, 1/30sec. In alto, stabilizzatore ON, in basso stabilizzatore OFF. Particolare al 100%. Con un tempo di 1/30 sec, vale a dire 4 stop oltre il tempo di sicurezza, si inizia a percepire il mosso, ragion per cui consideriamo questo come primo "test fallito", ma il risultato è in assoluto notevole considerato che dietro l'obiettivo si trovava un sensore da oltre 50 Mpixel.

La velocità di messa a fuoco è davvero molto buona considerata la tipologia di obiettivo. Le prestazioni variano però sensibilmente in funzione della lunghezza focale: a 150mm, l'intera corsa su una EOS 5D Mark III richiede in media appena 0,35 secondi, il che significa che l'aggancio del soggetto quando la distanza di messa a fuoco è già prossima alla distanza del soggetto, come accade spesso in fase di lavoro, è pressoché istantanea. A 600mm il quadro peggiora sensibilmente, e l'intera corsa richiede quasi 1 secondo; in questi frangenti risulta utilissimo il limitatore di corsa AF, che riporta la durata dell'intera corsa a 0,3 secondi limitando drasticamente le attese in caso di focus hunting.


La messa a fuoco è consistente e precisa e, una volta agganciato il soggetto, la velocità di inseguimento è abbastanza elevata da riuscire a mantenere la messa a fuoco sul volo di un rapace.

Il diretto concorrente Sigma 150-600mm C fa peggio: richiede infatti sempre circa 1 secondo per l'intera corsa; secondo che, in effetti, viene leggermente superato a 600mm. Il limitatore, in quel caso tra 10m e infinito, limita la durata dell'intera corsa a 0,5 secondi. Risultati del tutto analoghi anche per il più pregiato Sigma 150-600mm S, che rispetto al fratello minore riesce ad accorciare di un paio di decimi solo i tempi con limitatore di corsa AF inserito.

BenQ Monitor