Zeiss, 6 obiettivi Milvus a fuoco manuale per i videomaker e non solo

Zeiss, 6 obiettivi Milvus a fuoco manuale per i videomaker e non solo

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“Importanti novità in casa Zeiss, con la presentazione di una linea tutta nuova di obiettivi Milvus: la serie è pensata con un occhio di riguardo ai videomaker e va ad affiancarsi alla linea Classic. Dotati di fuoco manuale, i nuovi Milvus non si fanno mancare la tropicalizzazione e una cura costruttiva maniacale, come tipico del marchio.”

Zeiss Milvus 1.4/50 e Milvus 1.4/85

Iniziamo dal modello Zeiss Milvus 1.4/50, un fisso ad elevata luminosità (F1.4, 50mm di focale) che adotta ora uno schema Distagon (sulla serie Classic era Planar). Zeiss dichiara il massimo della qualità anche a tutta apertura. Zeiss ha scelto deliberatamente uno schema senza lenti asferiche, per garantire la massima qualità e morbidezza del bokeh. Di seguito l'obiettivo nelle due versioni, la scheda tecnica e lo schema ottico.

Lo schema ottico è costituito da 10 lenti in 8 gruppi, con una distanza di fuoco minima di 45cm e 34cm per quanto riguarda quella operativa (ovvero dalla lente frontale dell'obiettivo). I diametri dei filtri utilizzabili è di 67mm, mentre da segnalare è anche il peso, 875grammi per la versione Nikon e 922 grammi per quella Canon, influenzati dalla costruzione interamente metallica di grande solidità.

Passando al Milvus 1.4/85 troviamo anche in questo caso uno schema ottico completamente ridisegnato rispetto al Classic di pari apertura e focale, pur mantenendosi Planar. Le differenze stanno proprio nella ricerca di una definizione ancora maggiore, tenendo assolutamente fermi gli standard qualitativi. Di seguito l'obiettivo nelle due versioni, la scheda tecnica e lo schema ottico.

Rispetto alla versione Classic lo schema passa da 6 lenti in 5 a gruppi a 11 lenti in 9 gruppi e a raddoppiare o quasi sono anche le dimensioni in lunghezza e il peso, che ora ferma la bilancia a 1210 grammi per Nikon e 1280 grammi per Canon. La distanza minima di messa a fuoco è di 80cm (65cm quella operativa), mentre il diametro dei filtri utilizzabili è di 77mm.

I prezzi indicativi in Euro li trovate a pagina 2, in tabella. Si tratta di obiettivi professionali, quindi il vedere cifre over 1000 è del tutto normale. La mossa di Zeiss però appare molto credibile e persino vantaggiosa dal punto di vita economico se si pensa agli obiettivi cinematografici specifici, ben più cari. Con la serie Milvus, in abbinamento a una fotocamera reflex di qualità, si può puntare davvero in alto a livello di qualità video senza rivolgersi ad equipaggiamenti più costosi, il tutto con obiettivi pronti a gestire le elevate risoluzioni, "a prova di futuro".


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Tedturb0 pubblicato il 11 Settembre 2015, 23:29
chisa come mai non li hanno fatti anche con attacco sony alpha per le A7?
Commento # 2 di: AleLinuxBSD pubblicato il 12 Settembre 2015, 07:53
Originariamente inviato da: Tedturb0
chisa come mai non li hanno fatti anche con attacco sony alpha per le A7?

Perché le ottiche DSLR possono essere riutilizzate su sistemi mirrorless, mentre il viceversa non è possibile a causa del tiraggio più corto.
Inoltre il mercato mirrorless risulta ancora inferiore al mercato tradizionale DSLR quindi non risulta una priorità realizzare ottiche indirizzate specificatamente a questo segmento.
Tra l'altro esistono già linee specifiche per sistemi Sony.

Per quanto, come tradizione Zeiss, si tratterà di ottiche di alto livello, resta comunque il limite di rimanere solo manuali, mentre esistono edizioni specifiche per sistemi mirrorless Sony AF (mi riferisco alla linea Batis), a costi comparabili.
Inoltre i costi delle focali 21mm, 85mm, 100mm, restano pure alti in senso assoluto, con diverse alternative, di livello, disponibili da parte di altri produttori.
BenQ Monitor