Quattro obiettivi top per il sistema Micro Quattro Terzi a meno di 1000 Euro

Quattro obiettivi top per il sistema Micro Quattro Terzi a meno di 1000 Euro

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Un grandangolo moderato per il reportage, uno standard, un piccolo tele "da ritratto" e un macro - il corredo MQT è servito. Quattro ottiche fisse Panasonic e Leica, per puntare alla massima qualità, ma con un occhio anche al prezzo di listino, che rimane confinato sotto i mille Euro ”

Leica DG Macro Elmarit 45mm F2.8 ASPH (H-ES045)

Prezzo medio rilevato: 900 Euro

L'Elmarit 45mm è "il" macro del sistema MQT. Disponibile da settembre 2009, è stato non solo il primo obiettivo macro per il formato MQT, ma in effetti il primo obiettivo macro in assoluto disponibile per un sistema mirrorless. Non solo macro, comunque: equivalendo a un 90mm nel formato 35mm, e beneficiando di una generosa apertura massima f/2.8, come molti obiettivi analoghi anche il 45mm Macro Elmarit può essere proficuamente utilizzato come medio tele da ritratto.  

Lo schema ottico prevede ben 14 elementi in 10 gruppi, tra cui un elemento asferico frontale e un elemento ED (a bassa dispersione). Nonostante la relativa complessità, le dimensioni rimangono ragionevolmente contenute: 62.5mm di diametro per 63mm di lunghezza, in pratica lo stesso profilo del precedente 25mm e una lunghezza superiore di meno di un centimetro, che impugnando la fotocamera si nota a malapena. 

Nitidezza al centro, a f/5.6 (in alto) e alla massima apertura (in basso).

La messa a fuoco è interna, aspetto importante per un obiettivo macro, e come sempre comandata da una ghiera "by wire" che, nel caso specifico, oltre che di dimensioni generose (circa 20mm) si è dimostrata estremamente fluida e precisa. La minima distanza di messa a fuoco è pari a 15cm, per un ingrandimento massimo pari a 1x (2x equivalenti nel formato 35mm); come sempre, la distanza di messa a fuoco è considerata a partire dal piano focale, il che significa che, alla minima distanza di messa a fuoco, ci si trova con la lente frontale a circa 7cm dal soggetto (4,5cm dal paraluce, se installato) - non moltissimo per soggetti timidi come farfalle e insetti, ma al momento non sono disponibili nel catalogo Panasonic altri obiettivi macro di focale superiore. Il diaframma è a 7 lamelle e si chiude fino a f/22.

L'ottica è stabilizzata, il che, tutt'oggi, non si può dire di tutti gli obiettivi macro. Lo stabilizzatore è, per sua natura, meno efficace quando si lavora a ridotte distanze di messa a fuoco, pertanto su un obiettivo macro non ci si possono attendere i classici 3-4 stop di vantaggio tipici dei teleobiettivi recenti. Il Mega OIS Panasonic garantisce in questo caso, circa 2 stop, che risultano comunque molto preziosi nello scatto a mano libera.

Nitidezza al bordo, a f/5.6 (in alto) e alla massima apertura (in basso).

Il corpo, in materiale plastico di ottima qualità e con flangia in metallo, appare di eccellente qualità costruttiva. La ghiera di messa a fuoco sfrutta appieno la sua caratteristica di essere a controllo elettronico, e consente sia movimenti rapidi in conseguenza di una rotazione veloce, sia movimenti letteralmente micrometrici in conseguenza di piccoli ritocchi, consentendo così una precisione di messa a fuoco inarrivabile per qualunque obiettivo dotato di ghiera di messa a fuoco meccanica. Di fatto, con fotocamera su cavalletto, è quasi come avere installata una testa micrometrica. Il rovescio della medaglia della ghiera "by wire" è l'assenza della scala delle distanze di messa a fuoco, che a qualcuno potrà mancare, ma la maggioranza dei corpi MQT sopperisce offrendo a video questa informazione. Anche in questo caso, la correzione manuale della messa a fuoco è sempre disponibile. Anche in questo caso il diametro filtri pari a 46mm.


La velocità di messa a fuoco, data l'ampia corsa, è tutt'altro che rapida: per passare dall'infinito alla distanza macro servono in media 3,5 secondi. Questo non infastidisce più di tanto considerata la natura dell'obiettivo e, quando si lavora in macro, il limitatore di corsa AF contribuisce ad abbreviare molto l'attesa. La lentezza dell'autofocus può però pregiudicare l'utilizzo di questo obiettivo in ambiti diversi, come generico piccolo tele. Nessun problema di affidabilità, front- o back-focus, e anche il questo caso il rumore è a malapena avvertibile. L'obiettivo viene fornito con paraluce e custodia di trasporto.

BenQ Monitor