Canon EOS M3, mirrorless atto secondo

Canon EOS M3, mirrorless atto secondo

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Canon aggiorna (sostanzialmente) la sua mirrorless. Ora è più efficace, veloce nella messa a fuoco ed economica, ma soffre ancora di un parco ottiche limitato. ”

Risultati dei test

I test di Fotografi Digitali vengono effettuati con tutte le ottiche messe a disposizione dal produttore, a tutte le focali principali e a tutte le aperture di diaframma. Vengono pubblicati i risultati a 50mm f/8 (Full Frame) o f/5.6 (APS-C o inferiore) per la migliore combinazione ottica/fotocamera a nostra disposizione.    
La EOS M3 è stata testata con l'obiettivo
EF-M 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM.

La cadenza di scatto non è molto elevata e, utilizzando il formato RAW, durata della raffica è molto limitata. Il tempo di svuotamento del buffer è comunque ridotto, e in formato JPEG la raffica è virtualmente infinita, il che conferma il posizionamento amatoriale del prodotto.

La risoluzione è molto elevata, il meglio che si possa avere oggi da una mirrorless APS-C. Purtroppo, la nitidezza ai bordi del fotogramma è penalizzata dall'indisponibilità di ottiche all'altezza del sensore.

Il rumore è leggermente superiore a quanto ci avevano abituato le APS-C Canon in passato, ma tra le mirrorless il risultato è tra i migliori, abbondantemente superato solo dalla Sony A7S /Full Frame da 12 Mpixel). L'ottica non eccelsa mostra un'evidente aberrazione cromatica in assenza di correzione, ma optando per il JPEG in-camera, il difetto vie efficacemente corretto.

Nella media il comportamento cromatico, che non mostra errori particolari ma si segnala per una saturazione piuttosto elevata. Il bilanciamento del bianco automatico potrebbe essere più accurato, mentre l'esposizione è perfetta.

BenQ Monitor