Sony A7 II: torna la Full Frame versatile, stabilizzata e più ergonomica

Sony A7 II: torna la Full Frame versatile, stabilizzata e più ergonomica

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Sony aggiorna la sua Full Frame di risoluzione intermedia, affinando l'ergonomia e introducendo per la prima volta su una mirrorless 35mm la stabilizzazione a 5 assi. ”

Conclusioni

La A7 II è la più versatile tra le Sony Full Frame, essendo il compromesso più equilibrato tra la ridotta risoluzione della A7S (e il suo eccezionale comportamento in basse luci) e, viceversa, l'altissima risoluzione della A7R, recentemente giunta alla sua seconda versione con sensore da oltre 42 Mpixel, che regala un incredibile livello di dettaglio risultando però più "critica" nell'utilizzo.

Questa seconda versione non cambia molto di un primo modello in cui, in tutta sincerità, c'era poco da migliorare. Cambia l'ergonomia, grazie a una nuova impugnatura, e questo è senza dubbio positivo - di fatto, era l'unico difetto imputato ad altri modelli della stessa famiglia.


L'aggiunta dello stabilizzatore ottico sul sensore è una miglioria notevole, per la fotografia (data la sua efficacia con qualunque obiettivo), ma soprattutto per la ripresa video, ambito nella quale la A7 II assicura eccellenti risultati.       

Il sensore ibrido da 24 Mpixel regala, dal canto suo, tanto dettaglio e una messa a fuoco efficace nella maggioranza delle comuni situazioni di scatto. Nuovi algoritmi hanno reso l'aggancio del soggetto più sicuro e migliorato le capacità di inseguimento.
L'impeccabile efficacia del primo modello e l'aggiunta della tropicalizzazione chiudono il sipario su un ottimo modello a cui si può imputare veramente poco.

Un primo, piccolo appunto può riguardare il rumore ad alti ISO, che pur ottimo in assoluto, è risultato superiore a quello di una reflex come la 5D Mk III, capace di assicurare la stessa risoluzione reale. Si tratta, comunque, di piccole differenze che non cambiano radicalmente il giudizio complessivo sulla fotocamera. Il secondo, ormai storico, è la ridotta autonomia, a cui speriamo che Sony prima o poi ponga rimedio. Appuntamento alla terza versione ...  

Articoli correlati

Panasonc Lumix G7, 4K protagonista nel segmento mainstream

Panasonc Lumix G7, 4K protagonista nel segmento mainstream

La Panasonc Lumix G7 ha il grande pregio di portare un corpo di ispirazione "pro" e molte tecnologie avanzate nella fascia mainstream. Video 4K, 4KPhoto e DFD sono solo alcuni esempi di ciò che la G7 può offrire.
Canon EOS 5DS, 50Mpixel per chi ama i dettagli

Canon EOS 5DS, 50Mpixel per chi ama i dettagli

La Canon EOS 5DS infrange ogni limite di risoluzione. Non solo sulla carta, ma sul campo - risultati alla mano. Il fatto che riesca a farlo minimizzando le ripercussioni dell'alta risoluzione (micromosso e rumore) ne fanno un prodotto indubbiamente riuscito.
A7R II con 42 megapixel e RX100 IV e RX10 II con 4K: Sony cala gli assi

A7R II con 42 megapixel e RX100 IV e RX10 II con 4K: Sony cala gli assi

Oggi Sony rinnova la sua sfida, ponendo sulla strada delle nuove pietre miliari, tra cui la prima fotocamera full frame accreditata di ben 42 megapixel di risoluzione. Non solo: Sony, che nella produzione di sensori è leader mondiale, per la nuova compatta con sensore da 1" RX100 IV e la sorellona superzoom RX10 II Sony ha optato per un sensore di tipo 'stacked' ossia l'evoluzione del retro illuminato
Leica Q: Full Frame e 28mm f/1.7. Una Leica che piace subito

Leica Q: Full Frame e 28mm f/1.7. Una Leica che piace subito

Spesso le Leica hanno caratteristiche di peso, ma fanno emergere sempre qualche 'Ma' di troppo. Con Leica Q i tecnici tedeschi sono partiti dall'ascolto delle esigenze dei fotografi e hanno estratto dal cilindro una compatta con sensore Full Frame CMOS da 24 megapixel, ottica fissa 28mm f/1.7, Wi-Fi, autofocus, touchscreen, mirino EVF al top della categoria. In pratica non le manca nulla. Mancheranno però dal vostro conto in banca 4.000€


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 22 Luglio 2015, 15:56
Meravigliosa.
Non gli manca davvero niente.

E' una mirrorless che gioca a pieno titolo nello stesso ambito delle reflex più blasonate.
Commento # 2 di: AlexSwitch pubblicato il 22 Luglio 2015, 17:08
C'è un errore nell'articolo sul modulo AF... I punti a rilevazione di fase sono 117 e le zone a rilevazione di contrasto 25. Avete invertito i valori...
Commento # 3 di: opelio pubblicato il 22 Luglio 2015, 20:14
Il problema dell'autonomia a cui sony ponga rimedio? Tutte le mirrorless hanno questalimitazione ovviamente. Non mi pare che una fuji duri 900 scatti.
Commento # 4 di: Lanfi pubblicato il 23 Luglio 2015, 11:00
Davvero gran macchina. In generale bisogna dire le cose come stanno: negli ultimi 5 anni sony è stata l'unica casa che ha davvero fatto innovazione nel settore dei sensori e (conseguentemente) dei corpi macchina. Queste full frame mirrorless ne sono la dimostrazione....canon, che avrebbe davvero tante potenzialità tecnologiche, rincorre senza però convincere. Nikon, Pentax e altri pur facendo ottime macchine semplicemente comprano sensori sony e poi si occupano dell'elettronica di contorno (importante sì ma non decisiva).

Però....ancora il parco ottiche non mi convince appieno. Per carità, la qualità c'è tutta ma gli obiettivi hanno un costo medio decisamente alto e ancora ci sono dei "buchi" nel catalogo. Tutto ciò tenendo conto che:
a) Le ottiche per aps-c non le considero, non compri una ff per poi comprare un obiettivo che ti costringe a scattare croppando a 1,5 di default dai.
b) Pure gli adattatori non li considero. Io voglio un parco ottiche nativo completo ed economicamente abbordabile (magari dividendolo in professionali e meno professionali) poi...se ne ho voglia e ho qualcosa da riutilizzare...vado di adattatore.
Infine, sempre a livello di ottiche, ci si mette la fisica a rompere le uova nel paniere. Ad oggi puoi fare un corpo macchina ff davvero "smilzo" ma poi le ottiche...hanno le dimensioni da ottiche per ff. Difficile fare meglio. In questo altri sistemi mirrorless (qualcuno ha detto micro quattro terzi?) sono decisamente avvantaggiati. Forse l'unica sarebbe tirar fuori dei fissi pancake magari non con aperture estreme (tipo 2.8) per coprire le focali più utilizzate...non so 28, 50 e 85?
Commento # 5 di: SuperMariano81 pubblicato il 23 Luglio 2015, 11:31
28 f/2 e 35 f/2.8 sono piuttosto compatti, manca un 85 piccolo (forse il nuovo batis, vediamo) il 55 1.8 non mi pare così enorme.
il 16-35 invece è grande e pesante (per un sistema ml)
Commento # 6 di: roccia1234 pubblicato il 23 Luglio 2015, 12:03
Wow, davvero bella!
Certo che le ML ne hanno fatti di progressi in pochissimi anni, continuano a stupirmi in positivo .

Originariamente inviato da: Lanfi
Davvero gran macchina. In generale bisogna dire le cose come stanno: negli ultimi 5 anni sony è stata l'unica casa che ha davvero fatto innovazione nel settore dei sensori e (conseguentemente) dei corpi macchina. Queste full frame mirrorless ne sono la dimostrazione....canon, che avrebbe davvero tante potenzialità tecnologiche, rincorre senza però convincere. Nikon, Pentax e altri pur facendo ottime macchine semplicemente comprano sensori sony e poi si occupano dell'elettronica di contorno (importante sì ma non decisiva).

Però....ancora il parco ottiche non mi convince appieno. Per carità, la qualità c'è tutta ma gli obiettivi hanno un costo medio decisamente alto e ancora ci sono dei "buchi" nel catalogo. Tutto ciò tenendo conto che:
a) Le ottiche per aps-c non le considero, non compri una ff per poi comprare un obiettivo che ti costringe a scattare croppando a 1,5 di default dai.
b) Pure gli adattatori non li considero. Io voglio un parco ottiche nativo completo ed economicamente abbordabile (magari dividendolo in professionali e meno professionali) poi...se ne ho voglia e ho qualcosa da riutilizzare...vado di adattatore.
Infine, sempre a livello di ottiche, ci si mette la fisica a rompere le uova nel paniere. Ad oggi puoi fare un corpo macchina ff davvero "smilzo" ma poi le ottiche...hanno le dimensioni da ottiche per ff. Difficile fare meglio. In questo altri sistemi mirrorless (qualcuno ha detto micro quattro terzi?) sono decisamente avvantaggiati. Forse l'unica sarebbe tirar fuori dei fissi pancake magari non con aperture estreme (tipo 2.8) per coprire le focali più utilizzate...non so 28, 50 e 85?


Sony da quel che si vede sta puntando in primis sul creare ottiche di alto/altissimo livello tecnico, sacrificando tutto il resto (prezzo elevato, dimensioni e pesi non contenuti, ecc ecc). È una scelta.

Concordo con te sul non considerare le ottiche aps, ma considererei quelle adattate... alla fine su queste macchine ci si monta di tutto, e tra focus peaking e stabilizzatore sul sensore si può dare nuova vita "digitale" (per chi non vuole/può scattare a pellicola) a ottiche con qualche decina d'anni sulle spalle e/o di sistemi oramai morti.

Le ottiche piccole e leggere per ML FF si possono fare: guarda voigtlander, guarda leica, le bellissime nikon S a telemetro e le simili canon e chissà quanti altri che non mi vengono in mente.
Sony ha fatto una scelta diversa, semplicemente.
Comunque concordo con te che ottiche di livello un po' più basso ma decisamente più piccole, leggere ed economiche, sarebbero le benvenute.

Originariamente inviato da: SuperMariano81
28 f/2 e 35 f/2.8 sono piuttosto compatti, manca un 85 piccolo (forse il nuovo batis, vediamo) il 55 1.8 non mi pare così enorme.
il 16-35 invece è grande e pesante (per un sistema ml)


Riguardo il nuovo batis 85, sembra abbia una distorsione notevole, poco oltre il 3%: per un 85mm f/1.8 è un valore straordinariamente elevato. Poi viene corretta via software, ma insomma... a me non piace troppo come soluzione (idem riguardo leica q).
http://diglloyd.com/blog/2015/20150...85f1_8-MTF.html
BenQ Monitor