Sony A7S, quando meno è meglio

Sony A7S, quando meno è meglio

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Sensore 35mm e risoluzione di "soli" 12 Mpixel sono il biglietto da visita della Sony A7S. Il dettaglio non è da record, ma la resa ad alti ISO è ai massimi livelli. Ottima per reportage e per le sue doti video (4K su supporto esterno), è penalizzata da un'autonomia ridotta. ”

Impressioni d'uso

La Sony A7S è una macchina certamente particolare, che in prima battuta può lasciare un po' perplessi.
Dato per scontato il vantaggio che ci si attende in condizioni di luce ridotta, quando si è costretti a lavorare ad alti ISO, da una digitale con sensore 35mm da 12 Mpixel i più si attendono anche prestazioni elevate, ma, come detto nella pagina precedente, non è questo il caso della A7S. Il sistema AF a sola rilevazione di contrasto e la cadenza di scatto massima di 5 fps, che diventano 2,5 volendo mantenere la messa a fuoco continua sul soggetto, la pongono immediatamente fuori gioco quando si parla di fotografia sportiva. Ovviamente non è nemmeno la fotocamera ideale per chi necessita del massimo livello possibile di dettaglio, magari per produrre stampe in grande formato.


È però uno strumento molto valido, praticamente ideale, per il reportage amatoriale, il paesaggio e la fotografia di viaggio. È infatti più compatta di una reflex 35mm pur condividendo il formato di sensore, è robusta grazie al suo corpo in lega di magnesio, e consente di ottenere immagini di ottima qualità anche laddove per altre fotocamere sarebbe impossibile lavorare - ad esempio all'interno di una chiesa o un museo.

Quando si passa in esterni, poi, si beneficia dell'ottima gamma dinamica che caratterizza ormai tutti i prodotti recenti basati su sensori Sony, ma che nella A7S si unisce, di nuovo, all'alta sensibilità. Guardando ai freddi numeri, si possono infatti trovare altri modelli (tipicamente tutti basati su sensori Sony) che, a 100 ISO, sono persino superiori alla A7S, ma la caratteristica unica di questo modello è proprio quella di mantenere elevati standard - nello specifico un'elevata gamma dinamica - anche ad alti ISO. Nella fotografia di paesaggio e street, questo può fare una notevole differenza.


Resa dell'ottica a f/1.8. Messa a fuoco sul circuito della fotocamera "naked". Clic per crop non ridimensionato.


Resa dell'ottica a f/8. Messa a fuoco sul circuito della fotocamera "naked". Clic per crop non ridimensionato.


Resa dell'ottica a f/22. Messa a fuoco sul circuito della fotocamera "naked". Clic per crop non ridimensionato.

Chi vuole semplificare al massimo lo scatto, di fatto con la A7S può lasciare costantemente la fotocamera impostata in Auto ISO e passare dagli interni agli esterni senza preoccuparsi di nulla. La gestione Auto ISO è in effetti sufficientemente evoluta, permettendo di impostare il range di selezione automatica, ma ci sarebbe piaciuto avere l'ulteriore livello di controllo rappresentato dal tempo minimo di sicurezza.

Un piccolo appunto che si può muovere alla A7S è che, in effetti, in Auto ISO con il 55mm la fotocamera assicura regolarmente il sessantesimo di secondo, ma il fatto di montare un obiettivo standard non significa che i soggetti non siano in movimento, come in effetti capita spesso nella street. Ci è piaciuto invece lo scatto assolutamente silenzioso, che si accompagna alla possibilità di lavorare senza flash permettendo di scattare anche in luoghi altrimenti "impossibili", come all'interno di un teatro durante una rappresentazione.

Le buone doti qualitative in basse luci sono anche accompagnate da un autofocus in grado di agganciare correttamente il soggetto nella quasi totale oscurità. Anche disattivando la luce di assistenza AF (che si attiva a partire da circa 1,5 EV di illuminazione ambientale), infatti, la A7S aggancia con sicurezza e minimi rallentamenti sporadici fino a -4 EV (ad esempio, f/2 - 60s @ 100 ISO).

I reporter professionisti certo la troverebbero più appetibile se oltre che robusta fosse anche tropicalizzata e se, soprattutto, la durata delle batterie fosse maggiore. Per l'appassionato, che può viceversa concedersi di rimettere la fotocamera in borsa quando si trova sotto la pioggia, oppure quando la batteria è esaurita, la A7S è un piccolo gioiello.  

BenQ Monitor