Canon Powershot N2: la fotocamera senza pulsante di scatto

Canon Powershot N2: la fotocamera senza pulsante di scatto

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Canon Powershot N2 è una fotocamera compatta dal form factor molto particolare: dotata di touchscreen e connettività Wi-Fi strizza l'occhio a chi cerca qualcosa in più della fotocamera del suo smartphone offrendo zoom 8x e 16,1 megapixel di risoluzione. Soprattutto nell'ergonomia si presenta come un prodotto molto particolare”

Dov'è il pulsante di scatto?

Devo ammetterlo, il primo impatto con Canon Powershot N2 non è stato dei migliori: dopo aver guardato il cartellino "guida all'uso in tre mosse" attaccato alla macchina e dopo averla maneggiata per più di 5 minuti ho dovuto aprire il manuale d'uso per trovare il pulsante di scatto. Preso da un certo senso di inferiorità ho chiesto a parenti e amici, alcuni dei quali esperti di fotografia, di prendere in mano l'apparecchio per la prima volta e di provare a scattare: nessuno ci è riuscito. Il motivo di tanta difficoltà è che il pulsante di scatto semplicemente non esiste; o meglio, non ha la forma che tutti si aspetterebbero. Per scattare una foto bisogna schiacciare la ghiera che circonda l'obiettivo: quello che trae in inganno è che le ghiere concentriche al barilotto sono due e quella più evidente è quella zigrinata che fa da comando a due vie per l'azionamento dello zoom. L'altra, più sottile e avanzata, al primo sguardo e al primo tocco non sembra avere delle funzionalità: invece premuta da qualsiasi direzione è il pulsante di scatto.

Trovato il pulsante di scatto il secondo impatto non è stato anch'esso dei migliori: la particolare conformazione dell'ergonomia di scatto sulle prime porta a una percentuale di foto mosse abbastanza elevata. È una cosa a cui però si fa l'abitudine abbastanza in fretta, inoltre è possibile impostare anche lo scatto tramite tocco sul touch screen, mimando l'esperienza utente che si ha su uno smartphone. Il menu della fotocamera è volutamente mantenuto essenziale e non ci sono modalità manuali o semiautomatiche. Program e Auto quelle più vicine alle modalità di una fotocamera 'normale', ma troviamo poi una serie di scene preimpostate (tra cui quella pensata per i selfie), oltre a filtri creativi come l'effetto fish-eye, soft focus, toy camera e miniatura. Particolare la modalità 'Auto Ibrida' che crea un video diario che racconta la storia degli scatti che abbiamo ripreso, creando un video che ad essi premette alcuni secondi di filmato degli attimi precedenti lo scatto.

La fotocamera utilizza un sensore CMOS retroilluminato in formato 1/2,3" da 16,1 megapixel che lavora in accoppiata al processore DIGIC 6, spingendosi fino a 3200 ISO. L'ottica è uno zoom 8x motorizzato e stabilizzato da 28-224mm equivalenti con apertura f/3,0–f/5,9. Il display posteriore ribaltabile ha diagonale 2,8" e 461.000 punti di risoluzione. I filmati possono essere registrati in Full HD 1920x1080p a 30fps. La memorizzazione di immagini e filmati avviene su scheda MicroSD, mentre sul fronte della connettività troviamo supporto Wi-Fi (IEEE802.11b/g/n, solo 2,4 GHz), con NFC: l'app per il controllo remoto è disponibile per dispositivi Android e iOS.

BenQ Monitor