Olympus OM-D E-M5 II

Olympus OM-D E-M5 II

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Olympus aggiorna la capostipite della famiglia OM-D, cambiando poco e bene. La E-M5 II è più funzionale, versatile, e si distingue per mirino e stabilizzatore. Innovativa la modalità High Res. ”

Conclusioni

Olympus ha svolto un buon lavoro sulla OM-D E-M5 II, partendo dall'ottima base di partenza del primo modello e cambiando poco e bene.

La E-M5 II è più funzionale e più ricca di controlli personalizzabili, il che farà certamente piacere al suo pubblico di riferimento. È anche più versatile, grazie allo schermo articolato che, però, non ne ha compromesso l'impermeabilità. Infine, è leggermente più performante ed è stata equipaggiata con quello che è oggi, probabilmente, il miglior mirino elettronico disponibile.


I suoi punti di forza più peculiari sono l'efficacissimo stabilizzatore da 5 stop e la creatività in-camera, che riduce al minimo la necessità di post-produzione lasciando al fotografo solo la parte divertente della fotografia.

Il suo contro più evidente è invece la ridotta autonomia di scatto, a cui si dovrà far fronte acquistando una seconda batteria. A questo, si devono poi aggiungere i pro e contro tradizionali del formato MQT, che a fronte di dimensioni ridotte soffre di un rumore ad alti ISO superiore alla media.

Molto interessante la modalità High Res, che ha dimostrato di essere una tecnologia valida e che, in particolari circostanze (still-life o panorama), consente di incrementare notevolmente il livello di dettaglio. 

Articoli correlati

Panasonic Lumix GF7, compatta con stile

Panasonic Lumix GF7, compatta con stile

Piccola, leggera ed economica, la nuova Lumix GF7 assicura la stessa qualità fotografica dei modelli superiori. Le ridotte dimensioni hanno però un effetto negativo su autonomia di scatto ed ergonomia.
Olympus OM-D E-M5 Mark II: la mirrorless fino a 40 megapixel

Olympus OM-D E-M5 Mark II: la mirrorless fino a 40 megapixel

Olympus presenta l'erede del modello che fu capostipite della serie OM-D: ecco Olympus OM-D E-M5 Mark II, un ponderato rinnovo con nuove funzionalità interessanti. Grazie a un innovativo sistema multi scatto che sfrutta la stabilizzazione per muovere il sensore di mezzo pixel alla volta la macchina arriva a scattare immagini a ben 40 megapixel di risoluzione
Sony A7R e A7S, coppia vincente tra le mirrorless full frame

Sony A7R e A7S, coppia vincente tra le mirrorless full frame

Sony ha creato, con le A7 e A7R, due prodotti innovativi ed estremamente interessanti. Ha completato recentemente la gamma con la A7S, splendida per la fotografia in basse luci. Infine, ha annunciato la seconda generazione della A7 dall'affinata ergonomia. In attesa di poterla toccare con mano, ecco il report di una due giorni spesi con A7R e A7S.
Samsung NX1, test della nuova mirrorless ad alte prestazioni

Samsung NX1, test della nuova mirrorless ad alte prestazioni

Samsung punta in alto con la nuova mirrorless NX1: veloce, dotata di sistema AF sofisticato, zeppa di funzioni e capace di registrare video 4K. Insieme alle nuove ottiche "Supreme", costituisce la punta di diamante del sistema NX.
Olympus OM-D E-M1: eccola all'opera con il firmware 2.0

Olympus OM-D E-M1: eccola all'opera con il firmware 2.0

Compatta, evoluta e robusta: ecco la Olympus OM-D E-M1, resa più appetibile che mai dal rilascio del firmware 2.0.
Fujifilm X-T1, l'evoluzione della Serie X

Fujifilm X-T1, l'evoluzione della Serie X

Fujifilm crea un'altra pietra miliare con la nuova X-T1. La qualità fotografica è quella, elevatissima, della Serie X. Il mirino elettronico è il più ampio mai visto su una mirrorless. Per chi può fare a meno del mirino ottico, un eccellente soluzione (quasi) a tutto tondo.


Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: AleLinuxBSD pubblicato il 23 Marzo 2015, 11:20
Sicuramente la nuova Olympus E-M5 II è interessante, ma per chi non necessità di alcune sue peculiarità, la Olympus E-M1 mantiene ancora delle caratteristiche che possono renderla preferibile, in diverse circostanze.
Commento # 2 di: opelio pubblicato il 23 Marzo 2015, 11:57
Cito dall'articolo: che riduce al minimo la necessità di post-produzione lasciando al fotografo solo la parte divertente della fotografia

Ma ci credete veramente alle assurdità che scrivete? Provate ad affacciarvi veramente al mondo della fotografia e fatevi un'idea, se riuscite, di cosa rappresenti nella realtà.
Non basta registrare un dominio per essere autorevoli.
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 23 Marzo 2015, 13:38
Originariamente inviato da: opelio
Cito dall'articolo: che riduce al minimo la necessità di post-produzione lasciando al fotografo solo la parte divertente della fotografia

Ma ci credete veramente alle assurdità che scrivete? Provate ad affacciarvi veramente al mondo della fotografia e fatevi un'idea, se riuscite, di cosa rappresenti nella realtà.
Non basta registrare un dominio per essere autorevoli.


E non poteva certo mancare la solita cazzata del frustrato numero uno..
E come sempre:
- il sito non è autorevole
- il personale non è qualificato
- l'italiano è pessimo
- il forum è pieno di nerd e vattelappeca photogapher
- io so tutto voi siete scemi
- no al web 2, no all'insalata russa, no ai calvi ed ai mancini

E INTANTO SEI SEMPRE QUI.
ISCRITTO AL FORUM DALL'ANNO DUEMILA.
SEMPRE A COMMENTARE.
SEMPRE SEMPRE SEMPRE LE SOLITE COSE.

Ma fatti una vita buffone.
Commento # 4 di: Marko#88 pubblicato il 23 Marzo 2015, 13:50
Originariamente inviato da: opelio
Cito dall'articolo: che riduce al minimo la necessità di post-produzione lasciando al fotografo solo la parte divertente della fotografia

Ma ci credete veramente alle assurdità che scrivete? Provate ad affacciarvi veramente al mondo della fotografia e fatevi un'idea, se riuscite, di cosa rappresenti nella realtà.
Non basta registrare un dominio per essere autorevoli.


Cosa intendi nello specifico?

Originariamente inviato da: demon77
E non poteva certo mancare la solita cazzata del frustrato numero uno..
E come sempre:
- il sito non è autorevole
- il personale non è qualificato
- l'italiano è pessimo
- il forum è pieno di nerd e vattelappeca photogapher
- io so tutto voi siete scemi
- no al web 2, no all'insalata russa, no ai calvi ed ai mancini

E INTANTO SEI SEMPRE QUI.
ISCRITTO AL FORUM DALL'ANNO DUEMILA.
SEMPRE A COMMENTARE.
SEMPRE SEMPRE SEMPRE LE SOLITE COSE.

Ma fatti una vita buffone.


Sticazzi
Commento # 5 di: MARROELLO pubblicato il 23 Marzo 2015, 13:53
Originariamente inviato da: demon77
E non poteva certo mancare la solita cazzata del frustrato numero uno..
E come sempre:
- il sito non è autorevole
- il personale non è qualificato
- l'italiano è pessimo
- il forum è pieno di nerd e vattelappeca photogapher
- io so tutto voi siete scemi
- no al web 2, no all'insalata russa, no ai calvi ed ai mancini

E INTANTO SEI SEMPRE QUI.
ISCRITTO AL FORUM DALL'ANNO DUEMILA.
SEMPRE A COMMENTARE.
SEMPRE SEMPRE SEMPRE LE SOLITE COSE.

Ma fatti una vita buffone.


Un minuto di applausi e totale adesione.
Commento # 6 di: genesi86 pubblicato il 23 Marzo 2015, 15:14
macchine ed obiettivi di qualità elevatissima, sempre più impressionato dal M43.
Commento # 7 di: Lanfi pubblicato il 24 Marzo 2015, 08:17
Macchina davvero molto molto interessante....come tutto il sistema 4/3 che nel mare magnum delle mirrorless trovo la strada fino ad ora più riuscita. Possibilità di farsi un corredo buono anche senza budget faraonici (magari come secondo corpo), parco obiettivi veramente ampio, dimensioni ridotte.

Uniche note dolenti la batteria e il rumore quando si comincia a salire di iso. Il secondo è un problema difficile da risolvere (il sensore ha le dimensioni che ha), sul primo invece potevano davvero fare un po' meglio....anche se credo che per chi non ne fa un uso professionale la batteria standard sia sufficiente.
Commento # 8 di: roccia1234 pubblicato il 24 Marzo 2015, 09:00
Originariamente inviato da: genesi86
macchine ed obiettivi di qualità elevatissima, sempre più impressionato dal M43.


Originariamente inviato da: Lanfi
Macchina davvero molto molto interessante....come tutto il sistema 4/3 che nel mare magnum delle mirrorless trovo la strada fino ad ora più riuscita. Possibilità di farsi un corredo buono anche senza budget faraonici (magari come secondo corpo), parco obiettivi veramente ampio, dimensioni ridotte.

Uniche note dolenti la batteria e il rumore quando si comincia a salire di iso. Il secondo è un problema difficile da risolvere (il sensore ha le dimensioni che ha), sul primo invece potevano davvero fare un po' meglio....anche se credo che per chi non ne fa un uso professionale la batteria standard sia sufficiente.


Concordo.
Ritengo il sistema u4/3 il più riuscito e flessibile tra le mirrorless.
Come proi si parte da copri entry ultracompatti a corpi meno compatti ma di livello professionale.
Per quanto rgiuarda ottiche ed accessori, ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche, da roba ultracompatta a ottiche di peso e dimensioni più importanti.

Combinando tutto, è difficile non trovare ciò che fa per sè.

Ci sono altri sistemi ML validi, però non offrono la possibilità di selta del u4/3.
Ad esempio in sony le ottiche compatte si contano sulle dita di una mano monca... e non sono poi così compatte, perchè da quel che vedo stanno inseguendo più "la perfezione tecnica" che altro, otendnedo ottiche con pesi e dimenisioni "da reflex".

Fuji anche è eccellente e offre ottiche compatte... ma è mediamente più costoso.
Commento # 9 di: AlexSwitch pubblicato il 24 Marzo 2015, 09:57
Per me il problema del u4/3 è il rumore ad ISO relativamente bassi... Già a valori di 800 ISO la grana esce fuori... Anche il range dinamico rimane inferiore, seppur di poco. Per il resto le OM-D sono fotocamere davvero eccezionali per quello che offrono sia come qualità costruttiva che come sistema.

Ovviamente, per quanto riguarda la compattezza delle ottiche, non paragonerei un sistema ML con un sensore con crop factor 2X con un ML APSC... Soprattuto quando per quest'ultimo si possono usare ottiche con schemi ottici mutuati da quelle per il FF di alta gamma. Idem per il prezzo ( tralasciando le ottiche vintage con anello adattatore )... Le Zuiko di fascia medio/alta costano come le top di gamma della concorrenza...
Commento # 10 di: demon77 pubblicato il 24 Marzo 2015, 10:06
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Per me il problema del u4/3 è il rumore ad ISO relativamente bassi... Già a valori di 800 ISO la grana esce fuori... Anche il range dinamico rimane inferiore, seppur di poco. Per il resto le OM-D sono fotocamere davvero eccezionali per quello che offrono sia come qualità costruttiva che come sistema.

Ovviamente, per quanto riguarda la compattezza delle ottiche, non paragonerei un sistema ML con un sensore con crop factor 2X con un ML APSC... Soprattuto quando per quest'ultimo si possono usare ottiche con schemi ottici mutuati da quelle per il FF di alta gamma. Idem per il prezzo ( tralasciando le ottiche vintage con anello adattatore )... Le Zuiko di fascia medio/alta costano come le top di gamma della concorrenza...


Vero che un APS-C di pari tecnologia resta sempre più performante, però osservando gli scatti di prova mi pare che ci sia davvero un livello di rumore bassisimo.. almeno secondo me.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor