Fujifilm X-T1, l'evoluzione della Serie X

Fujifilm X-T1, l'evoluzione della Serie X

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Fujifilm crea un'altra pietra miliare con la nuova X-T1. La qualità fotografica è quella, elevatissima, della Serie X. Il mirino elettronico è il più ampio mai visto su una mirrorless. Per chi può fare a meno del mirino ottico, un eccellente soluzione (quasi) a tutto tondo.”

Conclusioni

Le recensioni dei prodotti Fujifilm Serie X rischiano di essere molto ripetitive.
Questo è dovuto in parte alla la base tecnica comune a tutta la gamma, che rende inevitabilmente molto simile la qualità ottenibile da ciascun modello. In parte, la ripetitività è anche dovuta alla bravura del costruttore, che modello dopo modello affina il suo prodotto apportando migliorie non sconvolgenti ma molto concrete e tangibili. Si finisce quindi spesso col concludere, scimmiottando un noto slogan: "... la migliore Serie X di tutti i tempi".

Questo è assolutamente vero anche per la X-T1. La resa fotografica è semplicemente eccellente sotto tutti i punti di vista. Grazie anche all'elevato livello medio delle ottiche e alla buona elaborazione in-camera, la fotocamera produce infatti sistematicamente immagini dettagliate, estremamente nitide e ben contrastate con la grande maggioranza delle ottiche disponibili, raggiungendo vette di assoluta eccellenza con gli obiettivi migliori come l'XF35mmF1.4 R. E questo è vero a pressoché qualunque sensibilità ISO nativa, vale a dire a qualunque sensibilità tra 200 e 6400 ISO; ovviamente alle sensibilità superiori il degrado esiste, ma non è mai drammatico.

Dal punto di vista ergonomico e operativo, l'ampio mirino e l'impostazione "simil-reflex" del corpo macchina, anche se reflex d'altri tempi, risulta efficace e piacevole. La messa a fuoco è molto reattiva quando si lavora in modalità AF singolo con le ottiche "giuste", e la cadenza di scatto di 8 fps reali è più che sufficiente per affrontare qualsiasi genere fotografico, almeno a livello amatoriale o semi-professionale. La X-T1 è, insomma, un'ottima fotocamera anche sul fronte delle performance, ma da questo punto di vista non è la migliore sul mercato. Soprattutto lavorando con messa a fuoco continua e con l'inseguimento del soggetto, emergono i limiti del mirino elettronico (lag) e delle ottiche più lunghe (né il 18-135mm né il 55-200mm sono veloci quanto alcuni obiettivi reflex professionali). Per questo, anche se migliorato, reputiamo il Sistema X ancora non adatto alla fotografia sportiva - nuovi obiettivi di prossima introduzione potrebbero cambiare il quadro.     

Articoli correlati

Panasonc Lumix GH4, video 4K e velocità fulminea

Panasonc Lumix GH4, video 4K e velocità fulminea

Panasonc ha prodotto, con la Lumix GH4, una mirrorless molto ambiziosa. Non solo è la prima foto/videocamera consumer compatibile 4K, ma è anche estremamente performante in termini di cadenza di scatto e autofocus. In ambito sportivo amatoriale, darà filo da torcere a molte reflex, anche di fascia medio-alta.
Leica T: in prova l'inedita mirrorless tedesca

Leica T: in prova l'inedita mirrorless tedesca

A 100 anni dall'introduzione del formato 35mm, Leica porta al debutto il nuovo sistema T. Design mirrorless, formato APS-C e tanta elettronica per quello che il costruttore spera diventi un nuovo classico. 


Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Opteranium pubblicato il 18 Novembre 2014, 13:07
tantissima roba!

Una domanda: in che cosa si differenzia, a livello pratico, la x-t1 rispetto alla x-e2? Sensore e mirino elettronico sono gli stessi. Forse il numero di controlli e impostazioni? Perché tra le due ci sono quasi 500 euro di differenza..
Commento # 2 di: Roberto Colombo pubblicato il 18 Novembre 2014, 13:52
Originariamente inviato da: Opteranium
tantissima roba!

Una domanda: in che cosa si differenzia, a livello pratico, la x-t1 rispetto alla x-e2? Sensore e mirino elettronico sono gli stessi. Forse il numero di controlli e impostazioni? Perché tra le due ci sono quasi 500 euro di differenza..


La X-T1 è tropicalizzata e in accoppiata con l'ottica WR è weather-resistant. Ha il display orientabile, un maggiore numero di ghiere e pulsanti e il mirino, pur utilizzando lo stesso pannello, è stato ridisegnato nell'interfaccia e nella parte ottica, con una differenza che è visibile fin dal primo sguardo. La differenza in termini di costi è tanta, ma lo è anche in termini di ergonomia. E poi i prezzi li fanno sì le caratteristiche tecniche, ma anche il posizionamento che ne decide il produttore ;-)
Commento # 3 di: Opteranium pubblicato il 18 Novembre 2014, 13:57
ok, quindi diciamo che sarebbe come confrontare una golf e una golf gti
Commento # 4 di: GiovanniGTS pubblicato il 18 Novembre 2014, 14:02
cioè lato AF rispetto alla XE2 non cambia nulla .... peccato
Commento # 5 di: Gundam.75 pubblicato il 18 Novembre 2014, 16:59
Possiedo da diversi mesi la x-t1 ed ho avuto per un brevissimo periodo la xe2.
Il mirino nella x-t1 è migliore. L'autofocus della x-t1 l'ho trovato migliore rispetto alla xe2.
Bisogna cercare di settare correttamente la dimensione dell'area di messa a fuoco ed impostare il pre-AF
Commento # 6 di: demon77 pubblicato il 18 Novembre 2014, 22:30
Che bella! Ma proprio bella!
Compatta ma con caratteristiche al top!

non la regalano ma se sta in proporzione alla X10 che ho usato è una signora macchina!
Commento # 7 di: Marko#88 pubblicato il 19 Novembre 2014, 10:06
Gran bella macchina, adoro le ml fujifilm.
Tuttavia, facendo questa simulazione
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Faccio qualche considerazione: una mirrorless IMHO ha il grande vantaggio di poter dare qualità da reflex in dimensioni minori. Ora, ho preso una delle migliori APS-C del mercato e il vantaggio dimensionale dove sarebbe? L'unica è nello spessore, circa 30mm a favore della Fuji..ma non è grazie a quei 3cm che una macchina sta in tasca e l'altra no.
Eliminando anche il vantaggio dimensionale cosa resta? QI? A parità di sensore non cambia nulla. Funzioni? Le reflex fanno le stesse cose (Focus Peaking, video, raffica...di solito hanno af migliore etc). Dimensioni? Solo perchè Canon e Nikon non si sono mai impegnati a ridurle nelle top APS-C; Pentax ha macchine compatte (per chi gradisce) a catalogo (e non parlo da fanboy ma solo perchè possendendo roba del marchio le conosco sia chiaro). Prezzo? Anche no, a parità di fascia i costi sono similari..anzi, molte ml risentono dell'effetto novità. Senza contare che l'ergonomia di una reflex è irraggiunta da una qualsivoglia mirrorless.
L'unico (imho sempre) vantaggio rimane quello di non essere vincolati alle ottiche...nel senso che con le ml si ha la possibilità di montare qualunque cosa e si può prendere il meglio dagli altri marchi. Potrebbe essere un vantaggio non da poco mi rendo conto; ma a chi si rivolge? Chi ha già un corredo reflex e passa a ml lo fa o scendendo a compromessi o non ha nessun REALE vantaggio. Chi non ha un corredo e parte da zero tendenzialmente non spende tutti quei soldi e comunque non è che detto che le preferisca alle reflex. Quindi? Rimango perplesso.
Discorso diverso se parliamo di sensore full frame, la differenza dimensionale fra una Sony a7 e una Canon 6D (FF piccola) è molto maggiore rispetto a prima e allora personalmente ritengo valida la scelta senzaspecchio.
Comunque ripeto, le fujifilm mi intrigano tantissimo e non è mia intenzione denigrarle...solo intavolare una pacifica discussione su un argomenti che non comprendo. Ogni tanto medito anche io il cambio (tenendo comunque i miei fissi pentax) ma alla fine ragionandoci mi rendo conto che è solo una questione di voglia di avere il giochino nuovo, non reale utilità. Anzi, andrei a perderci.
Commento # 8 di: ficofico pubblicato il 19 Novembre 2014, 11:24
Dimmi, che 35 f1,4 - 23 f1,4 - 56 f1,2 metteresti sulla pentax? E alla fine quale sarebbe l'ingombro?
Commento # 9 di: demon77 pubblicato il 19 Novembre 2014, 13:23
Originariamente inviato da: Marko#88
Gran bella macchina, adoro le ml fujifilm.
Tuttavia, facendo questa simulazione
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Faccio qualche considerazione: una mirrorless IMHO ha il grande vantaggio di poter dare qualità da reflex in dimensioni minori. Ora, ho preso una delle migliori APS-C del mercato e il vantaggio dimensionale dove sarebbe? L'unica è nello spessore, circa 30mm a favore della Fuji..ma non è grazie a quei 3cm che una macchina sta in tasca e l'altra no.
Eliminando anche il vantaggio dimensionale cosa resta? QI? A parità di sensore non cambia nulla. Funzioni? Le reflex fanno le stesse cose (Focus Peaking, video, raffica...di solito hanno af migliore etc). Dimensioni? Solo perchè Canon e Nikon non si sono mai impegnati a ridurle nelle top APS-C; Pentax ha macchine compatte (per chi gradisce) a catalogo (e non parlo da fanboy ma solo perchè possendendo roba del marchio le conosco sia chiaro). Prezzo? Anche no, a parità di fascia i costi sono similari..anzi, molte ml risentono dell'effetto novità. Senza contare che l'ergonomia di una reflex è irraggiunta da una qualsivoglia mirrorless.
L'unico (imho sempre) vantaggio rimane quello di non essere vincolati alle ottiche...nel senso che con le ml si ha la possibilità di montare qualunque cosa e si può prendere il meglio dagli altri marchi. Potrebbe essere un vantaggio non da poco mi rendo conto; ma a chi si rivolge? Chi ha già un corredo reflex e passa a ml lo fa o scendendo a compromessi o non ha nessun REALE vantaggio. Chi non ha un corredo e parte da zero tendenzialmente non spende tutti quei soldi e comunque non è che detto che le preferisca alle reflex. Quindi? Rimango perplesso.
Discorso diverso se parliamo di sensore full frame, la differenza dimensionale fra una Sony a7 e una Canon 6D (FF piccola) è molto maggiore rispetto a prima e allora personalmente ritengo valida la scelta senzaspecchio.
Comunque ripeto, le fujifilm mi intrigano tantissimo e non è mia intenzione denigrarle...solo intavolare una pacifica discussione su un argomenti che non comprendo. Ogni tanto medito anche io il cambio (tenendo comunque i miei fissi pentax) ma alla fine ragionandoci mi rendo conto che è solo una questione di voglia di avere il giochino nuovo, non reale utilità. Anzi, andrei a perderci.


Tutto condivisibile, non credo nessuno voglia dire che l'una è meglio dell'altra.. direi che sono entrambe delle scelte ottime.
Una ha più vantaggi in detreminate cose e l'altra in altre ma restano entrambe macchine fantastiche.

Della fuji apprezzo la compattezza (pur rimanendo assolutamente non-tascabile) e la gran quantità di comandi hardware. Il tutto unito ad un sensore spettacolare ed un corpo macchina tropicalizzato.
La Pentax ha meno comandi hardware un ingombro maggiore ma più autonomia e miglior autofocus (forse). Restano ottimi sensore e corpo macchina.
Commento # 10 di: Gundam.75 pubblicato il 19 Novembre 2014, 14:51
Io ho sia una D7000 che la X-T1.
Hanno due usi diversi. Ho venduto 24-70 2.8 e 70-200 2.8 su nikon. Per questioni di famiglia il piu delle volte restava tutto a casa per via del peso.
Anche la sola D7000 con il 50 1.8 il piu delle volte pesava.
Dopo aver letto in giro prove ed articoli, mi ero orientato su Sony A7. Ma il costo delle ottiche (35-55 e i nuovi zoom come il 24-135 ecc)mi ha un pò frenato.
Ho provato la x-e2 e dopo aveci pensato ho puntato la xt1.
Ho tenuto Nikon per la gestione dei flash; ne ho 3 e non ho tanta voglia di mettermi ad usare i trigger.
Ho tenuto il 50 e l'11-16. Entrambe queste lenti le uso con adattatore su X-t1.
Sicuramente la x-t1 non è molto piu piccola della Nikon, ma con il 35 1.4 (che uso spesso grazie ad un amico), la reputo sufficientemente leggera e compatta.
Paragonando l'AF sicuramente la fuji è peggiore rispetto alla Nikon, ma nell'ultima mia uscita, anche con la Nikon ed il 50, di scatti fuori fuoco ad una partita di basket di bambini ne ho avuti diversi; idem con la x-t1.
Quello che realmente rimpiango della D7000 è la durata della batteria.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor