Guida: lo sviluppo con Adobe Camera RAW - Seconda parte

Guida: lo sviluppo con Adobe Camera RAW - Seconda parte

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Una guida dedicata al formato RAW e al suo sviluppo all'interno di Camera RAW. Una spiegazione dettagliata su interfaccia, strumenti e flusso di lavoro. ”

Il pannello Dettagli

Questa è la seconda parte di una guida in due puntate. La prima parte si trova a questo indirizzo.

Dopo il pannello Base, il pannello dettagli è indubbiamente quello più importante per il fotografo.
Contiene gli strumenti relativi alla Nitidezza e alla Riduzione rumore, raggruppati non per caso: aumentando la Nitidezza, si aumenta inevitabilmente anche il rumore sul canale luminanza, e aumentando l'intensità del filtro antirumore (che agisce mediando su più pixel adiacenti) si diminuisce, inevitabilmente, la nitidezza. I due strumenti si muovono quindi in direzioni opposte e devono essere dosati tenendo conto l'uno dell'altro.

Pannello Dettagli - Nitidezza
Un'avvertenza importante: anche se in alcune immagini di esempio proposte nel seguito verranno usati, a fini esplicativi, fattori di zoom diversi, quando si lavora su Nitidezza è consigliabile impostare l'ingrandimento al 100%. Camera RAW mostra anche un avviso in questo senso.
Il cursore Fattore imposta la quantità di nitidezza applicata, la sua l'intensità per così dire. Il valore di default per i RAW è 25, che è un valore piuttosto basso. Sviluppando con questo valore, le immagini appariranno tipicamente "morbide" e poco incise.


Un ritratto sviluppato con nitidezza Fattore = 25, Raggio = 1, Dettagli = 25, Mascheratura = 0 (valori di default). L'immagine appare "morbida".

Tenendo premuto Alt mentre si trascina il cursore, l'immagine verrà mostrata in bianco/nero per aiutare l'utente a discriminare meglio l'effetto di questo parametro, e il suo effetto sul rumore. 
Raggio influenza il modo in cui la nitidezza viene applicata. Più piccolo è il raggio, più verranno evidenziati i dettagli minuscoli (ad esempio le ciglia); più alto è il raggio, più verranno evidenziati i contorni macroscopici (ad esempio il contorno occhi). La scelta del raggio dipende anche dalla risoluzione: maggiore la risoluzione, più elevato deve essere il raggio per ottenere lo stesso effetto. In pratica, però, non ci si allontana mai molto dall'unità: da 0,8 a 1,4 i valori più utilizzati.
Il cursore Dettagli consente, come suggerisce il nome, di applicare maggior dettaglio. Tenendo premuto Alt mentre si trascinano Dettagli o Raggio, verrà visualizzata un'anteprima del solo effetto su sfondo grigio.


Un ritratto sviluppato con nitidezza Fattore = 150, Raggio = 3, Dettagli = 25, Mascheratura = 0. L'immagine è ora incisa, ma la pelle risulta meno levigata.

BenQ Monitor