Sony RX1 e RX1 R: facile innamorarsi della compatta full frame

Sony RX1 e RX1 R: facile innamorarsi della compatta full frame

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Qualche ora in giro per la Toscana in compagnia delle compatte Sony RX1 e Sony RX1 R, caratterizzate da una sensore full frame da 24 megapixel e dall'ottica Zeiss Sonnar 35mm F2, fanno emergere un verdetto chiaro: è facile innamorarsi delle due fotocamere, salvo poi venire tramortiti dal prezzo quando si passa in cassa”

Conclusioni


Sony RX1 - ISO 100 - 1/250 sec. - f/8 - JPEG della macchina elaborato in Adobe Photoshop

Una delle migliori conclusioni potrebbe essere: "Non provatele!". Non perché l'esperienza di scatto non sia buona, tutt'altro, le due gemelle Sony RX1 e RX1 R sono fotocamere che per molti motivi sanno conquistare, salvo poi risultare indigeste a buona parte del pubblico al momento in cui viene presentato il conto. Scattare con le due compatte full frame è un'esperienza piacevole, a partire anche dalle sensazioni che un corpo in metallo e un bel pezzo di vetro sanno regalare a puro livello tattile. L'interfaccia, grazie alle ghiere e alla regolazione dei diaframmi sul barilotto dell'obiettivo, è semplice e immediata, tanto da portare subito a posizionare la ghiera dei modi su 'M' scattando poi in manuale.


La nitidezza è una caratteristica anche di Sony RX1, non solo della gemella senza filtro passa-basso

La qualità delle immagini è elevata, grazie al sensore CMOS full frame 35mm da 24 megapixel e all'ottica Zeiss 35mm F2: l'accoppiata è caratterizzata da una elevata nitidezza. La versione R, priva del filtro antialiasing, ha dimostrato di combattere molto bene a livello di elaborazione il moiré, per cui a nostro parere è la migliore tra le due opzioni.

Come dicevamo il conto è la nota dolente: con un prezzo di listino di €3.099,00 IVA inclusa, Sony RX1 e RX1 R sono macchine fotografiche che restringono il loro target a pochi eletti: o amatori dal budget davvero elevato alla ricerca di qualcosa di esclusivo, oppure professionisti che necessitano di un corpo particolarmente compatto per situazioni particolari senza dover rinunciare a nulla sul fronte della qualità dell'immagine.

Articoli correlati

Nikon Df: ecco dal vivo la controversa reflex full frame

Nikon Df: ecco dal vivo la controversa reflex full frame

Diversi aspetti della nuova Nikon Df hanno sollevato un coro di voci perplesse dal web: ecco il nostro primo contatto con la nuova full frame con il cuore di Nikon D4, un prodotto che punta a una nicchia di pubblico ben precisa e che fa dell'aspetto uno dei suoi cardini
Sony Alpha A7 e A7R: 'Viva la Resolución!'

Sony Alpha A7 e A7R: 'Viva la Resolución!'

Sony Alpha A7 e A7R sono due mirrorless dotate di sensore Full Frame 35mm da 24 e 36 megapixel. Con la loro risoluzione e le dimensioni compatte puntano a portare scompiglio nel mercato fotografico: ecco il nostro primo contatto
Sony Alpha A7 e A7r: la mirrorless diventa Full Frame

Sony Alpha A7 e A7r: la mirrorless diventa Full Frame

Sony fa il grande passo e porta il sensore Full Frame anche sulle mirrorless: le nuove Sony Alpha A7 e A7r sfoggiano CMOS in formato 35mm da 24,3 e 36,4 megapixel, il secondo senza filtro anti- aliasing
Sony Alpha A99: la Full Frame SLT alla prova

Sony Alpha A99: la Full Frame SLT alla prova

Sony Alpha A99 porta la tecnologia SLT a specchio traslucido sulla ammiraglia full frame da 24 megapixel di Sony. La mettiamo a nudo nella nostra recensione: inaspettati punti di forza e qualche incertezza laddove invece dovrebbe primeggiare


Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 13 Novembre 2013, 12:09
Bellissime, ma con il lancio di A7 a quel prezzo mi risulta difficile pensare a un acquisto a praticamente lo stesso prezzo di A7 + Leica Summicron ASPH, anche se la lente sembra eccezionale come la sopra menzionata.

Inoltre non mi piace lo stacco dei piani, tipico delle lenti asferiche ma non sono mai stato un fan dello stacco netto.
Commento # 2 di: zulutown pubblicato il 13 Novembre 2013, 14:00
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Inoltre non mi piace lo stacco dei piani, tipico delle lenti asferiche ma non sono mai stato un fan dello stacco netto.

Mi faresti un esempio di due foto con stesso soggetto (o quasi) per notare la differenza su questo punto grazie
Commento # 3 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 13 Novembre 2013, 16:42
Originariamente inviato da: zulutown
Mi faresti un esempio di due foto con stesso soggetto (o quasi) per notare la differenza su questo punto grazie


purtroppo non e' una foto ideale per capire la differenza, ma e' l'unico test che ho trovato
http://www.moonsoftware.com/ahto/leica_m_35mm_bokeh/

Le lenti asph hanno tutte uno stacco dei piani molto netto e quello che e' fuori fuoco risalta molto e il resto e' molto sfocato, se possibile, e lo sfocato, se buono, e' molto uniforme.

Le lenti non asferiche invece sono molto piu' graduali nello sfocato.

Se tu guardi in quel link ad esempio la differenza fra il summicron asph e il 4a sterie nelle foto a 1m a F/2.8

- nella foto asph il secchio e' a fuoco, il resto e' genericamente "fuorifuoco".
C'e' pochissima differenza fra il cerchio di confusione dei cespugli e della casa e degli alberi attorno.
La foto ha una plasticita' che ruota tutto attorno al soggetto e lo sfondo e' in secondo piano.
- invece nella foto del 4a serie il soggetto e' soggetto, e il resto e' progressivamente fuorifuoco. I cespugli sono piu' presenti rispetto alla foto con asph, se guardi al i cespugli noti che le felci in primo piano sono quasi definite e mano a mano si sfocano, il cerchio di confusione dei cespugli non c'entra nulla con quello della casa. Insomma puoi intuire la tridimensionalita' della scena con un bokeh che e' piu' presente ma per questo motivo piu' interessante, di converso il soggetto e' meno in risalto, nonostante i piani siano molto separati (in questo caso).

Si nota ancora di piu' (molto di piu') con piani meno naturalmente staccati ma non trovo esempi con ottiche simili e stesso soggetto...

Personalmente preferisco di piu' la seconda per il tipo di foto che faccio.

Quindi appunto e' giusto, potendo sceglierne una sola, montare un'ottica asferica nell'anno del signore 2013 per le sue proprieta' di risolvenza a tutte le distanze, controllo del coma e dei diversi effetti ottici quindi per l'indubbia migliore performance a tutto tondo.

Pero' appunto la cosa bella e' poterle cambiare le ottiche e adattare l'ottica giusta all'utilizzo giusto. E in tal senso 3000 euri di compatta mi lasciano abbastanza perplesso, anche se in se il sistema puo' anche fotograficamente valerli.
Commento # 4 di: MrDoti pubblicato il 13 Novembre 2013, 19:00
Adesso si trovano un casino di usati su ebay sui 1200-1500 euro, e se ne potrebbe parlare....
Commento # 5 di: Marok pubblicato il 14 Novembre 2013, 11:26
@Raghnar-The coWolf-
Gran bella spiegazione, anche se sinceramente non riesco ad apprezzare le differenze nelle foto che hai indicato.
Ma grazie per la teoria!
Commento # 6 di: zulutown pubblicato il 14 Novembre 2013, 11:38
edit
Commento # 7 di: Vash88 pubblicato il 15 Novembre 2013, 11:37
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
purtroppo non e' una foto ideale per capire la differenza, ma e' l'unico test che ho trovato
http://www.moonsoftware.com/ahto/leica_m_35mm_bokeh/

Le lenti asph hanno tutte uno stacco dei piani molto netto e quello che e' fuori fuoco risalta molto e il resto e' molto sfocato, se possibile, e lo sfocato, se buono, e' molto uniforme.

Le lenti non asferiche invece sono molto piu' graduali nello sfocato.

Se tu guardi in quel link ad esempio la differenza fra il summicron asph e il 4a sterie nelle foto a 1m a F/2.8

- nella foto asph il secchio e' a fuoco, il resto e' genericamente "fuorifuoco".
C'e' pochissima differenza fra il cerchio di confusione dei cespugli e della casa e degli alberi attorno.
La foto ha una plasticita' che ruota tutto attorno al soggetto e lo sfondo e' in secondo piano.
- invece nella foto del 4a serie il soggetto e' soggetto, e il resto e' progressivamente fuorifuoco. I cespugli sono piu' presenti rispetto alla foto con asph, se guardi al i cespugli noti che le felci in primo piano sono quasi definite e mano a mano si sfocano, il cerchio di confusione dei cespugli non c'entra nulla con quello della casa. Insomma puoi intuire la tridimensionalita' della scena con un bokeh che e' piu' presente ma per questo motivo piu' interessante, di converso il soggetto e' meno in risalto, nonostante i piani siano molto separati (in questo caso).

Si nota ancora di piu' (molto di piu') con piani meno naturalmente staccati ma non trovo esempi con ottiche simili e stesso soggetto...

Personalmente preferisco di piu' la seconda per il tipo di foto che faccio.

Quindi appunto e' giusto, potendo sceglierne una sola, montare un'ottica asferica nell'anno del signore 2013 per le sue proprieta' di risolvenza a tutte le distanze, controllo del coma e dei diversi effetti ottici quindi per l'indubbia migliore performance a tutto tondo.

Pero' appunto la cosa bella e' poterle cambiare le ottiche e adattare l'ottica giusta all'utilizzo giusto. E in tal senso 3000 euri di compatta mi lasciano abbastanza perplesso, anche se in se il sistema puo' anche fotograficamente valerli.


interessante il test, grazie
Commento # 8 di: roccia1234 pubblicato il 15 Novembre 2013, 11:48
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
purtroppo non e' una foto ideale per capire la differenza, ma e' l'unico test che ho trovato
http://www.moonsoftware.com/ahto/leica_m_35mm_bokeh/

Le lenti asph hanno tutte uno stacco dei piani molto netto e quello che e' fuori fuoco risalta molto e il resto e' molto sfocato, se possibile, e lo sfocato, se buono, e' molto uniforme.

Le lenti non asferiche invece sono molto piu' graduali nello sfocato.

Se tu guardi in quel link ad esempio la differenza fra il summicron asph e il 4a sterie nelle foto a 1m a F/2.8

- nella foto asph il secchio e' a fuoco, il resto e' genericamente "fuorifuoco".
C'e' pochissima differenza fra il cerchio di confusione dei cespugli e della casa e degli alberi attorno.
La foto ha una plasticita' che ruota tutto attorno al soggetto e lo sfondo e' in secondo piano.
- invece nella foto del 4a serie il soggetto e' soggetto, e il resto e' progressivamente fuorifuoco. I cespugli sono piu' presenti rispetto alla foto con asph, se guardi al i cespugli noti che le felci in primo piano sono quasi definite e mano a mano si sfocano, il cerchio di confusione dei cespugli non c'entra nulla con quello della casa. Insomma puoi intuire la tridimensionalita' della scena con un bokeh che e' piu' presente ma per questo motivo piu' interessante, di converso il soggetto e' meno in risalto, nonostante i piani siano molto separati (in questo caso).

Si nota ancora di piu' (molto di piu') con piani meno naturalmente staccati ma non trovo esempi con ottiche simili e stesso soggetto...

Personalmente preferisco di piu' la seconda per il tipo di foto che faccio.

Quindi appunto e' giusto, potendo sceglierne una sola, montare un'ottica asferica nell'anno del signore 2013 per le sue proprieta' di risolvenza a tutte le distanze, controllo del coma e dei diversi effetti ottici quindi per l'indubbia migliore performance a tutto tondo.

Pero' appunto la cosa bella e' poterle cambiare le ottiche e adattare l'ottica giusta all'utilizzo giusto. E in tal senso 3000 euri di compatta mi lasciano abbastanza perplesso, anche se in se il sistema puo' anche fotograficamente valerli.


Molto interessante
Commento # 9 di: Tat0 pubblicato il 15 Dicembre 2013, 11:09
Stavo pensando da parecchio tempo alla rx1, sono anche andato a vederne una usata da un venditore...
L'uscita della alpha 7 pero' anche secondo me ha ammazzato il mercato di questa macchina.

alpha7 + 35 f2.8 = 2200 di listino
alpha7r + 35 f2.8 = 2800 di listino
rx1r + evf = 3500 di listino

le prime puoi cambiare le lenti, monitor tiltante, evf integrato e non posticcio, miglior impugnatura.
l'ultima ha una lente migliore, e' leggermente piu piccola.
BenQ Monitor