Canon EOS 70D: l'autofocus Live-View finalmente un punto di forza?

Canon EOS 70D: l'autofocus Live-View finalmente un punto di forza?

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Canon EOS 70D si presenta al pubblico con un rinnovato sensore CMOS da 20,2 megapixel: nuova è la tecnologia Dual Pixel CMOS AF, che montando due fotodiodo in ogni pixel mette a disposizione la messa a fuoco a rilevazione di fase su tutta la superficie del sensore”

Autofocus in Live-View: finalmente una forza?

Il sensore è il punto centrale del rinnovo di Canon EOS 70D: non solo per la risoluzione di 20,2 megapixel che abbandona il valore di 18 che sembrava ormai quasi fisso in casa Canon sul formato APS-C, ma soprattutto per la nuova tecnologia autofocus che lo caratterizza. Stiamo parlando del sistema Dual Pixel CMOS AF: in pratica ogni pixel che compone il sensore è capace di un doppio compito, da un lato raccogliere la luce, dall'altro, essendo spezzato in due, rilevare la differenza di fase dei raggi luminosi incidenti, per la messa a fuoco.

In questo modo, rispetto a quanto visto finora dove alcuni dei fotodiodi del sensore, annegati tra quelli deputati alla raccolta della luce, erano dedicati alla rilevazione di fase qui abbiamo una copertura totale con punti sensibili per la messa a fuoco su tutta la superficie del sensore. Nel comunicato stampa Canon dichiara che, grazie ad avanzate tecnologie CMOS, è riuscita a montare in ogni pixel due fotodiodi, rendendo così possibile anche la messa a fuoco a rilevazione di fase oltre alla raccolta della luce.

Assistito dal processore  DIGIC 5+ a 14-bit il sensore può lavorare a sensibilità comprese tra 100 e 12800 ISO, spingendosi in modalità boost fino a 25600 ISO: non si tratta di valori incredibili, ma come abbiamo visto le potenzialità del sensore risiedono altrove. Oltre al sistema di messa a fuoco direttamente dal sensore Canon EOS 70D possiede anche un sistema di tipo tradizionale: in questo caso i punti di messa a fuoco sono 19, tutti a croce.

Il mirino a pentaprisma ha una copertura del 98% dell'inquadratura, con ingrandimento 0,95x. Il display touchscreen Clear View II TFT da 3" e 1,040k è snodato, come già visto sul modello precedente. Non è nuova anche la connettività Wi-Fi, che Canon ha già utilizzato sulle reflex entry level: download senza fili delle foto e scatto remoto sono i due frangenti in cui verrà utilizzata maggiormente. Non mancano funzionalità come l'HDR automatico e le foto ad esposizione multipla, fino a 9 esposizioni. Sono poi integrati filtri creativi. La macchina scatta con tempi di esposizione compresi tra 30 e 1/8000 di secondo e, come d'uso, integra un flash pop-up.

L'autofocus con tecnologila Dual Pixel CMOS AF dovrebbe dare il meglio di sé durante la ripresa dei video in accoppiata con il display touch screen, grazie al quale è possibile decidere con un tocco il punto di messa a fuoco sull'80% dell'inquadratura. Le opzioni video sono molte  30, 25 o 24fps in risoluzione Full HD 1920x1080 e fino a 60 e 50fps a 720p. Per i prezzi italiani e per ulteriori dettagli sulla macchina e sulla nuova tecnologia autofocus attendiamo la conferenza stampa di Canon Italia di questa mattina,



Commenti (83)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: emanuele83 pubblicato il 02 Luglio 2013, 08:53
Veramente PESSIMA: un altra macchina fotografica che vuol fare la cinepresa a scapito della qualità fotografica. Rimane la pessima ergonomia della 60D (addio al joystick ed alla ghiera grande sul retro) e uno schermo girevole quasi inutile per un fotografo. Prossimo passo di canon sarà il mirino elettronico come sony per scadere nel commerciale.

Io non abbandonerò mai la mia 40D a meno di non trovare una 50D (7D) a prezzo stracciato. Come già ribadii ai tempi dell'uscita della 60D, poi della 5DMK3 e della 6D, non capisco come un nuovo utente/appassionato di FOTOGRAFIA possa scegliere canon rispetto a nikon, D7100, D800 e D600 sono un passo sopra 8fotograficamente parlando) al corrispettivo Canon.
Commento # 2 di: AlexSwitch pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:09
Sinceramente, leggendo quanto riportato dalla notizia, questa nuova media Canon mi lascia perplesso... Molto orientata al video, ecco spiegato il nuovo sensore ibrido, spero che questo non incida negativamente con la sua peculiarità dei pixel a doppia funzione, sulla qualità d'immagine e sulla resa ad alti ISO. Per il resto mi sembra un revamp della 60D.
Non rimane che aspettare le prime prove su strada...

@ emanuele83: Sony usa gli EVF non per motivi commerciali ma perchè non usa più lo specchio ribaltabile, sostituito da uno fisso traslucido. Si paga con meno luminosità al sensore, ma si ha sempre l'AF in presa. Inoltre i nuovi EVF Oled non fanno rimpiangere i VF ottici!
Commento # 3 di: emanuele83 pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:23
Originariamente inviato da: AlexSwitch

@ emanuele83: Sony usa gli EVF non per motivi commerciali ma perchè non usa più lo specchio ribaltabile, sostituito da uno fisso traslucido. Si paga con meno luminosità al sensore, ma si ha sempre l'AF in presa. Inoltre i nuovi EVF Oled non fanno rimpiangere i VF ottici!


No, mi spiace ma i mirini elettronici hanno tutto da invidiare ad uno specchio. Primo il sensore crea un artefatto dell'immagine (pensiamo solo al gamut, per semplificare), la quale sarebbe perfetta per essere vista in preview dall'occhio del fotografo, per avere una idea di quelloc he il sesore può scattare e effettivamente rivelare. Peccato che l'immagine sia elaborata (quantizzata nella profondità del colore magari a 14 bit) e mandata ad un mirino a oled che ha un gamut tutto suo (magari quntizzato a 8 bit) con ad esempio punto del bianco spostato rispetto al sensore. Se poi ci aggiungiamo che l'immagine rivelata per essere visualizzata nel mirino elettronico, viene acquisita da un sensore diverso dal cimos che poi effettivamente farà la foto, siamo a cavallo....

il mirino elettronico è solo una trovata commerciale per permettere a chi non sa nulla di fotografia (o non vuole imparare) di avere in preview i settaggi della macchina prima di scattare (HDR, esposizione, filtri) a scapito di nuovo della qualità fotografica perché il sensore perde una porzione di luce (quanto era non ricordo, 0.2 stop?)
Commento # 4 di: demon77 pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:30
Va beh adesso.. un attimo prima di prenderla a mazzate..
Credo che in primis sia da vedere come si comporta con una recensione di dettaglio.
La dotazione di comandi hardware sul corpo macchina mi pare comunque ben fornita anche se come dice Emanuele83 manca il joystick.

Il sensore, almeno sulla carta, promette di essere molto prestante.. sono curioso di vedere cosa sa fare.

Per la componente video fatevene una ragione.. ormai il trend è quantomai chiaro.. la maccina fotografica è anche videocamera, qualsiasi forma abbia.
Se non va ad intaccare la buona qualità fotografica alla fine non è un male..
Commento # 5 di: frankie pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:33
Bene, così si abbassano i prezzi dell'usato.
Per il resto: no video, no novità!
Commento # 6 di: AlexSwitch pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:51
Su Dpreview viene spiegata la nuova tecnologia usata da Canon sulla 70D... Sulla carta e sulle primissime prove di velocità AF in LV sembra promettere molto bene, soprattutto quando si usano diaframmi molto chiusi. Tutta via anche loro si chiedono, e questo è il vero dilemma, quale sarà la resa qualitativa del sensore, visto che a fronte di 20 milioni di pixel immagine effettivi, questo ne ospita più di 40 ( i fotoricettori immagine hanno un area più piccola della metà rispetto a quelli tradizionali ).

emanule: l'immagine mandata all'EVF di una SLT è quella ripresa dal sensore immagine ed ha tutte le caratteristiche intrinseche ( punto di bianco, saturazione, contrasto, etc ) da questo rilevato. Inoltre tutte le SLT hanno il tasto di preview ( il vecchio controllo DOF ) per avere una visione fedele al 100% di come verrà registrata l'immagine. Poi sono questioni di gusti e di feeling, ma gli EVF, se ben fatti e calibrati, rispecchiano a pieno quanto viene ripreso dal sensore nelle condizioni di scatto in cui ci si trova.
Commento # 7 di: demon77 pubblicato il 02 Luglio 2013, 09:56
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Su Dpreview viene spiegata la nuova tecnologia usata da Canon sulla 70D... Sulla carta e sulle primissime prove di velocità AF in LV sembra promettere molto bene, soprattutto quando si usano diaframmi molto chiusi. Tutta via anche loro si chiedono, e questo è il vero dilemma, quale sarà la resa qualitativa del sensore, visto che a fronte di 20 milioni di pixel immagine effettivi, questo ne ospita più di 40 ( i fotoricettori immagine hanno un area più piccola della metà rispetto a quelli tradizionali )


ah.
ecco una cosa che non sapevo di questo nuovo sensore..
NO BUONO.

Attendo comunque le immagini di test.. ma proprio non mi fa piacere questa cosa.. in qualsiasi caso vuol dire che questo sensore potrebbe permettersi rese molto maggiori..
Commento # 8 di: acerbo pubblicato il 02 Luglio 2013, 10:06
Originariamente inviato da: emanuele83
Veramente PESSIMA: un altra macchina fotografica che vuol fare la cinepresa a scapito della qualità fotografica. Rimane la pessima ergonomia della 60D (addio al joystick ed alla ghiera grande sul retro) e uno schermo girevole quasi inutile per un fotografo. Prossimo passo di canon sarà il mirino elettronico come sony per scadere nel commerciale.

Io non abbandonerò mai la mia 40D a meno di non trovare una 50D (7D) a prezzo stracciato. Come già ribadii ai tempi dell'uscita della 60D, poi della 5DMK3 e della 6D, non capisco come un nuovo utente/appassionato di FOTOGRAFIA possa scegliere canon rispetto a nikon, D7100, D800 e D600 sono un passo sopra 8fotograficamente parlando) al corrispettivo Canon.


Ho avuto la 40D e mi ci sono trovato molto bene, anche se per uno alle prime armi é spesso frustrante dover combattere con un telemetro non proprio impeccabile ed una tendenza al "giallo" molto marcata in condizioni di luce non ottimali. Non ho avuto modo di provare gli aggiornamenti Canon dalla 40D in poi, salvo una breve esperienza con una fantastica 7D, che comunque pur essendo un altro pianeta rispetto alla mia vecchia 40D non risolveva molto i problemini succitati, ho trovato migliore l'AWB solo in abbinamento all'uso del flash integrato, ma niente di eclatante. Per il resto sono macchine assolutamente performanti e vengono giustamente definite PROSUMER, quindi adatte ad un pubblico esperto che sa come usarle al di là della propria vena "artistica". Tu come fai a dire che questa 70D vuole fare la cinepresa a scapito della fotografia? L'hai già provata? Se hanno migliorato sensibilmente l'AF in LiveView ed il sensore ha guadagnato in termini di gamma dinamica potrebbe essere veramente un corpo super appetibile per chi da anni non cambia attrezzatura e vuole rimanere sull' APS-C
Commento # 9 di: emanuele83 pubblicato il 02 Luglio 2013, 10:08
Alex prova a guardare dentro una sony con la translucent tech e poi ne riparliamo

Demon si, hanno diviso i pixel a metà per fare l'autofocus in live view. buono o non buono rimane il fatto che su 20MPX con tecnologia di ultima generazione (processo produittivo) si sono ridotti ad un ISO 12800 nativa e niente ISO 50!!!! Occorre però vedere deli lab test specialmente se comparati con i 24MPx della D7100. Per quanto riguarda il sensore AF a soli 19 punti rispetto alla D7100 che ne ha 51, non mi pronuncio nemmeno. cazzuola dividere il pixel in due potrebbe permettere un approccio HDR notevole utilizzando metà fotodiodi a bassa sensibilità e metà ad alta. Stesso approccio di fujifilm diq ualche anno fa se non ricordo male coi pixel esagonali. Speriamo lo abbiano implementato ma ne dubito
Commento # 10 di: AlexSwitch pubblicato il 02 Luglio 2013, 10:22
Emanuele ce l'ho... e prima avevo una reflex a mirino ottico ;-)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor