I trend da non perdere se volete vendere le vostre foto

I trend da non perdere se volete vendere le vostre foto

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Abbiamo incontrato Paul Foster, Senior Director Creative Content di Getty Images: con lui delineiamo le tendenze della 'visual communication' e della fotografia commerciale. È essenziale per i fotografi che vogliono vendere le proprie foto tramite stock sapere quali sono i messaggi da saper veicolare”

Social Network e Phoneography: un'accoppiata dirompente

Sono le persone ad essere cambiate e la comunicazione si è adeguata?

Quello che si è radicalmente modificato è il modo con cui le persone comunicano e questo cambiamento si riflette anche nel modo in cui esse 'consumano' le immagini. L'impatto della simbiosi tra fotografia mobile e social network è stato molto forte: le persone stesse al giorno d'oggi utilizzano molto le immagini per comunicare, tanto che si è passati dalle fotografie fatte per essere conservate a quelle scattate e condivise per coinvolgere le proprie cerchie in quello che si sta facendo, sia esso un concerto, una colazione, una cena romantica, un giro in moto e una gita fuori porta. Snapchat è la sintesi di questo trend: immagini con una vita 'limitata' che vengono consumate e poi scompaiono per sempre, con il solo scopo di comunicare qualcosa con un colpo d'occhio ai nostri interlocutori.

L'evoluzione della tecnologia porta poi alla possibilità per tutti di riprendere foto e video in situazioni un tempo impensabili: video a lume di candela grazie agli alti ISO, filmati di qualità in spazi angusti, riprese delle proprie gesta sportive laddove una volta era necessaria un'attrezzatura specifica. Quello che una volta era il 'Kodak Moment' ora si è trasferito dalla pellicola alla memoria dello smartphone. Tutto questo ha contribuito a portare le persone a comunicare con immagini e video invece che con il testo: la visual communication si è adeguata a questa tendenza.

Tra i fenomeni che hanno cambiato il modo di comunicare delle persone ci sono anche applicazioni come Instagram?

Instagram ha unito quello di cui parlavamo prima (la simbiosi tra mobile e social network) con un ulteriore elemento: il vintage. L'aspetto retrò delle immagini richiama, spesso in maniera inconscia, nella mente di una ampia fetta di consumatori ricordi legati all'infanzia. Foto in stile Polaroid, filmati con il look&feel delle vecchie videocassette VHS, immagini scolorite dal passare degli anni: sono tutti particolari che richiamano alla mente concetti di 'fatto in casa', di ricordi legati all'infanzia o a periodi felici della propria giovinezza e sono mezzi importanti al giorno d'oggi per veicolare quei messaggi di autenticità e genuinità che, come abbiamo visto, sono al cuore di diversi ambiti di comunicazione.

I social network e le app per la fotografia mobile permettono anche di coinvolgere più facilmente le persone all'interno delle campagne dei diversi marchi. Oltre a mimare le immagini riprese amatorialmente dagli utenti, molti brand scelgono di coinvolgere gli stessi consumatori nelle loro campagne, invitandoli ad esempio a scattare le proprie foto e a inviarle o condividerle tramite un particolare tag. Spesso poi queste immagini amatoriali, che a volte portano in dote una grande dose di creatività, sono utilizzate dalle campagne pubblicitarie.

BenQ Monitor