Fujifilm X-E1: un'APS-C che sfida le full frame?

Fujifilm X-E1: un'APS-C che sfida le full frame?

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Fujifilm X-E1 con il suo sensore X-Trans CMOS da 16,3 megapixel dimostra di poter sfidare a viso aperto le refelx full frame, almeno sotto il profilo della qualità dell'immagine: in questa recensione luci e ombre della mirrorless sorella di X-Pro1”

Conclusioni e Gallerie Fotografiche

Fujifilm X-E1 conferma tutte le aspettative (positive e negative) che avevamo su di essa dopo i primi contatti con la fotocamera. Il sensore X-Trans CMOS da 16,3 megapixel si conferma come una delle innovazioni più interessanti degli ultimi anni nel campo della fotografia digitale e offre, con il debito lavoro da parte del processore, una qualità dell'immagine davvero elevata. Dopo mesi di attesa, da qualche tempo finalmente anche i file RAW .RAF delle Fujifilm dotate di sensore X-Trans hanno ricevuto il supporto dei programmi Adobe, permettendo così di inserire più facilmente i file grezzi dei Fujifilm X-E1 all'interno del workflow dei fotografi che si affidano a queste soluzioni software. Questo permette di ampliare per molti le possibilità di sviluppo, senza dover passare per forza dalla soluzione SilkyPix offerta da Fujifilm in confezione, solida dal punto di vista tecnologico, ma da studiare e digerire al meglio per quegli utenti che non l'hanno mai usata. La buona base offerta dai JPEG in uscita dalla macchina è affiancata ora quindi dalla possibilità di sviluppare più facilmente in camera chiara i RAW: a questo proposito i file in uscita da Fujifilm X-E1 offrono ampi margini di intervento grazie a un'ottima nitidezza di partenza e a una gamma dinamica molto buona.

Abbiamo provato con l'ottica zoom FUJINON XF18-55mmF2.8-4 R: si tratta del primo zoom presentato da Fujifilm per il suo sistema a ottiche intercambiabili, prima il produttore nipponico aveva puntato solo su ottiche a focale fissa. Leggermente meno luminoso dell'obiettivo XF18mmF2 R, lo zoom ci ha però convinti a pieno soprattutto in termini di nitidezza. Anche a diaframmi aperti il centro del fotogramma riesce a sfruttare la bontà del sensore X-Trans con immagini dall'ottimo dettaglio.

L'autofocus, sebbene molto migliorato rispetto alla APS-C con ottica fissa X100 e migliorato rispetto al primo firmware di X-Pro1, non è ancora perfetto e paga dazio nei confronti delle reflex, delle mirrorless con autofocus ibrido fase/contrasto e di alcune mirrorless con messa a fuoco basata sul contrasto ad elevato frame rate, come alcune proposte Panasonic e Olympus. Fujifilm ne è comunque conscia e la seconda generazione del sensore X-Trans CMOS integra sensori a rilevazione di fase sulla superficie: sarà interessante valutarne l'effettivo miglioramento nella messa a fuoco sulle prossime generazioni di mirrorless.

Aspetto che piace poco di Fujifilm X-E1 è l'alleggerimento del portafoglio quando si passa in cassa: sebbene più economica di circa 300 euro rispetto alla sorellona con mirino ibrido X-Pro1, richiede comunque un esborso di circa 800 euro per aggiudicarsi il corpo macchina, cifra che sale a sfiorare i €1200 per l'acquisto del kit con ottica zoom Fujinon 18-55mm. Si tratta a tutti gli effetti però di una mirrorless premium, con costruzione in metallo, grande cura dei dettagli e un sensore di grande qualità, per cui la cifra è giustificata. A seconda del tipo di fotografia preferito, Fujifilm X-E1 può essere una buona scelta o meno: se quello che conta è la qualità dell'immagine ha importanti assi da giocare, anche agli alti ISO, tali da metterla in concorrenza con le full frame, se la messa a fuoco è un punto cruciale, potrebbe creare qualche insoddisfazione di troppo.



Articoli correlati

Canon EOS 6D: tentazione irresistibile?

Canon EOS 6D: tentazione irresistibile?

Canon EOS 6D con il suo corpo compatto e il suo sensore CMOS full frame 35mm da 20,2 megapixel rappresenta l'oggetto del desiderio per molti canonisti e non solo: al prezzo di circa €1900 c'è davvero molta sostanza, tale da tentare anche chi per risparmiare avrebbe puntato su una Canon EOS 5D Mark II usata
Nikon D600: la full frame 'entry level' alla prova

Nikon D600: la full frame 'entry level' alla prova

Abbiamo messo alla prova Nikon D600, la reflex Full Frame che Nikon posiziona in cima alla sua gamma consumer: nella nostra recensione analizziamo il comportamento della macchina, dell'autofocus e soprattutto del sensore formato pieno 35mm da 24,3 megapixel
Sony Alpha A99: primo contatto e primi scatti con la full frame da 24,3 megapixel

Sony Alpha A99: primo contatto e primi scatti con la full frame da 24,3 megapixel

Abbiamo sfruttato un evento Sony per un primo contatto dal vivo con Sony Alpha A99, la full frame 35mm da 24,3 megapixel con cui Sony sfida il duopolio pieno formato Canon/Nikon
Canon EOS 6D, arriva la full frame abbordabile tanto attesa

Canon EOS 6D, arriva la full frame abbordabile tanto attesa

20,2 Megapixel su sensore full frame CMOS, ISO fino a 25600 ISO estendibili a 102400, corpo compatto e storage SD. Queste le principali credenziali con cui Canon propone la propria full frame di ingresso, molto attesa dagli appassionati
Nikon D600: primo contatto con la full frame compatta

Nikon D600: primo contatto con la full frame compatta

Primissime sensazioni su Nikon D600: più compatta del previsto nel corpo, meno compatta del previsto nel prezzo. L'IVA e il cambio dollaro/euro spengono gli entusiasmi di chi sperava di vederla sotto i duemila euro, ma le caratteristiche di Nikon D600 sono ben evidenti fin dal primo contatto
Sony NEX-7: 24,3 megapixel alla prova

Sony NEX-7: 24,3 megapixel alla prova

Sony NEX-/ è con il suo sensore CMOS da 24,3 megapixel la regina del segmento mirrorless sotto il profilo della risoluzione: l'abbiamo messa alla prova e a confronto con i modelli più importanti del mercato, ecco la nostra recensione completa
Canon EOS M: la mirrorless di Canon

Canon EOS M: la mirrorless di Canon

Canon EOS M rappresenta la discesa in campo di Canon nel segmento delle mirrorless: il colosso giapponese ha atteso di avere la tecnologia per integrare l'autofocus a rilevazione di fase sul sensore prima di debuttare tra le compatte a ottica intercambiabile. Sensore APS-C da 18 megapixel, processore DIGIC 5 e display touchscreen sono il suo biglietto da visita.
Nikon D800: risoluzione nel mirino

Nikon D800: risoluzione nel mirino

Nikon D800 fa dei 36,3 megapixel di risoluzione del suo sensore full frame 35mm il suo punto di forza: non si tratta di un dato sbandierato, dalla nostra prova sul campo la risoluzione è effettiva e accompagnata da buona gamma dinamica e resa dei colori
Fujifilm X-Pro1: nitida qualità

Fujifilm X-Pro1: nitida qualità

Vestito vintage, ma cuore tecnologico all'avanguardia: con X-Pro1 Fujifilm ha colto nel segno, con un sistema in grado di offrire immagini di grande qualità con nitidezza e pulizia da primato. Unica pecca: la qualità costa. Chi sarà disposto a sborsare i 1500 euro necessari per aggiudicarsi il corpo macchina?
Canon EOS 5D Mark III: Canon rifà il pieno

Canon EOS 5D Mark III: Canon rifà il pieno

Canon rifà il pieno con la sua nuova reflex full frame Canon EOS 5D Mark III. Delusi tutti quelli che attendevano il taglio di prezzo di Mark II: le reflex convivono in gamma e Mk3 si posiziona mille euro più in alto
Fujifilm X-Pro1: un sensore ispirato dalla pellicola

Fujifilm X-Pro1: un sensore ispirato dalla pellicola

La rivoluzione annunciata da Fujifilm per la sua mirrorless sta tutta nel sensore: una nuova matrice colorata permette di non avere problemi di moiré pur non utilizzando un filtro passa basso, a tutto vantaggio della risoluzione
Canon EOS 5D Mark II: full frame e Full-HD

Canon EOS 5D Mark II: full frame e Full-HD

Con Canon EOS 5D Mark II il mondo del video Full-HD entra nel segmento delle reflex. Questa DSLR full frame offre ottimo contenimento del rumore agli alti ISO e non ha disatteso le aspettative di quanti attendevano il rinnovamento della vecchia Eos 5D


Commenti (34)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 18 Febbraio 2013, 11:20
Vabbeh ha qualche punto debole tra cui di certo il prezzo che mi pare assurdo.. ma il sensore è un cannone!

Spero di vedere questa tecnologia applicata su tutti i modelli!!
Commento # 2 di: Opteranium pubblicato il 18 Febbraio 2013, 11:31
il corpo macchina è veramente valido, specie il sensore, visti anche i prezzi effettivi (al momento si trova a circa 750).. l'unico problema è il parco ottiche scarsissimo (e nemmeno troppo economico).
Per fortuna, almeno a sentire la stessa fuji, in quest'anno dovrebbero uscire diversi nuovi obiettivi. Inoltre anche carl zeiss ha annunciato lo sviluppo di lenti per queste montature.
Stiamo a vedere. Potrei anche pensare di fare un cambio con la K-5...
Commento # 3 di: Jimmy3Dita pubblicato il 18 Febbraio 2013, 11:36
Ragazzi, Valentina negli ultimi tre scatti ha avuto qualche problema, gli è cresciuta la barba!
Commento # 4 di: StyleB pubblicato il 18 Febbraio 2013, 11:55
Valentina! perdinci, che ti è successo negli ultimi 3 scatti? O_O
Commento # 5 di: trapanator pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:06
ormai il futuro delle reflex è segnato. Prima o poi le mirrorless le renderanno obsolete.
Commento # 6 di: pin-head pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:19
scusate ma.. le prove tra le varie macchine come le avete fatte, in jpg?
Commento # 7 di: Donagh pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:22
Originariamente inviato da: Opteranium
il corpo macchina è veramente valido, specie il sensore, visti anche i prezzi effettivi (al momento si trova a circa 750).. l'unico problema è il parco ottiche scarsissimo (e nemmeno troppo economico).
Per fortuna, almeno a sentire la stessa fuji, in quest'anno dovrebbero uscire diversi nuovi obiettivi. Inoltre anche carl zeiss ha annunciato lo sviluppo di lenti per queste montature.
Stiamo a vedere. Potrei anche pensare di fare un cambio con la K-5...


bè la filosofia è poche ottiche e buone
se si guarda tutta la road map completa il sistema difatto è completo
il costo è in linea con le prestazioni, mai visto un 35 1.4 (focale normale eq 50mm) di questo livello dove già a 1.4 la resa, pure a infinito è buonissima
il macro scalpellante che non si puo di piu (costo in linea con concorrenza o inferiore), un super wide (il 14 nuovo) che rivaleggia con ottiche del doppio del prezzo, uno zoom davvero ottimo come prestazioni
solo il 18mm sembra leggermente sotto come prestazioni anche se sono alte lo stesso (questo lo avrei fatto meno caro)
ho la x-pro1 con il normale e le altre ottiche le ho tutte provate
davvero gustosa!
Commento # 8 di: Microfrost pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:23
bella idea la ghiera dei tempi,peccato per il prezzo
Commento # 9 di: mentalray pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:23
Di pieno formato ha senza dubbio il prezzo, poi magari sorvoliamo che attualmente ci stanno lenti ....
Commento # 10 di: acerbo pubblicato il 18 Febbraio 2013, 12:29
Paragonare una mirrorless senza mirino con una Reflex FF a cosa serve??? Se proprio volevate fre una recensione un po' forzata potevate prendere la X-PRO1, non questa.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor